Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

21/04/18

L'incarico di pastore nella congregazione . Alcune considerazioni scritturali




L'incarico di pastore richiede ben altro che rapidità di elaborazione.
I requisiti sono esposti chiaramente nelle Scritture.
Essere guidati da persone con saggezza ed esperienza non toglie che fratelli e sorelle giovani e volenterosi possano comunque essere utilizzati nel pieno del loro vigore.


Questo è l'errore che è stato commesso negli ultimi 50 anni e che ha prodotto la situazione che stiamo vivendo al momento: un "buco" generazionale.  Nelle congregazioni coesistono pastori over 70 insieme a "pastorelli" appena svezzati. Manca la generazione in mezzo, frutto di una politica piramidale vissuta con morboso attaccamento alla poltrona e fatta di circuiti chiusi, che ha "squalificato" tanti fratelli che potevano e volevano rendersi più utili.

Ma per combatterla non occorre andare all'estremo opposto e squalificare chi ha saggezza ed esperienza nella verità.
Buona meditazione ...


Voice


________________________________

15/04/18

Ogni proclamatore farà rapporto direttamente sul sito JW.ORG ?



Ultime notizie:


C'è stato un leak del progetto riguardante la digitalizazione di tutte le cartoline di registrazione S-21 dei proclamatori su un database centrale, Secondo questo video ci sara un Publisher İD per tuti i proclamatori, e si potrà ricevere un log-in, per modificare i vostri dati personali, ma comunque sembra stando a questo video che l'accesso sarà limitato per i proclamatori. (Commento originale )

E' stato accennato anche che ci sono "legal concerns", o interrogativi a livello legale...La mia opinione è che non sono specifici se ci sarà effettivamente un log in per tutti i proclamatori, ma se si riceverà un log-in sarà comunque limitato, e la mia domanda è  come questo si potrà concilliare con il GDPR..

Vedremo lo svolgimento di questo nel futuro.

İl video leak si trova su you-tube: "Publisher İD"...




_______________________________________

08/04/18

Come eliminare l'eccessivo potere dei Comitati Giudiziari e dare respiro alla congregazione ?


I comitati giudiziari sono da riformare nei modi, nei tempi e probabilmente limitandone il potere sui fratelli.


Può finire lo strapotere
dei COMITATI ?

 



La Sacra Scrittura da il potere giudiziario all'intera ekklesia o congregazione, come si evince dalle parole di Gesù in Matteo e dalla vicenda di Corinto. In quel caso Paolo ordina all'intera congregazione di votare per la disassociazione dell'uomo che aveva un comportamento anti scritturale. Interessante che a quei tempi la congregazione era veloce nel trattare queste situazioni e solo dopo 6 mesi Paolo nella seconda lettera dice che devono riaccogliere il peccatore pentito. Come farlo si potrà dibattere tra i fratelli. Si possono trovare i modi per non ledere la privacy e per non creare una casta di comitati che in segreto e con un potere quasi assoluto decidano a porte chiuse, senza interferenza, il destino di chiunque di noi abbia commesso qualche peccato, piccolo o grave che sia.

La eccessiva segretezza ha portato a veri e propri abusi e disassociazioni ingiuste, viceversa l'amico dell'amico se l'è passata liscia e senza troppe conseguenze avendo le amicizie giuste e le imboccature necessarie a oliare il SISTEMA. Inoltre la casta dei giudici che decidono e non hanno nessuna responsabilità davanti alla congregazione se sbagliano decisione, è inammissibile per i veri cristiani ! Nessuno dovrebbe essere INTOCCABILE, nemmeno i comitati giudiziari. Di segreto li dentro non c'è nulla il peccato viene maneggiato controllato e archiviato per molti anni . Geova dimentica ma la burocrazia non dimentica, chiude solo gli occhi quando un suo protetto viene colto con le mani nella scodella dei fagioli !!!!


Se si vuole continuare con
i comitati giudiziari
si dovrebbero stabilire dei
paletti scritturali
 


  • Non devono essere a porte chiuse e si deve avere la possibilità se il peccatore lo desidera o se qualche amico o parente lo desidera essere presenti e poter dire qualche parola di intervento.

  •  I giudici che compongono il comitato devono essere scelti dalla congregazione intera

  •  I giudici devono essere sottoposti a revisione se mancano dei requisiti scritturali e si evidenziano mancanze gravi nei comitati giudiziari

  • 2 anziani che investigheranno prima di istituire un comitato devono essere scelti dalla congregazione

  •  Se i giudizi sbagliano sentenza e hanno manifestato gravi lacune di ragionevolezza e giustizia devono ricevere la medesima pena inflitta al malcapitato più 5 anni di squalifica dal divenire di nuovo nominati nella congregazione. Inoltre la congregazione deve riabilitare il fratello disassociato senza giusta causa facendone un ammissione pubblica di scuse in apposita parte alle adunanze tramite portavoce designato.

  •  I comitati di appello vanno aboliti poiché non servono a nulla e non sono menzionati nelle Scritture.

  •  Il peccatore può scegliere di rispondere o a voce o per iscritto alle domande del comitato. Se sceglie la seconda opzione si dovrà dare il tempo all'accusato di scrivere le sue risposte a parte da consegnare successivamente al comitato.

  •  Deve essere un comitato giudiziario cristiano come se fosse presente Gesù, e non una mannaia o tritacarne, assegnato a fratelli insensibili che vengono scelti da un gruppo ristretto di uomini che molto spesso hanno perso la loro qualifica di pastori o forse, non l'hanno mai avuta essendo stati nominati o imposti alla congregazione per motivi tutt'altro che di natura spirituale. Capite che con queste premesse di quale giustizia parliamo ? E' già una fortuna grazie a Geova che non ci sia una rivoluzione interna al movimento. Senza parlare di tutte le tradizioni orali che vengono proposte alle scuole per anziani e slogan fake-teocratici che insinuano nell'insegnamento dottrine di uomini o pensieri umani.





Neemia




_______________________________________

07/04/18

Serve un pò di autonomia alle congregazioni ?

 
 

La struttura del P.C.C. è piramidale come nell'organizzazione e il potere decisionale di chi è al vertice è molto ma molto ampio, come per il C.D. La differenza è che per fare carriera nel PCC si passa attraverso "elezioni" (più o meno ... democratiche). Nell'organizzazione invece si viene cooptati dall'alto e solo quando chi sta più in alto lo decide.



L'unico caso di cooptazione menzionato in Atti è la scelta di Mattia (a sorte) per sostituire Giuda "nell'incarico di sorveglianza", ma gli apostoli avevano una autorità conferitagli personalmente da Cristo (Matteo 28:19, 20). Così come Paolo ebbe un incarico conferitogli direttamente da Cristo, ma non rispondeva affatto al C.D. dell'epoca. Infatti, dopo un viaggio di "conoscenza" di alcuni apostoli (non tutti) a Gerusalemme, giusto per informarli dell'incarico ricevuto e per saperne di più su Cristo da chi era stato con lui, per ben 14 anni operò in maniera autonoma ed era nella congregazione di Antiochia che si decidevano i territori da percorrere e i viaggi missionari.

Per il resto, la scelta per incarichi di responsabilità era elettiva, si proponeva alla congregazione un nome e si decideva con l'accordo di tutti o della maggioranza. Oggi, però, nessuno può dire di avere ricevuto un incarico di responsabilità direttamente da Cristo (chi l'ha visto, e quando?), se non "forzando" l'interpretazione di alcune scritture (come quelle che parlano di uno "schiavo" o "economo fedele"). Forzare il senso delle scritture non da l'autorità di stabilire un minuzioso codice di regole dove si decide di tutto e per tutti. Nessuno aveva autorizzato scribi, farisei e sadducei a fare questo e prima Giovanni Battista e poi Gesù li smascherarono e li condannarono.


La soluzione ?
 

Servono meno regole calate dall'alto e più autonomia per le congregazioni, alla luce dell'unica "lampada" provveduta e autorizzata, la Parola di Dio.
 
 
 
Zaccheo       17/03/18, 09:41
 
 
 
 
_____________________________

01/04/18

Watchtower Library Edizione Betel


Qualcuno di voi che ha lavorato in betel è a conoscenza del formato  Watchtower Library edizione per la betel ? 


Contiene molta più documentazione del formato normale distribuito agli anziani e ai proclamatori appiedati. Si dice che ci siano pubblicazioni fino al 1960 .

Perché non rendere disponibile a tutti i fedeli queste informazioni ? Perché non digitalizzare anche i libri di C.T.Russell e dare un informazione completa e accessibile a tutti ? Non sarebbe segno di amore per l'intera congregazione ? Potremo avere accesso a moltissime informazioni a costo contenuto senza andare a spendere un botto di soldi per reperirli in internet.

Grazie a chi potrà darci ulteriori ragguagli e se la betel ha intenzione di fare una distribuzione per tutti anche i semplici fratelli delle congregazioni che amano fare ricerche.


Il condor




______________________________

Commemorazione Testimoni di Geova 31 marzo 2018


Come sono andate le cose da voi ? Premetto che spettacolizzare un evento che Gesù non voleva diventasse una sorta di spot pubblicitario, ma una sobria celebrazione spirituale tra veri cristiani x ricordare la sua morte di sacrificio, veniamo ai freddi dati statistici e a come sono andate le cose.

Inizio io, nel posto dove ero, i presenti erano lo stesso numero circa del passato anno 1 più 1 meno. Da voi come è andata ? C'è stato un aumento o una diminuzione dei presenti ?


Il maniscalco di Roma




_____________________________________________

29/03/18

RIFORME BIBLICHE PER RIPRISTINARE L'ONESTA' E LA LEGALITA'


UN URLO DAL DESERTO DI EN-GHEDI:





1) Eliminare dalle adunanze le parti relative ai bisogni locali. Esse,infatti,vengono utilizzate per “battere” e scoraggiare i fratelli,facendo leva sui sensi di colpa.(Ebrei 10:24,25)


2) Chi usare per i discorsi biblici? Tra i requisiti spirituali da soddisfare, ci dovrebbero essere: l'umiltà,l'amorevolezza,l'essere incoraggianti,l'essere apprezzati e rispettati,non si dovrebbe essere necessariamente nominati.
Come dovrebbero essere? Incoraggianti,edificanti,positivi,usando esempi biblici( Gesù,profeti etc.),eliminando esperienze gonfiate all'estremo che non rispecchiano la verità,e che hanno come scopo quello di ferire e scoraggiare gli umili e gli onesti.


3) Eliminazione dei comitati giudiziari che non sono scritturali e sembrano un prolungamento dell'Inquisizione di Torquemada,con eliminazione dei Comitati di Servizio,che altro non sono che strumenti intimidatori usati dai vaccari o pseudo-pastori


4) Partecipazione della Congregazione per quanto riguarda le attività spirituali( Vedi Nomine Anziani e Servitori di Ministero,risoluzioni,decisioni etc. etc.),in quanto è l'ekklesia nel suo insieme che tocca con mano l'operato e la spiritualità di colui che dovrà servire come pastore. Chi meglio della base nel suo insieme riesce a valutare i requisiti di un vero pastore? I papaveri da esibizione riuscirebbero a fare una scelta oculata e soprattutto imparziale alla luce delle Scritture?


5) Ripristino dello Studio di Libro nelle case private,con relative adunanze per il servizio di campo,poichè ci si incoraggia maggiormente e si opera come una piccola congregazione in vista della Grande Tribolazione


6) Trasparenza finanziaria ampliata alle filiali e alla sede mondiale con resoconti pubblicati nelle riviste ufficiali,sulla falsariga del rapporto mondiale di predicazione e in bacheca mensilmente. Trasparenza anche sulle spese dei vari alloggi in uso presso le Sale del Regno,in relazione a: spese gas,luce,aria condizionata,acqua,riscaldamento...etc. Detti alloggi sono per lo più occupati da parte di vaccari,ex_Co a zero ore,ma con il dono e l’appoggio della Filiale. Questi Ex_Co hanno tra l'altro anche delle loro proprietà nelle loro zone di residenza o in altre parti,per ridurre le spese, non sarebbe più logico ed opportuno che vadano a servire vicino ai loro luoghi di residenza trattandosi tra l'altro di gente anziana ed inferma, possidenti di pensioni e pensioni sociali, evitando così di porre un pesante fardello sulle tasche di tanti poveri ed onesti fratelli che li devono poi mantenere vita natural durante?


7) Abolizione dei Sorveglianti di Circolazione. Perché? Si metterebbe un freno alle spese(Vedi automobili in dono e relative spese di manutenzione,regalìe mensili di ogni tipo e genere( camicie,cravatte, calzini,maglioni,viveri di ogni genere e gusto,soldi...). Si eviterebbero pericolose escalation di potere, a danno dell'intera ekklesia (...doni,inviti da parte degli anziani e da parte di coloro che mirano a mantenere o ad avere quello staus quo). Declassarli significherebbe anche aiutarli a manifestare una spiritualità più vicina all'esempio di Cristo (Matteo 11:28-30) e dell'Apostolo Paolo (1Tess.2:9).


8) Chi sarebbe preposto per visitare le congregazioni sostituendo il Co? Si potrebbero scegliere tra l'ekklesia di ogni congregazione della Circoscrizione, fratelli esemplari,umili,amorevoli,autosufficienti che nel fine settimana incoraggino il servizio e pronuncino un discorso alla Congregazione alla domenica


9) Disassociazione: la maniera in cui si gestiscono i disassociati e i dissociati non è scritturale,sia per quel che riguarda i contatti con i familiari,sia con gli ex compagni di fede. Il pensiero di 2' Giovanni 9-11 ha relazione con l'apostasia e con coloro che rigettano l'insegnamento di Cristo.


10) Rivalutazione attraverso l'approvazione del'ekklesia,di ex-nominati. Sarebbe ancora una volta la base a doversi esprimere sulla necessità di rinominare Anziani e Servitori di Ministero,aiutandoli a salvaguardare,nel frattempo,la loro dignità,e non isolandoli e lasciarli in balia delle loro ambascie.

Nella certezza che Geova e Gesù appoggino le iniziative per riportare l'onestà e la gioia nelle congregazioni, vi abbraccio e vi saluto fraternamente dal deserto di En-Ghedi


Vostro Nabot


 _____________________ 

28/03/18

Va tutto bene!!


In Canada è passato questo documentario, ma ancora non veniamo informati sul problema gestione pedofilia nelle congregazioni. La burocrazia della superpetroliera non riesce ad ammettere che ha sottovalutato il problema e che le sue disposizioni erano sbagliate e ancora non adeguate al fenomeno. Riusciranno a superare l'empasse ? Il documentario è in lingua inglese

Come sempre si è detto il problema è stato lasciar fare i nominati e credere che le direttive erano perfette quando invece sappiamo che siamo peccatori e anche le direttive sono da rivedere velocemente appena si hanno avvisaglie di abusi e mancanze. Tutto è collegato dal bullismo al mobbing e agli abusi di potere sono tutte situazioni e facce di un unico modo di vedere le cose troppo superficiale e non in armonia con le Scritture


Documentario sulla pedofilia nella congregazione



https://youtu.be/13ja8dMEmPY





______________________________________________