Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

22/02/15

TDG : BETEL LEAKS 2 - ROMA 22 FEBBRAIO 2015 -


 BETEL LEAKS 2  
ROMA 22 FEBBRAIO
2015 



1° LEAKS

So di una richiesta che la Betel sta inviando a tutti i viaggianti. Richiedono fratelli pionieri e nominati per servire dove c'e bisogno. Possono rendersi disponibili i seguenti fratelli:
Coloro che stanno aspettando la chiamata alla scuola per evangelizzatori ma che ancora stanno aspettando.
I vecchi sam, che avevano ricevuto la lettera di commiato possono di nuovo rendersi disponibili.
e Anche coloro che non hanno requisiti per frequentare la scuola per evangelizzatore, possono rendersi disponibili da subito..purche anziani o servitori di ministero.

E' lodevole questo ma mi chiedo come mai tutta questa sollecitudine?
Prima dicevano che solo chi e stato diplomato alla scuola ha i requisiti per spostarsi.
Adesso vanno bene anche chi non e stato invitato ancora alla scuola.
E poi perche rimettere in circolo i vecchi sam che sono stati oggetto di cancellazioni facili e altre anche ingiuste e adesso le richiamano?

Inoltre anche chi non ha i requisiti per frequentare la scuola puo spostarsi?
La Betel deve essere a corto di fratelli disponibili mi vien da pensare?
Voi che ne pensate?
Forse i pionieri speciali non bastano piu? 
La Betel si rende conto che sempre meno coppie si spostano per svariati motivi?
Che ne pensate?



2°LEAKS


Sono in grado di dare altri dettagli sulla richiesta della Betel che i viaggianti sono incoraggiati a trasmettere al corpi degli anziani riguardo a servire dove c'e' bisogno. Ovviamente da fonti piu che autorevoli...nei pressi dei corridoi del Reparto Serv...con la porta aperta....
Quindi oltre la circolare. 
Sembra che la scuola per coppie (adesso evangelizzatori. hanno incluso anche le sorelle single), non ce la fa a soddisfare il bisogno del territorio italiano. A parte le prime classi che erano invitati i pionieri speciali, e loro dove le assegnavano loro devono andare {motivo sussidio}, adesso il cdf sta impattando con una realta, i pionieri regolari che frequentano la nuova scuola solo il 10 per cento di una classe accetta un'assegnazione in posti remoti. Perche' alcuni che hanno provato , ma non trovando lavoro rientrano alla base. Atro motivo per cui molti non riescono a portare a termine un'assegnazione e' che gli affitti nelle aree metropolitane e' elevato.
Allora cosa hanno pensato i geni del cdf? (Dato che e' una disposizione italiana).

Abbiamo delle coppie che aspettano di frequentare la scuola. Alcune hanno soldi da parte e potrebbero trasferirsi. Intanto mandiamoli in pista cosi non si scoraggiano. 
Poi hanno inserito anche i vecchi sam, alcuni davvero bravi pastori. (Tanti hanno fatto danno ma vi assicuro che molti tra quelli cancellati specialmente perche' non tanto in linea con il cdf), sono stati cancellati ingiustamente o perche il co di turno era geloso del sam e il sam non si e' assoggettato ai giochini di potere del co. (perche' alcuni co con la penna pensano di avere lo scettro di Dio) Cosi il cdf ha perso valide coppie di sam perche alcuni rientravano nei 'disubbidienti', solo perche' (come dicono alla betel , sono scappati dall'assegnazione) ma adesso il cdf si e' accorto che la relata' non e tanto cosi. Il problema esiste veramente...scarsita' di lavoro e alloggio. E pertanto tra i sam, disponibili e bravi pastori e con disponibilita di soldi possono essere richiamati. (Cdf furbetto).

Che dire di coloro che non sono idonei per frequentare la scuola.
Anche fra loro ci sono anziani e sdm, benestanti. Cosi anche loro prendiamoceli e mandiamoli dove i diplomati alla scuola per evangelizzatori non vanno. Facciamoli credere che rientrano anche loro nel famoso elenco che la societa' usa.

Cosi sperano di poter coprire le varie richieste nel vasto campo italiano. Entro un anno avremo la risposta, sperano che il 60 per cento possa in questo modo essere coperto bene, con queste tre tipologie di chiamata. 

Alcuni che vengono dalla scuola verranno assegnati come servitori nelle costruzioni a loro va la nomina di pionieri speciali.e sussidio...ma non altri.

Ci sara sempre la distinzione: tra somari e cavalli , come si usa dire alla Betel.

Spero di esservi stato utile. 


AGGIORNAMENTO 23 FEBBRAIO 2015 :

Carissimi posso dirvi che questa disposizione ha l'autorizzazione del CD, solo per l'Italia, in quanto il bisogno c'è ed è reale. Solo che non ci sono molti soldi per nominare altri pionieri speciali. Quelli che ci sono sono già al limite. A settembre altri CO, passeranno pionieri speciali, ben 15. Tuttavia un'altro motivo di questa richiesta è motivata dal fatto che il cd ha notato che molti non si pongono più mete per il futuro. Giovani o meno giovani non si pongono mete ne di servire come servitori di ministero ne anziani. Ma tanto più vedere tanti che erano in pista lasciati all'oblio ha fatto calare l'interesse di porsi mete come pionieri speciali (adesso solo gli ex-co), o lo diventano solo chi servirà come servitore di costruzione. Alcuni nuovi co giovani sono stati arruolati. Pertanto per i prossimi 10 anni nuovi co non ce ne piu bisogno. Alla betel non prendono più nessuno. Anche i sam, con lettera di commiato sono fermi e bloccati per svariati e motivi diversi.

Cosi questa richiesta doveva creare un po di fermento. Ma al momento poche raccomandazioni sono state fatte, o meglio meno di quello che prevedevano.
Il CD, ha autorizzato questa richiesta, ripeto solo per l'Italia.
Io mi sono già espresso a riguardo dicendo, solo che uno scapolo o una coppia puo decidere di mettersi a disposizione, ok, ma il cd deve essere onesto nel dire in partenza come stanno le cose. Senza ombre o nebbie. PoI ben venga un coppia che si sposta , purché lo faccia con motivazioni giuste, e che abbiano veramente il desiderio di servire alitri. E dicono chiaramente a chi si sposta: senza ottenere nulla in cambio (intendo sotto forma di privilegi).

A queste coppie dico: "La benedizione di Geova", questo vi renderà ricchi. - Proverbi 10:22






_____________________________________________________________________________________________

20/02/15

JW. BETEL LEAKS CONFIDENTIAL




 BETEL  LEAKS
CONFIDENTIAL


Ieri è arrivato nei commenti questo Leaks .Chi ne sa qualcosa informi i proclamatori.


 




Tra un po' di mesi ci saranno alcune novità purtroppo non piacevoli che turberanno ulteriormente parecchi fratelli.
Vi assicuro che  ci saranno alcune informazioni da parte della WT. Non appena sarà terminata la nuova sede in America, la linea dell 'intero ordinamento di predicazione cambierà, lasciandoci a dir poco senza fiato.

 Ci saranno molte direttive che faranno fatica a capire anche gli Anziani, non so dirvi ancora molto, ma credo più che mai che sia bene per tutti Noi accrescere la nostra Fede in Geova, e ognuno di noi dovrà fare la nostra parte per Fede e avere discernimento a questi cambiamenti innovativi da non riconoscere più la Società come lo era, da quando l abbiamo conosciuta.
Perché tutto questo? .... vi assicuro che ai  vertici della WT c'è un vero e proprio fermento. Sia perché ci saranno altri scandali, attualmente ci sono anche dei detective che stanno spulciando per la prima volta le nostre sale del regno, ed in America questo fenomeno  si sta allargando a macchia d olio. lo spostamento della sede centrale con tutto questo movimento immobiliare e per delocalizzazione fuori le città i maggiori edifici di presidio dei fratelli, perché attualmente ci sono nuovi intendimenti che pian piano ci diranno, questo è ciò che sta accadendo entro le famose stanze della Sede WT.




Fine



________________________________________________________________________

14/02/15

L'erotismo della pornografia

Cantico dei cantici 8:6 “Ponimi come un sigillo sul tuo cuore, come un sigillo sul tuo braccio; perché l’amore è forte come la morte, l’insistere sull’esclusiva devozione è così inflessibile come lo Sceol. Il suo divampare è come il divampare del fuoco, la fiamma di Iah. 7 Le molte acque stesse non possono estinguere l’amore, né i fiumi stessi possono travolgerlo. Se un uomo desse tutte le cose di valore della sua casa per l’amore, la gente positivamente le disprezzerebbe”.

L'argomento è problematico ma ritengo che sia importante affrontarlo. Lo scopo di questo post è di capire se esiste differenza fra l'erotismo e la pornografia. Troppo spesso si sentono espressioni inopportune e non idonee sull'argomento. Si va dalla censura completa ( fratelli che metterebbero le mutande al David ) a altrettanto discutibili comportamenti libertini che hanno portato a legalizzati scambi di coppia dentro le congregazioni. Non essendo un sessuologo ho preso spunto da alcuni testi che spiegano in modo ragionevole l'argomento sessuale, non ho la pretesa di chiarire ma almeno di evidenziare un problema che troppi fratelli e sorelle mettono sotto il tappeto. La rete rende disponibili a tutti senza filtri immagini dichiaratemente pornografiche in modo discriminato a tutti. I pericoli oggettivi che possono creare sono tanti così in fondo a questo post descriverò qualche tecnica che permette alle famiglie di proteggere il proprio PC da questi siti. Questo tipo di protezione però non può esimere le famiglie dall'impegno che hanno nei confronti dei figli nell'affrontare il tema in modo serio e ragionevole. 

Erotismo vs Pornografia

"Premesso che EROTISMO deriva dal greco EROS, che significa AMORE, mentre pornografia (dal greco πόρνη, porne, "prostituta" e γραφή, graphè, "disegno" e "scritto, documento" e, quindi, letteralmente "scrivere riguardo" o "disegnare" prostitute) è la raffigurazione esplicita di soggetti erotici e sessuali, in genere ritenuti osceni, effettuata in diverse forme: letteraria, pittorica, cinematografica, fotografica. Ogni essere umano ha normalmente delle fantasie erotiche, cioè usa l'immaginazione per rappresentarsi delle scene eccitanti eroticamente, senza altro scopo che l'eccitazione in sé: la pornografia è la concretizzazione di queste fantasie in immagini, disegni, scritti, oggetti o altre produzioni. Poiché molte persone hanno fantasie erotiche simili, di solito il materiale pornografico prodotto da un singolo, con le scene della sua immaginazione erotica, risulta eccitante anche per molti altri. Sebbene la pornografia sia stata usata anche come semplice ingrediente di opere artistiche più articolate, il suo fine principale è quello di indurre uno stato di eccitazione sessuale. Appare già chiara una distinzione di natura etimologica: nell'erotismo si descrivono i rapporti che hanno a che fare con l'amore, e quindi con l'insieme delle emozioni fisiche e mentali che l' amore produce; la pornografia descrive invece i rapporti sessuali nella loro parte strettamente fisica, senza soffermarsi sugli aspetti psicologici delle relazioni amorose. E' perciò evidente una prima differenza: l' EROTISMO si occupa dell'intreccio tra aspetti FISICI e MENTALI dell' amore, la pornografia no. Una seconda differenza è quella che riguarda l' elemento della FANTASIA, dell' IMMAGINAZIONE. Per sua natura la pornografia è esplicita, mostra i rapporti sessuali. L'erotismo invece propone un "percorso mentale" diverso, fatto di allusioni, di riferimenti impliciti. E' infatti erotico ciò che è allusivo, evocativo, immaginativo. E' invece pornografico ciò che è esplicito, conclusivo, scontato. E' erotico ciò che dà la possibilità alla mente di spaziare, immaginare, moltiplicare gli stimoli e i desideri. E' pornografico invece ciò che sai già come va a finire. Infine, un elemento di distinzione importante è quello della differenza tra ECCITAZIONE e APPAGAMENTO. L'erotismo cerca di dare eccitazione, di stimolare il desiderio, di "accendere la scintilla" del piacere, perché il bello del desiderio erotico è il fatto che si alimenti sempre di più. La pornografia invece ha come fine l' APPAGAMENTO dell' eccitazione e non il suo aumento. La pornografia è solitamente fatta con un intento dichiaratamente masturbatorio, con il fine dell' appagamento sessuale, l'erotismo invece è soprattutto fatta per accrescere il desiderio, per stimolare un' eccitazione soprattutto mentale."

Il Cantico dei Cantici è uno dei testi più lirici e inusuali delle Sacre scritture. Racconta in versi l'amore tra due innamorati, con tenerezza ma anche con un ardire di toni ricco di sfumature sensuali e immagini erotiche. Ciò non pregiudica affatto il carattere sacro del Cantico, in quanto l'amore erotico dei due amanti, per l'autore del testo, ha origine divina, come si può ricavare da Cantico dei Cantici 8:6 "Il suo divampare è come il divampare del fuoco, la fiamma di Iah" Il cristiano consapevole comprende quindi che l'erotismo del giovane per la sulamita risulta non solo lecito ma anche la miglior rappresentazione completa d'amore che la coppia può dimostrarsi a vicenda. Quello che non viene detto e che avverrà dopo nella loro intimità è solo il risultato di questa espressione d'amore. Non aggiungeremo altro se non che a voi giovani che vi state sposando e che avete messo al primo posto l'integrità morale, cercate di vivere la sessualità come un esperienza continua che proviene dall'amore e dall'interesse personale che dovrete avere verso il vostro coniuge. Farete degli errori ma non abbiate paura di sbagliare, perchè non si sbaglia mai quando si vuole bene ad una persona. Non c'è erotismo nella pornografia ma ci può essere tanto sano erotismo all'interno della coppia che se vissuto può essere una fonte di ristoro di inestimabile valore.


Proteggere i nostri figli

Purtroppo il web ha aperto le porte dell'informazione e quindi ha reso raggiungibile tutto ciò che questo sistema è in grado di esprimere. Navigare su internet può essere pericoloso per chi non è abituato, per chi lo vuole scoprire e per chi, come i bambini, si avvicina per le prime volte al computer e al web. Tanto per cominciare non si può definire una età soglia superata la quale il bambino può guardare qualsiasi sito, su certi siti non ci dovrebbe andare nemmeno un adulto navigato quindi dipende molto dalla sensibilità del genitore controllare il figlio e contenere la sua curiosità sul web.

Per un bambino che naviga su internet ci sono diversi rischi tra cui i principali sono:
1) Capitare su siti sexy o pornografici e rimanerne quindi ovviamente colpito.
2) Capitare su siti con foto violente.
3) Capitare su siti internet e forum o anche blog che contengono ad esempio inni al fascismo o al nazismo e che cercano di manipolare le menti più vergini e più fragili.
4) Usare le chat per crearsi un mondo di amici virtuali e di primi amori molto rischioso per bambini e bambine soprattutto perchè dietro a una chat non si sa mai chi si trova
5) Diffondere dati privati o sensibili riguardo le genralità sel bambino e odella sua famiglia, compresi numeri di telefono indirizzi di casa e di scuola.
6) Incappare in un pedofilo che con una maestria sa fingersi una persona normale o peggio un pari età.

In linea più generale, quindi non solo rischi per minori e bambini, in internet ci sono siti pericolosi che pregiudicano il funzionamento del proprio computer, diffondono virus e malware, diffondono spyware e fanno physhing tramite le mail per avere le password del conto in banca o di Ebay o di Paypall.
Ora però per tutti voi arrivano le cattive notizie: non esistono su internet procedure automatiche per difendersi in pieno da tutti questi rischi, nessuno strumento è una protezione assoluta e nessuna applicazione web riesce a resistere sotto i colpi di hacker o di lamer o di spammer. La cosa migliore che si può fare è controllare e monitorare le proprie attività su internet con strumenti e accorgimenti che devono essere usati con intelligenza sia per navigare in libertà ed usufruire dei tanti vantaggi che internet offre sia per stare più o meno sicuri che la nostra attività su internet resti difesa. Prima di tutto su internet, in linea assoluta, non esiste anonimato e tutta l'attività su internet è controllata e monitorata di continuo ed ogni volta che si visita un sito internet si lasciano tracce di se stessi come fossero impronte sulla sabbia: basti pensare alle ricerche su Google che sono tutte registrate per fare un esempio. Ci sono almeno 5 modi per proteggere la navigazione involontaria su siti inappropriati in modo da tenere al sicuro i bambini e gli sia impedito di trovare porcherie o di fare danni al computer cliccando a caso.

1) Blocco sul modem router
Uno dei modi più semplici per impostare i controlli di censura è configurando la funzione di Parental Control sul router. Il router funziona come punto di smistamento di tutto il traffico internet che attraversa la rete quindi il controllo genitori permette di filtrare il web per tutti i dispositivi in ​​rete: computer, smartphone, tablet e persino console di gioco.

2) Se il router non dovesse avere questa opzione di filtro dei contenuti web o se non dovesse comunque essere soddisfacente, si può lasciare che il filtro sia gestito da una servizio esterno e cambiare il DNS. Cambiando il DNS sul router si fa in modo che i controlli di censura siano attivi su tutta la rete, qualsiasi pc o dispositivo che si utilizza. 
Indirizzi da utilizzare come DNS forniti dalla OpenDNS che in modo semplice bloccano la navigazione nei siti contenenti materiale pornografico.
208.67.222.222 (resolver1.opendns.com)
208.67.220.220 (resolver2.opendns.com)

3) Controllo Genitori su un computer Windows 7
Windows 7 ha alcune opzioni per il controllo genitori che consentono di controllare a che ora un utente può accedere al computer e quali programmi può usare. Questo è utile però solo nel caso i nostri figli utilizzano account utente separati sul computer.Windows 7 non include un programma di filtro web. Bisogna allora installare, il programma Windows Family Safety.

4) Controllo genitori in Windows 8
Il programma Family Safety è integrato in Windows 8 e combina le opzioni di Windows 7 con i controlli su internet. Per attivare il controllo genitori basta dire a Windows 8, nelle impostazioni o nel Pannello di Controllo, che un certo account utente appartiene ad un bambino per attivare la gestione online dell'account e tutti i filtri. Dal sito di Family safety si potranno leggere tutte le statistiche sull'uso del computer, sui siti più visitati, la quantità di tempo in cui è stato usato e cosi via. Si potranno poi configurare le restrizioni e i divieti attivando o disattivando varie opzioni scritte in modo chiaro in italiano: programmi utilizzabili, tempo permesso di stare su internet, filtro di siti web e avvisi su siti sconosciuti per decidere se sono permessi o vietati.

5) Programmi per il Controllo Genitori
Se non si è soddisfatti di Windows Family Safety o se comunque si vuole usare un programma diverso che imponga un filtro famiglia su internet, ci sono molte alternative gratuite, anche migliori del tool di Windows.

- Qustodio è un ottimo programma per PC Windows, in italiano, di protezione per i bambini che usano il computer e navigano su internet. La versione gratuita di Qustodio, che è un prodotto commerciale, ha alcune limitazioni ma dovrebbe soddisfare le esigenze di quasi tutti. Non c'è il monitoraggio dei social network e di Facebook e non si possono controllare i programmi che i nostri figli possono utilizzare. Si possono però bloccare i siti web pericolosi, suddivisi in varie categorie, e leggere report sull'utilizzo di internet.

- Norton Family è un sistema di controllo parentale potente ed in italiano, con cui si possono gestire e decidere i tempi in cui i bambini sono autorizzati ad utilizzare il computer e a quali siti possono accedere. Norton Family permette di vedere tutto quello che viene fatto online, quali ricerche, quali siti, quanto tempo su Facebook e cosi via.

- K9 Web Protection è uno dei programmi migliori gratuiti per il Controllo Genitori.

- Spyrix Keylogger è un programma per spiare i moviemnti del PC ed è utile per i genitori che non vogliono o non possono mettere divieti e blocchi ma vogliono comunque controllare cosa fanno i loro figli.


Navigate protetti; l'acqua è buona, se è cattiva va filtrata, intenet pure.

rif web
www.ilfiltro.it
www.qustodio.com
www.navigaweb.it


13/02/15

L'inciampo le considerazioni del blog

L'argomento dell'inciampo sembra essere particolarmente sentito dai forumisti. Nell'ultimo post vi ho fatto riferimento e molti hanno sentito la necessità di puntualizzarne gli aspetti in modo sentito. L'ekklesia è anche questo. La possibilità di chiarire per non incorrere nelle ambiguità della applicazione dei concetti. Per questo trovo particolarmente utile che i post di tutti voi diano questa possibilità. Al contrario di una conferenza unilaterale come i discorsi pubblici o una risposta a domande, il blog consente a tutti i partecipanti di non lasciarsi condizionare da preconcetti. Visto che è più importante che si dia l'opportunità di promuovere un sano spirito di confronto delle opinioni volevo riassumere in questo post le considerazioni più significative che i protagonisti del blog hanno scritto. Devo fare anche in questo caso una premessa nel complimentarvi prima di tutto con tutti voi partecipanti per la qualità di molti commenti che fate e che rendono questa piccola isola virtuale un luogo speciale al quale sono davvero onorato di parteciparvi.

Ma veniamo al tema dell'inciampo. Prendiamo la frase che è stata oggetto delle vostre precisazioni.
"Così devo chiedermi: quale volontà sto perseguendo ? Dobbiamo sicuramente considerare anche l'evenienza di rinunciare all'istruzione universitaria, per non fare inciampare il nostro fratello, ma dopo di questo, in tutti gli altri casi, ognuno porti il suo carico."


A questa frase CCA stanco puntualizza questo aspetto.
"Ma kirk è ovvio che gli altri inciampano........se l'organizzazione dice a chiare lettere che il frequentarla non và bene ,io che la frequento farò inciampare gli altri! Per tutti coloro che hanno messo in soffitta la coscienza,dico che rispolverarla ed usarla non sarebbe poi tanto male! A volte mi chiedo il perchè di tutto questo,di quanto sia stupido e non scritturale far pensare gli altri al posto mio...."

IARED è forse un fratello che teme di essere frainteso e amplia così il concetto con dovizia di particolari che meritano di essere ripreso tutto. Ecco così la sua articolata, ma pregevole risposta. Apprezzo molto tutti i ragionamenti che con rispetto usano la parola di Dio. Ottima anche la scelta di evidenziare le parole mettendole in maiuscolo.
"Io vorrei prendere in esame in considerazione ii problema dell' inciampo. A volte nelle congregazioni udiamo che alcuni si lamentato perché altri li fanno inciampare. Fra le cose che fanno inciampare includono: gonne sopra il ginocchio, camicie scure o troppo colorate, fidanzati che passeggiano in luoghi pubblici (non che si isolano), baffi, basette lunghe. Adesso si prende in esame addirittura il frequentare l'università. Chi la pensa in questo modo è sicuro che sta applicando le scritture in maniera corretta? Quale motivo ha un altro per inciampare se io frequento l'università? Pretendere una cosa del genere non significa intromettersi in ciò che non ci riguarda? (2°Tessalonicesi 3:11; 1°Pietro 4:15). Queste regole addirittura alcuni li pretendano, facendosi “sentire” a gran voce. Costoro pretendono che ci adeguiamo o ci uniformiamo alle loro opinioni. Per giustificare questa pretesa citano 1°Corinti 8:13 “se il cibo fa inciampare il mio fratello, non mangerò mai più carne”. Chi ha queste pretese, farebbe bene leggere la W92 15/8 “Continuate a edificarvi gli uni gli altri”, pag. 13 par. 16. Dopo il sottotitolo “Anziani che edificano”, diceva: “… Per esempio, sorse la questione se mangiare o no carne che poteva provenire dal tempio di un idolo. Stabilì questo anziano (Paolo), forse per motivi di coerenza o di semplicità, qualche REGOLA da imporre a tutti nelle congregazioni primitive? No. Riconobbe che, a seconda del grado di conoscenza e di progresso verso la maturità, quei cristiani avrebbero potuto compiere scelte diverse. In quanto a lui, era deciso a dare un buon esempio. — Romani 14:1-4; 1 Corinti 8:4-13”.  Nel caso sopra riportato non si doveva mangiare carne per una ragione seria: NON FERIRE LA COSCIENZA ALTRUI. Nel caso dei cibi offerti agli idoli, se qualcuno veniva a sapere che avevi mangiato del cibo offerto agli idoli, avrebbe potuto inciampare. Ma di questo NON ne possiamo fare una REGOLA. Avrebbe avuto motivo di inciampare quel cristiano se la carne era stata comprata da un allevatore, e quindi garantita che NON era offerta agli idoli? OVVIAMENTE NO. Non aveva nessun motivo per inciampare. Se invoca 1°Corinti 8:13, lo invoca a sproposito o per criticare. Allora, quando qualcuno si lamenta che inciampa per delle cose sopra elencate, deve chiedersi se questo è davvero un inciampo oppure è una CRITICA o peggio un GIUDIZIO. Ricordando altresì quello che dice Romani 14:3-4 "Colui che mangia non disprezzi colui che non mangia, e colui che non mangia non giudichi colui che mangia, poiché Dio l’ha accolto.  Chi sei tu da giudicare il domestico di un altro? Egli sta in piedi o cade al suo proprio signore. In realtà, sarà fatto stare in piedi, poiché Geova può farlo stare in piedi". Allora io direi "CHI SEI TU DA GIUDICARE SE IO FREQUENTO L'UNIVERSITA'? Quali motivi hai per inciampare? Gesù non ci ha chiesto di sacrificare la nostra libertà solo per essere prudenti, o per avere timori dei giudizi altrui. Gesù ci da l'esempio proprio su questi aspetti. Gesù mangiava con esattori di tasse e peccatori, quando nella giudea era qualcosa di scandaloso mangiare con loro (Luca 5:29-30). Parlò a una donna Samaritana, benché era vergognoso per il luogo parlare a una donna(Giovanni 4:27). Gesù accusato dai giudei di non far lavare le mani ai suoi discepoli nell’accingersi a consumare un pasto (in uso localmente), da notare che Gesù non ordinò ai suoi discepoli di lavarsi le mani, piuttosto disse ai suoi discepoli che quelle persone erano guide cieche e di "lasciarli stare" (Matteo 15:1-14). Inoltre se si legge 1°Pietro 2:8, si potrà notare che Gesù fu chiamato "pietra di inciampo e masso di roccia d'offesa. Come mai? Gesù aveva fatto inciampare altri esponendosi troppo al giudizio altrui ? No, il problema non era Gesù, lo si capisce se continuiamo a leggere la seconda parte del versetto "8" che dice: "Questi inciampano perchè sono disubbidienti alla parola...". E chiaro: Non vogliamo accusare Gesù perchè esercitava la sua libertà. Quello che è sbagliato è piuttosto giudicare gli altri intromettendosi nella loro vita, senza che questi hanno trasgredito nessun comando biblico.

Zeroassoluto, incoraggiato però dal lavoro di Iared ha il pregio della sintesi e una buona illustrazione.
"Kirck ottimo post, solo nel punto sul fare inciampare altri la penso esattamente come Iared, oggi tutti inciampano per ogni cosa solo perchè invece di pensare a casa sua ficcano il naso a casa di altri, se vuoi essere perfetto a non fare inciampare altri allora è meglio che vai a vivere da solo per il resto della vita sul cocuzzolo del K2".

Lunarossa ha dato il suo contributo citando una esperienza che giustifica le considerazioni fatte
"Una volta fui invitata ad un matrimonio in un paesino(voi sicuramente sapete com'è restrittiva la la mentalitá nelle congregazioni)e perciò decisi di non entrarvi in chiesa affinchè non dessi problemi a me stessa e ad altri....ad un tratto mi iniziai a guardare intorno e vidi una sorella,moglie di anziano alla quale piaceva molto mormorare,messa nell'angolo della strada che mi guardava.si accorse che l ebbi vista e se ne andò. all'adunanza successiva,l anziano marito di questa sorella,mi chiamò e mi chiese con aria di rimproverò,cosa c facessi davanti la chiesa! pensate!!!mi rimproverò perchè la moglie,vedendomi fuori dalla chiesa, stava per inciampare!!! :-| "


Anche michele p. ha dato il suo notevole contributo 11 febbraio 2015 21:33 anche con illustrazioni che rendono la sua risposta molto efficace. Ecco il suo commento
"Come detto sopra, bisogna valutare. Uno che non viene più in sala perché un fratello ha la barba, non ama Geova e può tranquillamente stare a casa. Perché far perdere tempo a tutti? Uno va in sala per amore della verità, della Bibbia e del creatore. Comunque, prendiamo la Torre di Guardia studiate poche settimane fa che parla di andare in chiesa o no. Un fratello nella verità da mezzo secolo, o anche da 10 anni non può inciampare su questa cosa. O allora sta ancora bevendo il latte, ma Geova vuole persone che crescano, no che rimangano al latte per sempre. Questa era l’esortazione di Paolo. Il concetto è diverso se abbiamo a che fare con una persona che da poco si riunisce con noi. Forse ha dovuto combattere per uscire dalla sua religione. Forse era talmente dentro che deve ancora combattere. Per amore dei questa persona, FINO A QUANDO NON BERRÀ PIÙ IL LATTE, posso valutare di non entrare in chiesa. Se questo neo-fratello è turbato a causa della mia decisione e che non me ne sono accorto, lui deve avvicinarsi a me e io gli devo spiegare il mio punto di vista. Poi prendo la decisione. Ma questo è valido solo all’inizio, al tempo del latte, e per cose serie, non cavolate. E là, entra in gioco anche chi ha fatto lo studio, se è stato un bravo insegnante, queste cose non dovrebbero avvenire. Ma spesso volentieri, da esperienza, non sono i nuovi che inciampano. Sono spesso gli invidiosi, quelli che hanno una vita piccola piccola e che non hanno niente altro da fare che criticare, sbirciare a casa degli altri, così si sentono importanti. La Scritture dice di non fare inciampare il debole, ma il debole deve curarsi. Se è malato, deve andare dagli anziani che amorevolmente lo aiuteranno a riprendersi. Non c’è pietra d’inciampo per chi ama la legge dice il proverbio. Se uno cammina e vede una pietra ma pretende che sia la pietra che gli lascia il passaggio libero, non può che inciampare. Una volta a terra, non può prendersela con la pietra, ma solo con lui stesso. Il saggio, quando vedrà la pietra cosa farà? Se è grossa allora potrebbe pensare bene di salire sopra e vedere più lontano perché non è più una pietra d’inciampo, è una pietra d’elevazione. Avrà colto l’occasione di migliorare. Così si va avanti maturando, non fermandoci ogni volta che c'è una pietra, se no arriveremo a Armagghedon abbastanza in ritardo: le porte saranno chiuse." 


Sono convinto che anche gli amministratori possono riconoscere il prezioso contributo che date, con i vostri commenti e le vostre esperienze, che ci permettono di rendere sempre onore alla verità ripristinando la purezza nella congregazione e dando onore a Geova l'unico vero Dio di giustizia in cui crediamo.

07/02/15

Come sopravvivere nel tempo della fine – Il carico

Cari fratelli

Le domande che ci poniamo sono tante e in gran parte hanno a che fare con le scelte della nostra vita. Quali sono ? Il colore di un rossetto, oppure il semplice acquisto, di un cellulare, di un vestito, di una cravatta. Consideriamo però tutti noi siamo influenzati dall’educazione ricevuta e dall’ambiente in cui viviamo. I nostri gusti in fatto di abbigliamento o cibo e i comportamenti che adottiamo sono in parte determinati dalle persone attorno a noi e dalle nostre circostanze. Ci sono però cose molto più importanti di ciò che decidiamo di mangiare e di indossare. Per esempio, crescendo ci viene insegnato a considerare giuste e accettabili alcune cose e sbagliate e inaccettabili altre. Non di rado, però, quelli che ci vengono trasmessi sono criteri soggettivi, che variano da persona a persona. Anche la coscienza influisce sulle scelte che si fanno. La Bibbia riconosce che spesso “quelli delle nazioni che non hanno legge fanno per natura le cose della legge” (Rom. 2:14). 

Fra queste scelte importanti ci sono quelle: del battesimo, del matrimonio, del lavoro e della scuola, che sono più rare ma necessitano pero di una maggiore attenzione. Prendiamo ad esempio un tema caldo, l'istruzione universitaria. I riferimenti che abbiamo all'interno delle pubblicazioni teocratiche sul tema dell'istruzione universitaria se le prendiamo in considerazione nel complesso, lasciano poco spazio a dubbi. L'istruzione universitaria è una scelta che viene decisamente scoraggiata. Se uno del mondo obbietta a questo fatto, molti che non hanno le idee chiare, per rassicurarlo gli stampano la lista dei VIPJW facilmente disponibile nei forum allineati. Quando però è un giovane fratello che obbietta, allora le cose cambiano perché quella stessa lista diventa invece l'elenco di chi ha rimpianto il tempo passato a non fare il pioniere. Cerchiamo però di allargare la questione. 


Quali principi biblici sono implicati ? Dalle sacre scritture quali indicazioni abbiamo sull'istruzione secolare ? Diciamo che sicuramente la Bibbia non parla di istruzione secolare così come la intendiamo oggi. Avverte i cristiani di non addentrarsi nelle filosofie umane e di non dedicare tempo a questioni stolte e inutili. Dà energici consigli contro il condividere la mentalità di quelli che non credono in Dio e nella sua Parola ma non parla mai di come un fedele servitore di Geova debba essere istruito (1Tm 6:20, 21; 1Co 2:13; 3:18-20; Col 2:8; Tit 3:9; 1:14; 2Tm 2:16; Ro 16:17) Ad esempio un aspetto importante da ammettere è che nonostante le accuse di considerare gli apostoli uomini illetterati e comuni, Gesù non ha mai condannato le scuole rabbiniche. Gesù condannava l'ipocrisia degli Scribi e Farisei ma non considerava l'istruzione che avevano ricevuto come fosse il motivo dell'apostasia. Nessuno degli apostoli ha associato l'istruzione delle scuole come se queste fossero il problema spirituale dei primi cristiani. Perchè farlo oggi ?

Ora però la questione chiave che ogni sincero fratello deve porsi tutte le volte che si presenta una scelta importante come questa è: questa situazione potrebbe mettere a repentaglio la mia relazione con Geova ? Questo purtroppo nessuno potrà mai dirlo se non l'interessato che è implicato in questa difficile scelta. L'onestà delle nostre considerazioni deve essere in grado di considerare gli aspetti come se fossero acque profonde. Se siamo cristiani consapevoli non lo siamo per fare la nostra volontà ma quella del nostro creatore Geova Dio. Così devo chiedermi: quale volontà sto perseguendo ? Dobbiamo sicuramente considerare anche l'evenienza di rinunciare all'istruzione universitaria, per non fare inciampare il nostro fratello, ma dopo di questo, in tutti gli altri casi, ognuno porti il suo carico.

01/02/15

La liberazione è vicina

Grandi sono state le benedizioni che i fedeli servitori di Geova hanno ottenuto attraverso l'accurata conoscenza dei suoi propositi ( Esodo 3:14 ). L'invito è stato dato a tutti e per questo sono state date accurate istruzioni per riuscire a essere degni di servire l'unico Dio e sovrano Re ( Giovanni 7:16,17). I cittadini di questa nazione spirituale che hanno accettato l'invito hanno dovuto soddisfare precisi requisiti spirituali che sono stati descritti in particolar nella definizione del frutto dello spirito ( w 01/02/03 "Continuate a portare molto frutto" pag 19 p 6 ). Noi tutti prima di divenire fedeli servitori abbiamo dovuto prestare attenzione a come abbiamo costruito la nostra spiritualità. I materiali che la compongono devono essere in grado di sopportare il fuoco che proviene da questo sistema di cose. Ma i materiali che resistono al fuoco non sono solo quelli che non bruciano ma sono anche quelli che non si degradano, continuando a proteggere quanto di più prezioso abbiamo, la nostra fede in Geova Dio. ( I Corinti 3:12 ) “Ora le opere della carne sono manifeste, e sono fornicazione, impurità, condotta dissoluta, idolatria, pratica di spiritismo, inimicizie, contesa, gelosia, accessi d’ira, contenzioni, divisioni, sette, invidie, ubriachezze, gozzoviglie e simili. Circa queste cose vi preavverto, come già vi preavvertii, che quelli che praticano tali cose non erediteranno il regno di Dio”. — Galati 5:19-23. Notate che l’elenco termina con l’espressione “e simili”. Paolo non provvide un elenco completo di tutto ciò che può essere considerato opera della carne. Risulta evidente che il proclamatore consapevole deve impararare a comprendere, o discernere, cosa è sgradevole agli occhi di Geova.

Le guerre umane sono sempre state contraddistinte da manovre, strategie, che abili generali contendenti hanno attuato per riuscire a raggiungere l'obbiettivo più importante, vicere la guerra. Nessun generale potrà mai adempiere al suo incarico se dovesse considerare, strategica, la vita di ogni singolo soldato. Quanto è diversa la considerazione che ha Gesù nei confronti di ogni fedele servitore. Diversi anni fa alcune aziende belliche erano state l'obbiettivo di una forte indignazione popolare. Queste aziende producevano un'arma micidiale chiamata mina antiuomo. Questi ordigni, quando erano avvicinati da un qualsiasi oggetto in movimento esplodevano con tutti gli effetti devastanti conseguenti. Gli studi avanzati di questi ordigni avevano però aumentato il grado di perversione dell'arma. Sembra che l'esplosione fosse studiata in modo tale da poter aumentare la probabilità di ferita del soldato anzichè la sua morte. Lo scopo risulta evidente se consideriamo che un soldato ferito in un esercito costa molto di più che un soldato morto.

Consideriamo quello che accadde al re Asa. che stava tornando a casa dopo la battaglia. Ciò che il profeta disse ad Asa era allo stesso tempo un incoraggiamento e un avvertimento: “Uditemi, o Asa e tutto Giuda e Beniamino! Geova è con voi finché voi mostrate d’essere con lui; e se lo ricercate, si lascerà trovare da voi, ma se lo lasciate, egli vi lascerà. . . . Siate coraggiosi e non vi caschino le mani, perché c’è una ricompensa per la vostra attività”. — 2 Cron. 15:1, 2, 7. Ogni proclamatore consapevole sta vivendo in un sistema che è come se fosse un campo da guerra. Ma a differenza delle guerre umane, in questa guerra spirituale il nemico non è solo al di la del fronte ma potrebbe es'sere anche sotto i nostri stessi piedi, esattamente come una mina antiuomo. Si anche all'interno della nostra stessa congregazione potrebbe risiedere una pericolosa e invisibile mina, nascosto come una zizzania o come un feroce lupo dietro in un manto da pecora. Resistere è una parte importante della spiritualità ma lo è anche la capacità di dire le cose come stanno. La silenziosa tolleranza è peggiore della volontà di mettere a tacere le cose, Cosi alzatevi cari fratelli feriti. Alzatevi anche se sembra che siete stati sconfitti. Alzatevi perchè avete perso una battaglia ma non la guerra, rendete pubblica la vostra dichiarazione di giustizia senza timore. Alzatevi, levate la testa e guardate il nemico negli occhi, perchè la liberazione è vicina.