Nota informativa

Informativa sulla privacy. Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti come Youtube , Google, Facebook , Google+, Twitter, Pinterest , Shinystat, Google friend connect leggi con attenzione questo post : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»



HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

18/03/17

L'organizzazione non è una Ferrari 812 Superfast


Obiettivo di questo post : Spiegare in termini semplici come Dio guida l'associazione mondiale dei Suoi servitori e come li disciplina quando peccano e violano i principi biblici.

Non siamo come
una Ferrari 812 Superfast!


Ferrari 812 Superfast
Salone di Ginevra 2017
Tanti si meravigliano che l'organizzazione terrena di Dio commetta errori, peccati e sbagli, nell'emanare direttive alle congregazioni. Forse essi pensano che l'organizzazione terrena sia una Ferrari 812 Superfast una macchina perfetta sotto tutti i punti di vista, ma si sbagliano di grosso!

L'organizzazione terrena o meglio l'eklesia/associazione mondiale dei servitori di Geova, come Israele antico, è imperfetta e composta da uomini e donne peccatori che possono sbagliare, a volte anche spesso, e aver bisogno di una disciplina dall'alto o dal basso. Siamo tutti chiamati in causa, nessuno escluso, dato che ogni cristiano ha una coscienza addestrata secondo le Scritture.

L'organizzazione celeste è perfetta
ma l'organizzazione terrena non lo è mai stata
anche se Dio la guida !

Invece che una Ferrari 812 Superfast con motore V12 con potenza di 800CV, uno scatto da 0 a 100 km/h di soli 2,9 secondi con la velocità massima  di circa 340 km/h , possiamo essere somigliati ad un carrello della spesa che fa le bizze. Non avete mai fatto spesa in un supermercato ? Bene e allora vi è mai capitato un carrello di quelli che non ne vogliono sapere di andare diritti ma le ruote tendno a sinistra o a destra e dovete forzare con le mani e il corpo affinché vada nella giusta direzione ?  E poi capita che si blocchino le ruote in qualche punto sconnesso e dovete forzarne il movimento.


Bene l'organizzazione è molto simile a quel carrello della spesa con le ruote che vanno dove gli pare, ma Dio non ha a disposizione di meglio ed è un miracolo che questa eklesia venga guidata a destinazione grazie alle forzature del guidatore che seppur il carrello non ne vuole sapere viene indirizzato nella sua andatura con forza e vigore affinché vada nella direzione richiesta. Nel nostro caso la direzione è una : Predicare la buona notizia sino alla fine e raccogliere persone timorate di Dio in unità.

Quindi fratelli aspettiamoci scossoni e storture dall'organizzazione ma non tralasciamo di vedere che alla fine Dio aggiusterà l'andatura forzando le cose in modo che si vada nella giusta direzione. Perciò anche se non siamo una Ferrari 812 Superfast e non andiamo a 340 Km/h possiamo aver fiducia che raggiungeremo il traguardo finale. Geova disciplina sempre il Suo popolo e non è cambiato. Vediamo cosa accadrà fiduciosi che la nostra fede non verrà meno e ci sarà la via d'uscita.

Un abbraccione da uno che sta dentro il carrello.

Neemia


_________________________

14/03/17

Il coraggio

Ecclesiaste 7:5 "È meglio udire il rimprovero di qualche saggio che essere l’uomo che ode il canto degli stupidi." 

C'è chi nega  l'evidenza dei fatti. C'è chi non ascolta. C'è chi pensa ad altro. C'è invece poi chi si ferma e riflette. Poi decide. Sono tante le cose che si dicono ma altre poi accadono. Sono tante le parole che si spendono sopra le pedane sopraelevate delle sale dette da generosissimi oratori perchè sanno che tanto le parole non costano nulla (Proverbi 1:22). In po' di tempo fa nel sito ufficiale Jw.org la news di prima pagina era "Warwik i testimoni riparano una diga di 60 anni". Interessante?

Qualche tempo ho fatto visita in un forum nostrano di accoliti Testimoni di Geova all'avanguardia mediatica. Mettendo come ricerca l'hashtag pedofilia. Il risultato? Decine di post che coinvolgono esclusivamente preti cattolici (I Timoteo 5:21). Siti di variegato tesitmogeovanesimo composto da fratelli sopraffini ricercano in rete notizie con argomenti autoreferenziali in tutto il mondo. Denunciano, impavidi, i governi di questo mondo come ad esempio quello della regione indiana del Karnataka perchè impedisce la predicazione dei nostri confratelli.   

Avete sentito voi invece quella lontana commissione australiana che ha portato a giudizio la nostra organizzazione? No? (1 Giovanni 1:6)  Ma forse questa non è una notizia. C'era un membro del corpo direttivo che abbiamo visto giurare sulla bibbia e rispondere ad un interrogatorio. Si ma anche questa non è una notizia. Non è nemmeno una notizia quella di un avvocato che voleva conoscere le procedure sulla disassociazione. Ma ancora non è una notizia anche se si parla di anziani che hanno abusato di ragazze minorenni. Ma questa non è una notizia. No non lo è nemmeno quella che dopo aver raccolto le lettere dei comitati giudiziari ( quelle che non hanno bruciato preventivamente ) hanno scoperto decine di centinaia di casi di pedofilia non denunciati. Ma questa non è una notizia. 

Invece alcuni che fanno? I problemi esistono solo perché se ne parla? Un po' come quello che dice di stare bene perché non va mia dal dottore. Per loro i problemi in questo mondo bisogna nasconderli. Occultarli. Alcuni parlano di dare notizie vere e hanno messo su siti teocratici proprio per "informare" la fratellanza ignorante. Voi con i vostri articoletti in perfetto stile giornalistico dall'italiano impeccabile. Così nell'infamia della notizia contraffatta "voi" sputtanate preti pedofili e nello stesso tempo nascondete scomodi processi della giustizia secolare che accusano i testimoni di Geova.

Chi è peggio di chi ha commesso il peccato? Chi lo nasconde. Sapete perché? Perché dal peccato possiamo essere perdonati, ma se sappiamo fare il bene e non lo facciamo? A cosa serve la fede senza opere? Avete avuto il coraggio di mettere forum, siti web? Avete conosciuto le tecnologie Web? Bravi. Avete avuto il coraggio di dire quanto quanto i governi sono malvagi? Dov'è adesso tutto questo coraggio ?


Cosa è il coraggio consapevole?



Il coraggio consapevole è di chi si considera un peccatore quanto gli altri. Avere coraggio è dire le cose come stanno senza millantare nulla così come fanno le persone astute di questo mondo. Significa rinunciare a qualcosa di lecito anche se vantaggioso. Il consapevole non ha pregiudizi e giudica sempre se stesso e gli altri in modo obiettivo e onesto. Ci sono cose che non vanno? Si. Ci sono cose che funzionano in questa organizzazione? Si. Si possono conciliare le due cose? Si. In che modo? Attraverso la critica e il percorso spirituale che tutti i consapevoli sono invitati a percorrere. "Loro" per questo vi ostacoleranno e tenteranno di buttarvi fuori. Ma non mollate mai perché chi sta dalla parte di Geova non ha paura e non teme i giudizi di questa classe clericale fatta di nominati posticci. 

Chi è consapevole non si deve fermare ovviamente alla sola informazione pregiudiziale di questa o quella commissione. Ovviamente il mondo non vedeva l'ora di accusarci e di metterci nel calderone delle altre religioni. Ma non cascheremo in questo tranello, non accuseremo Geova di essere la causa del problema. Non cambiamo posizione se insieme a noi ci sono fratelli che ipocritamente fanno finta di ignorarla dicendo assurdità su questo o quel complotto apostata. Continuerà a studiare la Bibbia con profondità imparando a pregare ogni giorno per far risplendere le qualità spirituali di Dio che possiede. 

Che sforzo immane dover pensare di entrare in congregazione per proteggere la sua famiglia e le persone più deboli dalla fratellanza. Non vi pare? (Matteo 7:15). Non conosciamo gli eventi futuri ma noi a differenza di altri, non andiamo in giro sparlando sull'espansione teocratica come se fosse la prova della benedizione di Geova. Noi più modestamente ricordiamo a tutti il particolare invito di Gesù 

Matteo 7:13,14
13 “Entrate per la porta stretta; perché ampia e spaziosa è la strada che conduce alla distruzione, e molti sono quelli che vi entrano; 14 mentre stretta è la porta e angusta la strada che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano.

13/03/17

Pubblicazioni


Nuova raccolta 2016 in formato PDF da poter scaricare. Il suo titolo è "Se non ho amore non sono nulla". L'abbiamo ripreso da un post che è stato fatto e che ha dato l'occasione per mettere in evidenza il motore motivante del testimone di Geova consapevole. Come sempre abbiamo raccolto i brani più significativi e interessanti dell'anno. Molti a più riprese contestano il blog e i commenti per i toni critici di alcuni argomenti particolarmente caldi. Noi continueremo finchè Geova lo vorrà, anche perchè sappiamo che non ci sarà mai progresso cristiano, se non c'è il coraggio di affrontare in modo concreto i problemi che la fratellanza sta sopportando. 
Se un nostro fratello ha un mal di pancia, può solo esprimerlo con una lamentela. Ma pensiamoci un attimo, non è pura follia pretendere di aver curato il mal di pancia, eliminando la lamentela? Le critiche continue che vedete nei commenti, denunciano che c'è un malattia spirituale che ci affligge. La capacità di vedere dove davvero risieda questa malattia spirituale è il primo passo della consapevolezza. 
Ringraziamo tutti i postatori per il prezioso contributo che hanno dato e stanno dando alla fratellanza.

Il blog rende disponbili in formato epub gli articoli prodotti dal 2012 sino ad ora, che potete scaricare gratuitamente nei link sottostanti. E' possibile averli anche in formato cartaceo, per chi lo desidera deve contattare gli amministratori.




14/01/2016 L'alba dei minimi                                      pdf   epub
30/01/2016 Come sopravvivere nel tempo della fine  pdf   epub
02/04/2016 Voci dal deserto di Hen Ghedi                  pdf
14/01/2017 Se non ho amore non sono nulla               pdf

Buona lettura

11/03/17

Nuove pubblicazioni al congresso di zona 2017 "Non ti arrendere"






News Congresso 2017 " Non ti arrendere "

Nuove pubblicazioni :


-Venerdì libro che si userà come studio biblico di congregazione "Esempi di perseveranza" o qualcosa di simile. Diviso in 3 parti: esempi antichi di perseveranza,esempi moderni di perseveranza e infine il massimo esempio di perseveranza , Gesù.
20 capitoli in tutto

-Sabato libro per bambini "il Mio Libro di insegnamenti biblici" o un titolo simile, che prepara nel tempo i più giovanissimi al libro Insegna.

-Domenica il film dramma in tre parti sulla moglie di Lot in modalità nuova pubblicazione, e sarà presentato un nuovo film di 51 minuti sulla vita di  Abacuc "Fino a quando Geova" o qualcosa di simile..Sarà impressionante vedere la scena in cui Dio parla ad Abacuc.


Per quanto riguarda la nuova bibbia in italiano e i cartoni animati di lele e sofia divenuti adolescenti attendiamo conferme ma queste sono decisioni su cui influiscono molti fattori tra cui avere risorse economiche sufficienti in particolare per stampare .
 
 **La fonte fino all'anno passato era affidabile e avremo modo di vedere se anche quest'anno la news sia attendibile. Torniamo a distanziarci da altri blog e siti a noi interessano le novità dellassociazione mondiale perchè ci interessiamo del progresso del'opera e aiuto per rimanere perseveranti nonostante i cavalieri della fede e gli oppositori della congregazione GUIDATA da Dio e con a capo Gesù.  
Nemmia 007 mission impossible da En-Ghedi
_____________________________________

06/03/17

La vedova al tempio, uno spunto di riflessione



Riporto integralmente il paragrafo 17 della Torre Di Guardia di gennaio 2017, considerata oggi in adunanza.




" Possiamo imparare molto anche dalla vedova bisognosa che visse al tempo di Gesù. (Leggi Luca 21:1-4.) Non poteva fare nulla contro le pratiche corrotte che si verificavano nel tempio (Matt. 21:12, 13). Non poteva fare molto neanche per migliorare la sua situazione economica. Tuttavia offrì di sua spontanea volontà “due monetine”, che costituivano “tutti i suoi mezzi di sostentamento”. Questa donna fedele dimostrò completa fiducia in Geova; sapeva che, se avesse messo gli interessi spirituali al primo posto, Dio si sarebbe preso cura dei suoi bisogni materiali. Avendo questa fiducia, la vedova sostenne la disposizione di quel tempo relativa alla vera adorazione. Anche noi confidiamo nel fatto che, se cerchiamo prima il Regno, Geova provvederà ai nostri bisogni (Matt. 6:33)."



Alcuni pensieri

 

Cristo sapeva che all'interno delle istituzioni religiose del suo tempo rappresentate dal Tempio che sorgeva sul monte Moriah, ove vi era il Tempio di Salomone, vi era corruzione e malvagità insieme ad una estesa ipocrisia. Eppure lui ricorda a memoria futura ed eterna il gesto della vedova che era forse ignara di ciò che accadeva all'interno di quella istituzione alla quale lei accorreva per adorare Geova.

Credo che sia esercizio inutile elucubrare su cosa avrebbe potuto fare la vedova se avesse saputo cosa ne facevano del denaro, compreso il suo. O forse lo sapeva.
D'altra parte Gesù caccia i cambiamonete dal tempio ma non dissuade nessuno a portare le monete nelle casse del tempio, ivi compresa la vedova. Lo fa due volte, in corrispondenza di Pasqua. La prima all’inizio del suo ministero terreno (Giovanni 2:15) e poi il lunedì 10 nisan del 33 E.V. dopo le 12 (Luca 19:45-48).  
Cristo loda le intenzioni, i motivi della vedova stessa, e quindi i motivi di chiunque si comporti come quella vedova.

 
Che dire di oggi? Non sarebbe cristiano, (quindi oggi il Cristo al posto nostro non lo farebbe), fare pubblicità sull'uso di parte, anche se cospicua, del denaro per “tappare” falle legali, e pagare condanne causate da una cattiva gestione “dottrinale”.
Se ci riflettete Cristo ribalta i tavoli dei cambiamonete di giorno, in pubblico, fa uscire animali con una frusta, grida e urla con grosso scandalo. La notizia percorre tutta Gerusalemme che era pronta alla Pasqua, se ne parla per giorni. Forse quella vedova che alcuni anni dopo mette le monetine, lo seppe. Sicuramente quel martedì, 11 nisan la vedova sapeva che il giorno prima, quell’uomo chiamato Gesù, che veniva da Nazareth aveva rifatto le stesse cose fatte qualche anno prima. Eppure mette ancora le sue monetine.
Il gesto di Cristo non eradica la corruzione, ma se possibile essa diviene più profonda. Quindi l'osservazione di Gesù sulla vedova va aldilà del mero discorso di fede sulla possibilità che Geova provveda materialmente.



Ricordiamo il contesto


 era la fine della vita terrena del Cristo.  Lo stesso giorno in cui Cristo nota la vedova, il Cristo porta i suoi discepoli qualche ora dopo, sul monte degli Olivi, in vista del Tempio, e gli stessi discepoli gli fecero osservare la magnificenza del Tempio.
Gesù li gela e: ”egli disse: “In quanto a queste cose che vedete, verranno i giorni in cui non sarà lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata”” (Luca 21:6)
Quei discepoli erano perplessi. Come era possibile che il loro Maestro prima lodava la vedova perché sosteneva il Tempio e poi ne prediceva la completa distruzione? Quella istituzione rappresentata dal Tempio era giunta alla fine, aveva raggiunto il suo scopo. Geova l'aveva usata per cose meravigliose, nonostante tutto. Aveva prodotto il Cristo. Ma ora era arrivato il tempo della fine, della fine del sistema giudaico. Ancora qualche anno e Cesare (Vespasiano) avrebbe decretato la fine di quel sistema.
 
La vedova non vide il 70 E.V.
Non sappiamo se noi vedremo la fine di questo sistema mondiale. La consapevolezza di sapere che vi è corruzione tra il popolo di Dio; la consapevolezza di sapere che il denaro da noi dedicato a Geova, insieme a quello di molte vedove, viene usato in maniera indegna, non cancella il fatto che questa organizzazione in un secolo ha prodotto un'opera meritoria, ha esteso la conoscenza del Regno di Dio oltre ai confini del ministero del Cristo. “Verissimamente vi dico: Chi esercita fede in me farà anche lui le opere che io faccio; e farà opere più grandi di queste, perché io me ne vado al Padre” (Giovanni 14:12).
 
Onore a chi porta il nome di Dio!
Vergogna a chi lo disonora nel Suo Tempio!
Ricordiamoci che il Cristo è ancora vivo e dalla sua posizione ribalterà ancora una volta i tavoli dei cambiamonete o tesorieri che usano il denaro delle “vedove” per coprire scandali o cattive gestioni.



Internet e blog

Oggi grazie alla libertà concessa da Internet, sorgono molte voce non ufficiali, compresa questa, che in un certo senso ”frustano” i mercanti del Tempio. Ma ricordiamo una cosa, Cristo non disconobbe che era proprio l'Israele che Geova suo Padre usò affinché lui potesse rivendicarne la sovranità e ricordare il suo Sacro Nome ormai supertiziosamente in disuso.
 
Molti Blog e siti Web (se non tutti) non esisterebbero se non vi fosse un popolo che ha portato sino alle più distanti parti della terra il messaggio del Regno. Anzi molti degli arrabbiati della rete non saprebbero nemmeno dell'esistenza del Regno stesso e del nome di Dio se non fosse perché erano Testimoni di di Geova.
Qualche settimana fa postai un commento su uno dei siti che va per la maggiore sapendo benissimo che non sarebbe stato pubblicato. Infatti non lo fu.
 
Non vi erano offese o prese in giro, ma sapevo perfettamente che avrei toccato un riflesso pavloviano. Feci semplicemente notare il fastidio che alcuni hanno per il nome Geova, e l'uso automatico di nomi alternativi, quale Yahweh pur di non farsi confondere. Mi offrii di discutere sul blog stesso l'inconsistenza della forma bisillabica Yah-veh, e dell'attuale riconoscimento che la pronuncia trisillabica Ye-ho-vah sta dimostrandosi coerente con le recenti scoperte e studi conseguenti.
 
Mi rispose una persona, ammetto pur intelligente e con intuizioni bibliche notevoli, che mi disse in privato che il fatto che nelle scritture greche vi sia Yah come suffisso di Alleluyah era la prova che la forma diminutiva del nome dimostri che la forma corretta sia Yah-veh. Ciò mi fece cadere le braccia. Non tanto per la crassa ignoranza del fatto che la stragrande maggioranza dei nomi ebraici nella forma abbreviata sono contratti non elisi (vedi Yeshuah contrattura di Yehoshuah, ovvero in italiano Giosuè e Gesù) quindi Yehovah, ma mi caddero le braccia nel leggere il commento pubblico al mio post ovvero scrisse che ero invidioso per la sua posizione.
 
Questo è uno dei motivi per cui mi sono permesso di scrivere in questo blog, perché credo che gli amministratori non invidino, ne abbiano nessuna velleità messianica come gli autori di altri siti o blog. In alcuni casi ammetto che questi altri siti “contro” puntano il dito su evidenti storture dei TdG, ma mi chiedo, cari amministratori di Blog “contro”: non avete riconoscenza e umiltà sufficiente da ammettere che Geova ha dato il suo Spirito su chi ha operato per la conoscenza del suo Nome e Regno? Cristo non predicava la corruzione del Tempio, ma l'anno di buona volontà e il Regno avvenire.


Sempre più svegli 
in questo tempo della fine
 


Per concludere, cari fratelli, restiamo fiduciosi che questi sono anni tremendi, di cambiamento. Coltiviamo sempre un cuore buono e amorevole verso tutti. Evitiamo le critiche gratuite ma torniamo ad essere studiosi della Bibbia. Torniamo a leggere, scrivere (possibilmente a mano) i nostri pensieri, scoperte e deduzioni. Teniamo un diario di questi giorni meravigliosi. Riscattiamo il nostro tempo, spegnendo Ipad e megaschermi da video insulsi e caramellosi, dedicando il nostro tempo al vero studio ed agli altri, parlando con loro, toccandoli, abbracciandoli, ballando e ridendo con loro. Questo è necessario in questo tempo, che tutto sommato è sempre un tempo della Fine.
 
La nostra vita ora non è eterna, ma lo sarà alla resurrezione. Teniamo questa reale speranza viva ora, non quella della fine ma quella della resurrezione; e se una fine non verrà prima della nostra morte, non avremo sperato invano comunque,
Chiudo con un pezzo musicale che amo. Non tanto per la melodia ma per il testo. Se gli amministratori me lo concedo allego il file remoto su youtube con le liriche. Per chi non conosce l’inglese ecco la traduzione italiana che non rende ovviamente. Un indovinello: che ci azzecca questo testo con il soggetto di questo blog?
 
Stasera si vola
Sopra le  case
Le strade e gli alberi
Sopra ai cani in basso
che abbaieranno alle nostre ombre
Mentre galleggiamo sulla brezza
Stasera si vola
Sopra i comignoli
i Lucernari e ardesie
Guardando
nelle  vostre vite
E chiedendosi perché
La felicità è così difficile da trovare
Sopra il medico, Sopra il soldato
Sopra il contadino,
sopra il bracconiere
Sopra il predicatore, il giocatore d'azzardo
Sopra l'insegnante, sopra il viaggiatore
Sopra l'avvocato, sopra il ballerino
Sopra il voyeur, sopra il costruttore e il distruttore,
Oltre le colline e molto lontano
Stasera si vola
Sopra le montagne
La spiaggia e il mare
Sopra gli amici che abbiamo conosciuto
E quelli che incontriamo ora
E quelli che dobbiamo ancora incontrare
E quando si muore
Oh, saremo così disillusi o tristi
Se il paradiso non esiste
Che Cosa avremmo perso
Questa vita è la migliore che avremmo potuto avere.


Scritto da Neil Hannon


un abbraccio
Graf

___________

 

REGOLE DEL BLOG

1 Non è profittevole usare il nome reale, meglio un nik di fantasia .

2 Dopo 90 giorni gli account dei postatori si potranno disattivare ( saranno riattivati appena si ristabiliranno i contatti)

3 Non va bene trattare male gli altri commentatori o fare battibecchi continui . Chiedere scusa è buona norma . Fate del vostro meglio per evitare incomprensioni inserendo anche delle emoticon .

4 Non è consentito trattare dottrine primarie della fede . Il sito ufficiale è jw.org ( anima, Regno, inferno, sangue, ecc. )
_________
5 Non si devono postare riferimenti troppo identificativi a persone e fatti.

6 Siate propositivi, non condannate gratuitamente, evitare generalizzazioni.

7 Non inserire link di siti che palesemente incitano all'odio contro i testimoni di Geova e altri gruppi religiosi e di siti che incoraggiano all'inattività o alla disassociazione.

8 Rispettate la privacy degli altri resistenti e la vostra

9 Confidate in Geova
_____________________
10 Ogni riferimento negativo all'organizzazione è diretto solamente ed unicamente alla parte malata minoritaria e che risulta inadempiente allo spirito delle scritture. Chi pensa diversamente non ha capito lo spirito del blog o non
siamo stati bravi nell'informare .