Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

26/02/14

RIFORMA 9° : SEMPLIFICAZIONE ORGANIZZATIVA TEOCRATICA




Riforma  9  SEMPLIFICAZIONE ORGANIZZATIVA teocratica
in ogni grado e strutturale


La lampada del corpo è l’occhio. Se, dunque, il tuo occhio è semplice, tutto il tuo corpo sarà illuminato;  ma se il tuo occhio è malvagio, tutto il tuo corpo sarà tenebre. Se in realtà la luce che è in te è tenebre, come sono grandi tali tenebre! 
 Matteo 6:22,23



Se vogliamo essere in armonia con le scritture , non dobbiamo essere appesantiti da fardelli estranei alla gestione caratteristica al popolo di Geova, cioè: PREDICARE LA BUONA NOTIZIA DEL REGNO. Gestire una immensa quantità di immobili, e altri beni ha causato non pochi problemi in passato e non imparare dalla storia propria e di altri, è pura FOLLIA. FINALMENTE anche l’organizzazione di Geova ha cominciato ad accelerare le riforme riguardo a questo aspetto intraprendendo un programma di semplificazione della gestione dei beni terreni che porterà, oltre ad ottimizzare i notevoli costi finora sostenuti anche a liberare una notevole massa di fratelli che erano adibiti a tempo pieno alla gestione di tali beni. I benefici di questa semplificazioni sono notevoli.
Oltre ad eliminare parecchia burocrazia e anche possibilità di eventuale corruzione tra coloro addetti a tali gestioni, anche il notevole beneficio che molti potrebbero ritornare a dedicarsi maggiormente alle loro attività spirituali e alla cura dei fratelli nelle rispettiva congregazioni. Per questo esiste una organizzazione terrena: PER PREDICARE, non per amministrare immobili o beni terreni. Il Vaticano è un esempio negativo in merito.
Per abbattere tutta questa mole di Burocrazia e SEMPLIFICARE  sarebbe opportuno che si decentrino molte responsabilità che ora sono accentrate alla sede centrale e alle rispettive filiali.
1°  Le proprietà delle sale del regno devono ritornare ad una gestione locale della congregazione di appartenenza e le decisioni di costruzione,vendita,ristrutturazione devono essere decise non dagli anziani ma da tutta la congregazione.La filiale cederà la proprietà all'associazione locale formata da tutti i proclamatori battezzati da almeno 3 anni.Questa semplificazione libererà la fratellanza dalla mole abnorme di norme e regole per fare qualsiasi lavoro nella sala del regno,inoltre i fratelli che ora sono impegnati in questi reparti di gestione centralizzati potranno andare in servizio invece di stare tutto il giorno in ufficio.Servono pionieri e non ragionieri o architetti,queste competenze si possono richiedere nel mercato anche a buon prezzo e di qualità.
2° Man mano che i sorveglianti viaggianti lasceranno il posto, raggiunta l'età dei 70 anni, si procederà a nominare nuovi sorveglianti di circoscrizione in loco.Saranno sorveglianti che amano il servizio e si sostengono economicamente da soli senza bisogno di sostegno esterno ad imitazione di Paolo il modello da seguire e vincolante . Le 2 figure ossia i sorveglianti sostenuti economicamente e quelli che lavorano potranno convivere insieme fino alla scomparsa definitiva dei nominati con vecchio metodo.
Per semplificare la visita del sorvegliante di circoscrizione si abbrevierà la sua visita alle congregazioni portandola al fine settimana . La visita inizierà il venerdì e si concluderà la Domenica pomeriggio. Obiettivo primario è incoraggiare e sostenere l'opera di predicazione e dare un discorso biblico che aiuti gli interessati e li incoraggi a schierarsi dalla parte del regno di Dio.La sua visita sarà rivoluzionata e migliorata in tutte le sue fasi e semplificata.Una parte notevole sarà cercare di recuperare le pecore smarrite e l'altra metà del tempo sarà dedicata all'opera di casa in casa. Invece di ogni 6 mesi la visita dovrà essere più regolare ,si è pensato ogni 2 mesi o 3 mesi,e comunque può essere richiesta anche una visita extra a discrezione della congregazione locale per eventuali necessità urgenti.
4° Semplificazione dei ruoli degli anziani di congregazione. Le circolari dovranno essere ridotte all'osso . Molte disposizioni e incombenze vanno eliminate. Ad esempio il segretario non dovrà più inviare il rapporto mensilmente con tutte le voci dettagliate ma comunicherà solamente il numero dei proclamatori attivi,il resto delle voci sull'attività di servizio rimarrà  a disposizione nella locale sala . Via tutte le procedure di modulistica per fare domanda alla betel e alle scuole teocratiche. Saranno gli stessi proclamatori a trattare con la filiale e i responsabili delle Scuole Teocratiche ,gli anziani potranno intervenire solo se ci sarà una richiesta in merito ma evitando lavoro inutile che toglie tempo alla cura del gregge.
5°.............................aggiungete voi
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

RIFORMA 8° : TRASPARENZA FINANZIARIA E ORGANIZZATIVA




la Riforma  8 riguarda la trasparenza
finanziaria e organizzativa !!



La parola greca Koinonia resa contribuzione in Romani 15:26 e in 2 Corinti 9:13,significa letteralmente "partecipazione ;comunanza" (vedi Perspicacia vol.1 Contribuzione pag.557)
Implica quindi un comunanza tra chi dona, il beneficiario  e l'amministratore delegato a gestire la contribuzione.
Nel mondo odierno ,organizzazioni di ogni genere e soprattutto quelle che muovono ingenti quantità di soldi e mezzi, hanno messo in atto chi per volontà propria o chi per costrizione, misure volte alla trasparenza finanziaria e organizzativa .
Duole doverlo ammettere, ma i Testimoni di Geova sono rimasti immobili sotto questo aspetto. Obiettivamente, tutti noi onesti proclamatori finanziatori del Regno, ci aspettavamo un atteggiamento di apertura in questo senso da parte dei vertici della Società Bibbie e Trattati, essendosi assunti l'onere di portare avanti gli interessi del Regno e inserendo nello statuto ufficiale il nome santo di Dio.
Noi fratelli e sorelle della Resistenza Teocratica,  chiediamo  al corpo direttivo di fare un passo avanti e attuare quelle modifiche necessarie, affinché il popolo di Geova possa responsabilmente dare un apporto  partecipativo al controllo della gestione finanziaria/organizzativa globale e nazionale .Si chiede pertanto la pubblicazione on-line dei report finanziari delle varie società collegate al mondo Watchtower, la semplificazione e l' eliminazione istantanea e rendicontata delle così dette SCATOLE CINESI e la possibilità di accedere alle informazioni sulle procedure organizzative interne giudiziarie,amministrative e gestionali.

 Come potete leggere anche in questo blog, fino al 1923 il resoconto finanziario veniva pubblicato ogni anno sulle pagine della Torre di Guardia di Dicembre. Inoltre nelle locali sale del regno ogni mese viene comunicato alla congregazione il rendiconto finanziario della gestione locale.Ma ciò rappresenta solo la punta dell'iceberg.

Ci vuole laTrasparenza organizzativa, con  comunicazione a tutte le congregazioni , dei criteri di funzionamento del corpo direttivo, la trasparenza nei  criteri  adottati per le votazioni del corpo direttivo e i criteri di scelta dei candidati alle Scuole teocratiche e di tutti gli incarichi di sorveglianza. Introdurre principi di responsabilità del decisore o di chi è chiamato a delegare responsabilità e mansioni .

Insomma una vera trasparenza ad ampio spettro per costruire un rapporto sano di fiducia all'interno dell'organizzazione e contrastare i furbetti e le caste teocratiche che fanno i loro interessi a discapito del nome di Dio e della associazione mondiale dei servitori di Geova.








________________

TDG- RIFORMA. 7......SPAZIO AL WEB NELL'OPERA!!!!




MAGGIOR USO DEL WEB NELL'OPERA







Dovremmo essere pionieri in questo pulpito virtuale,come sempre ci siamo distinti nelle innovazioni tecnologiche per le comunicazioni.

Massima apertura all'apertura di blog e forum da parte dei fratelli della BASE sotto la supervisione della filiale locale.

Possibilità di fare rapporto della predicazione via WEB.

Presidio di un Comitato nelle betel con l'obiettivo di sviluppare applicazioni per le varie piattaforme ....Android,Windows ecc.ecc. utili ai fratelli.


Pubblicazioni on-line dei rendiconti finanziari delle filiali  e di tutte quelle informazioni utili al progresso dell'opera e improntate alla fiducia reciproca tra la Base e il vertice dell'organizzazione, sia locale che mondiale.


 Questa proposta di Riforma è ancora in fase di sviluppo e di discussione nel popolo di Dio.

Cari saluti











--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

TDG-RIFORMA 6 : La Disassociazione !!!









 6° Riforma -
la Disassociazione o Espulsione.


Qui si dovrebbe intervenire ,sia nel metodo che nelle motivazioni per cui si può disassociare un fratello.

1- Includere anche il bullismo e il mobbing tra i motivi per cui si può essere disassociati dalla congregazione

2 - Far partecipare la congregazione nella decisione di disassociare un fratello o una sorella e di riaccoglierlo. Prima di questo occorre eliminare i comitati giudiziari

3 - Le regole sul trattamento dei disassociati vanno rivisitate e rimodulate con la saggezza del padre di famiglia. I familiari decidono come organizzarsi in caso di un figlio o un parente disassociato , mentre gli anziani possono dare un benevolo consiglio senza pressioni , ma lasciando la piena responsabilità ala famiglia.

4 - Rimodulare e differenziare i peccati , tenendo conto dell'azione commessa e l'influenza negativa che essa ha avuto e può avere su altre persone.  Per esempio -  Un ladro di caramelle non può paragonarsi ad uno che ruba nella cassetta delle contribuzioni e un fratello che ha giocato un paio di volte la schedina non può essere trattato come uno che maltratta i fratelli o la moglie.

5 - I peccati gravi ma senza conseguenze per altre persone come a puro esempio illustrativo fumare in disparte o di nascosto, vanno ridimensionati nella loro gravità e differenziati con enfasi da altri peccati gravi come i reati



 










--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

24/02/14

TDG- RIFORMA 5 : Comitati Giudiziari e Speciali




 Proposta
Riforma  ed eliminazione dei Comitati
Giudiziari e Speciali
                               Matteo 18:15-18 - 1 Corinti 5:1-13





Non abbiamo bisogno di tirare ad indovinare, su quale sia la corretta procedura nei casi di offese gravi tra fratelli.Nel vangelo di Matteo capitolo 18:15-18, Gesù mostra quale deve essere la disciplina ordinata, per affrontare i casi gravi di offese o torti tra fratelli.



Se il fratello A,  ha motivo di ritenere che il fratello B,lo abbia defraudato o forse calunniato gravemente, deve procedere nel modo elencato da Gesù,  nel passo di Matteo .

Per altri tipi di peccati gravi, la procedura può essere la medesima,non vi sono motivi per procedere diversamente.
Nella lettera ai Corinti,  Paolo, rivolgendosi all'intera congregazione e non solo agli anziani,invita i fratelli  a disassociare il trasgressore impenitente


La congregazione intera
esprime il suo parere sulle offese
 

Che Paolo faceva appello all'intera congregazione è evidente dalle sue parole iniziali . In 1° corinti 1:2 leggiamo ...."alla congregazione di Dio che è a Corinto..." . Possiamo ragionevolmente concludere,  che la congregazione locale ,ovverosia il corpo dei cristiani che rappresentano Dio nel territorio, è in ultima istanza quella che deve giudicare le offese alla congregazione e a Dio.

Se il peccato non è di dominio pubblico, il cristiano procederà in base ai passi indicati da Gesù,rivolgendosi in privato al fratello,ove il peccato fosse risaputo nella comunità,sarebbe dovere degli anziani di turno citare in giudizio il trasgressore davanti a tutta la congregazione locale,poichè non è più possibile agire in privato, essendo il fatto divenuto di dominio pubblicoi.

La congregazione è giudice finale in ogni caso ,Geova ha stabilito le regole .
Con quanto esposto brevemente sopra, abbiamo la base biblica per proporre l'eliminazione immediata partendo da domani, dei cosidetti  comitati giudiziari. Essi non sono in armonia con il consiglio della Bibbia.










                           ----------------------------------------------------------------

TDG-RIFORMA 4: Sorveglianti di Circoscrizione




                                                                 4° RIFORMA 

proposta di riforma del  ruolo di Sorvegliante di Circoscrizione
( 2 Corinti 8 : 19 )
La base biblica è quella di 2 Corinti 8:19.  Paolo riferendosi al discepolo Tito dice :”……ma ( egli ) è stato anche costituito ( greco kirotoneo " per alzata di mano") dalle congregazioni per essere nostro compagno di viaggio…..””

  

In questo passo, viene detto esplicitamente che furono le congregazioni a scegliere e il discepolo Tito e costituirlo per un importante incarico  :accompagnare Paolo nei suoi viaggi e  assisterlo nell'opera.

 Lo ( kirotoneo  )costituirono per votazione, le congregazioni del posto.


Per evitare inutili accorpamenti di poteri in questo ambito dell'opera il ruolo del sorvegliante di circoscrizione potrebbe subire delle modifiche sostanziali per armonizzarlo alla congregazione del 1° secolo. Potrebbe essere una figura snella , avere l'appoggio della congregazione e del popolo di Geova , e non dovrebbe rimanere in quello speciale servizio a vita natural durante ma solo finchè ne dimostra l'idoneità spirituale .

La sua nomina dovrebbe essere approvata tenendo in considerazione anche il parere delle congregazioni e  degli anziani locali, altrimenti un sorvegliante imposto con la forza che ruolo pastorale potrebbe avere ?  Quanta forza potranno avere i suoi consigli se il popolo di Dio non lo considera autorevole e libero di parola ?

Nello scegliere tali uomini si dovrà osservare l'onestà dell'individuo, il suo amore per l'opera del Regno, il suo amore per i fratelli, potrebbe  essere una persona che si esprime con tatto, equilibrato ,studioso della Bibbia e umile,oltre che capace di fare un buon discorso biblico che stimoli i nuovi ad accostarsi alla Verità. Ma i discorsi o l'abilità nel farli non dovrebbe essere un requisito importante. L'aspetto più importante secondo la bibbia è l'amore e i frutti dello spirito uniti allo zelo per la vera adorazione.

Sarà un fratello che preferibilmente si sostiene economicamente con le sue mani o con suoi mezzi.  La sua visita pastorale alle congregazioni si svolgerà in 3/4 giorni al massimo o su richiesta della congregazione si potrà decidere insieme tra le parti un allungamento della visita .

In questi 3/4 Giorni ,forse dal giovedì alla domenica, parteciperà alle attività della congregazione in loco, ma non prenderà la direttiva,nè alle comitive per il servizio di campo,nè alle adunanze. Andrà in servizio con quanti più fratelli è possibile che ne abbiano fatto richiesta  direttamente a lui. Chiunque nella congregazione deve sentirsi libero di contattarlo per esporgli qualche problema o per ricercare qualche consiglio spirituale.

 Il clou della visita sarà un discorso pubblico a cui si cercherà di dare la più ampia pubblicità nel territorio locale.

Siamo  certi che una figura altamente snella e di basso profilo manageriale ,avrà un impatto notevole nell'estirpare la corruzione tra il popolo di Dio, e dare impulso all'opera di predicazione.

Ciò porrà fine alle  lotte interne per assecondarsi le grazie del viaggiante di turno.


Con voi nel servire Geova vi auguriamo la pace di Geova
vostri fratelli Testimoni di Geova resistenti.




atti-14 23-li-costituirono-anziani.



-----------------------------------------

23/02/14

TDG-RIFORMA 3 ! Sorvegliante di Distretto


                                             
                                                            RIFORMA   3



                            
Proposta di Riforma :Eliminazione o trasformazione
del ruolo di Sorvegliante di Distretto.



Per liberare risorse umane ,e allegerire la macchina buro-teocratica, divenuta oramai insostenibile per la fratellanza,sia in termini di costi effettivi,sia per l'alto tasso di corruzione,insito nell' eccessivo allungamento della piramide della gestione del potere.

 7 livelli e linee di amministrazione, non sono più giustificabili, specialmente se ci confrontiamo con la semplice gestione del cristianesimo delle origini,ove vi era una autonomia gestionale e funzionale delle locali congregazioni , con un coordinamento a Gerusalemme,degli anziani e degli apostoli,.....una struttura leggera e poco invasiva.

Si stava ragionando con altri proclamatori della base, su una riforma più morbida .Ovvero, rimangano i sorveglianti di distretto,ma almeno lavorino con le loro mani, per non porre un costoso peso sui fratelli delle congregazioni,come  l'apostolo Paolo.

Lavorando e gestendosi con i loro mezzi, avrebbero più libertà di parola nell'istruire i fratelli,e di conseguenza i fratelli apprezzerebbero ancor meglio i loro servizi,
che potrebbero durare per parte di una settimana,dal Giovedì alla Domenica
o come meglio comodo ,alla congregazione locale ,e non viceversa,dovrebbe esserci un dialogo aperto e un venirsi incontro alla pari .

Occorre intervenire su questo non abbiamo dubbi,se poi sarà volontà di Geova ,avverranno questa e altre riforme.







                                          ----------------------------------------------------

TDG - RIFORMA 2 : LE NOMINE DEI SORVEGLIANTI





PROPOSTA  DI  RIFORMA  2 : LE  NOMINE  DEI  SORVEGLIANTI









Elezione degli anziani e servitori di ministero su base annuale o comunque per un tempo limitato.
Essi saranno nominati ed eletti con voto pubblico da parte di tutti i fratelli e sorelle battezzati non di recente e con una età matura.

La votazione si svolgerà in 2 fasi :

1 o 2 settimane in anticipo si proporranno le nomine ,qualsiasi fratello potrà indicare chi secondo lui è più idoneo per l'incarico ,accettate le raccomandazioni,si darà 1 o 2 settimane per meditare nelle proprie case in preghiera .

Dopodichè si farà una adunanza specifica per scegliere i fratelli raccomandati .Le raccomandazioni saranno presentate al sorvegliante di circoscrizione locale che farà l'investitura ufficiale tramite la filiale della nazione.


Non vediamo nessun impedimento biblico in questa procedura  ,il cambio fù fatto negli anni 20-30 del secolo scorso per ragioni contingenti al periodo storico,ragioni che nel tempo sono venute a mancare.
Vedi il libro  "PROCLAMATORI" al capitolo " Sviluppo della struttura organizzativa"
Attualmente , altre problematiche richiedono un intervento di riforma del sistema.
Tra queste ragioni vi sono

1 ° La compravendita dei privilegi a cui ci hanno abituato molti viaggianti, senza per questo,volergli attribuire tutta la colpa ,che è attribuibile anche agli anziani locali

2 ° Comportamenti poco edificanti, come regali interessati ai sorveglianti, per ottenere parti alle assemblee,corsie preferenziali per scuole teocratiche ,nomine affrettate in tempi sospetti,disattendendo i requisiti stabiliti dalla Parola di Dio .

Il controllo con la riforma descritta, tornerà in mano al corpo della congregazione ,e con i limiti di tempo descritti, si eviteranno eccessi o abusi del sistema a beneficio della spiritualità e dell'opera del Regno.




Questa riforma è stata limata con l'apporto dei fratelli che hanno scritto dei post specifici sull'argomento nomine e raccomandazioni.

Qui i post con le relative spiegazioni scritturali :

http://atti-1423-li-costituirono-anziani.html

http://nomine-di-anziani-e-atti-1423in.html

http://atti-1423-parte-2autore-robin.html



Con affetto la Resistenza











------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

TDG-RIFORMA N 1 : Corpo Direttivo

       

Di seguito , da oggi ripubblicheremo le 12 Riforme possibili per far tornare di moda l'onestà nell'organizzazione dei Testimoni di Geova.
12 giorni all'arrivo di Morris Antony a Roma ,12 Riforme Proposte.Speriamo che il fratello Morris possa visionare il contenuto del Blog e ci faccia sapere cosa ne pensa .


      1) RIFORMA DEL CORPO DIRETTIVO
  • I membri potrebbero rimanere in carica per 3/5 anni.

  • Reintroduzione dell'Impeachment per membri del corpo direttivo inadempienti,possibilità già prevista ai tempi del fratello Russel.

  • Pubblicazione ufficiale del curriculum di ogni membro del corpo direttivo nella Torre di Guardia e nel sito ufficiale.

  • Allargamento del corpo direttivo con apertura a tutti i continenti ,attualmente nessun fratello africano ha mai fatto parte del corpo direttivo,tantomeno i fratelli asiatici 
  • Come nel 1° secolo,il corpo direttivo si occuperà del cibo spirituale e tutto ciò che comporta la sua preparazione e ditribuzione.

  • Aggiornamento regolare e trasparente ,con mezzi idonei e sicuri, degli argomenti rilevanti, in trattazione ed esame nelle riunioni del corpo direttivo, con relazioni trasparenti e puntuali ,alla fratellanza. 
  • Il corpo direttivo interverrà sempre e comunque,su questioni che concernono le dottrine primarie,le sue decisioni trasparenti devono essere vincolanti per tutte le congregazioni. Allo stesso tempo,va concessa alle congregazioni una certa autonomia decisionale per questioni secondarie alla dottrina primaria,senza per questo dover incorrere in sanzioni spirituali .Ciò potrebbe riguardare questioni economiche, nomine teocratiche e altre questioni locali attinenti l'opera del regno.
FINE


____________________