Nota informativa

Informativa sulla privacy : Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti consulta questa pagina : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»





HOME PAGE

Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

29/07/17

Non ti arrendere



Bel tema o no ?

135 commenti:

  1. Il tema é bello si, appropriato ai tempi in cui viviamo! Lasciava presagire un congresso stimolante vigoroso trascinante. .. l'ho atteso con trepidazione. Ma i contenuti dono stati deludenti a tratti! Gli oratori incapaci di svegliare una platea di 3000 persone sofferenti per il caldo torrido e l oratore in visita avrebbe fatto meglio a starsene a casa pure lui :povero! si vedeva che soffriva pure lui!

    RispondiElimina
  2. anonimo italiano29/07/17, 15:55

    Bel congresso, pieno di video e con un bel sceneggiato. Ma di "nuovo" nulla. Profezie? Praticamente inesistenti.
    Per non sbagliare hanno evitato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. condivido al 1000 x 1000

      Elimina
    2. x Anonimo italiano
      Qualche accenno nell'ultimo discorso, ma niente di eclatante. Aspettiamo che il fratello Splane completi il riesame di ciò che è stato insegnato finora come adempimenti profetici, ci vuole tempo... Tieni conto però di quanto dice 1 Corinti 13:8-10. In quei versetti forse c'è la chiave per capire come mai su parecchie, visioni e aspetti simbolici non si riescono a dare spiegazioni stabili e definitive....

      Elimina
    3. anonimo italiano30/07/17, 23:10

      Sarebbe pure da considerare Amos 3:7
      Geova rivela le sue questioni confidenziali "ai suoi servitori, i profeti".

      Elimina
    4. x anonimo italiano
      Appunto, i profeti, che c'erano anche nella congregazione cristiana del 1° secolo. Oggi non più...

      Elimina
  3. Anonimo non è che per caso ti sei sbagliato congresso ?
    Io l'ho trovato molto piacevole sopratutto per i video che rendono
    molto pratico ed esemplificativo il materiale trattato,togliendo
    A ragione un po di gloria ai podisti a vantaggio dell'Accurata
    Conoscenza messa in pratica della quale oggi si sente spesso la
    mancanza particolarmente in chi ci si aspetta di vederla(Nominati)
    Per quanto riguarda la location:"Palacongressi di Rimini"
    Posti come se piovesse per 6278 Presenti raggianti,felici e freschi
    D'aria climatizzata.
    Che poi tutto questo benessere ci costa a detta dei soliti beneinformati un obolo di €30,000 al dì è tutto un altro paio di maniche comunque se sta bene al CD sta bene anche a me.
    I problemi gravi da risolvere sono ben altri.

    RispondiElimina
  4. Non ti arrendere ma i cavalieri fanno del tutto per abbattere ogni resistente cristiano onesto in circolazione. Sono inferociti e sanno che possono farla franca perché il sistema burocratico fa acqua nel proteggere i fratelli che amano le Scritture e l onestà di Geova.
    Le riforme bibliche sono più urgenti che mai prima.
    I volenterosi carnefici della teocrazia ribelle sono motivatissimi e si pongono l obiettivo di distruggere ogni famiglia sana ancora in circolazione dentro l associazione mondiale dei servitori di Geova. Ma hanno i giorni contati saranno loro a doversi arrendere a Gesù e alla forza delle Scritture. Molto presto dice la Bibbia in salmo 37 vedremo i malvagi scomparire all improvviso proprio nel mentre erano impegnati a perseguitare e maltrattare i loro propri fratelli. Preghiamo che si pentono e cambino prima del Giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse questo è mancato : un video su come sopportare il mobbing vaccarizio...

      Elimina
  5. L unico momento di calma per i fratelli onesti è durante i congressi perché i cavalieri sono indaffarati nelle pastoie burocratiche, di solito gestiscono tutto loro e i volenterosi carnefici sono o ai reparti o occupati a parlare nei vari gruppi e Klan del distretto filiale. In questicongressi Dio da un po' di respiro alle famiglie sane e oneste che possono trovare altri resistenti di zone lontane e senza dare nell occhio condividere pensieri spirituali nel mezzo della grande confusione di migliaia di fratelli e sorelle . Ai cavalieri e ai volenterosi carnefici della burocrazia stritafratelliingamba diciamo :
    Arrendetevi, siete circondati e osservati dal carro celeste di Dio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente i cavalieri non hanno una mente spirituale e non possono vedere il carro sopra le loro teste perché sono e pensano burocraticamente e se non hanno una direttiva o circolare brancolano nel buio più assoluto e non accettano ne Bibbia ne spiegazioni scritturali plausibili. Ma il carro c è e staziona da un po' di tempo in zona . Anche se sembrano più numerosi i ""cattivi""tra noi i buoni sono molti di più considerando tutti gli angeli fedeli e i più onesti e sinceri Geova e Gesù. Quando Gesù avrà stabilito lo scadere dei tempi concessi ai furbetti della teocrazia di provare la fede della fratellanza non ci sarà più tempo per tornare indietro. Risuona l invito a cercare ora Geova e la Sua onestà nella giustizia con mansuetudine prima che scada il tempo concesso ai cavalieri .

      Elimina
  6. I video utilizzati così, a bomba, non solo rendono inutile o quasi la presenza dell'oratore (un bene o un male giudicato voi), ma disabituano la mente al ragionamento. È tutta pappa pronta già masticata per te che non devi fare altro che ingurgitare senza muovere le mandibola. Dove finiranno le tanto invocate facoltà mentali che ogni cristiano deve esercitare? Come verrà mai stimolata la nostra mente ad approfondire la conoscenza biblica? Per me si configura all'orizzonte una ondata di analfabetismo spirituale, e le premesse già ci sono. Provate a fare una domanda biblica ad un giovane proclamatore. Semplicemente non vi risponderà, perché è del tutto impreparato. I congressi stanno lentamente perdendo la loro connotazione originale e si stanno trasformando in una sorta di "festival di Giffoni": ti siedi, assisti alla proiezione di 59 film, e poi dai un tuo giudizio critico. O almeno dovresti, perché di fatto non ti è neanche concesso di esprimerti in tal senso. Che dire, cari consapevoli. Se il tema del congresso è appropriato? Direi proprio di sì. Non arrendiamoci e speriamo di assistere a tempi migliori. ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è una similitudine dei dipinti con raffigurazioni religiose, nelle chiese cristiane, e i video propinati a iosa nelle sale e i congressi?
      La cogliete? Non fare pensare troppo il proclamatore o sbaglio?

      Elimina
    2. aquilabianca30/07/17, 14:35

      Non serve più venire ai Congressi.
      Rimaniamo a casa è meglio.

      Elimina
    3. Condivido, tutto in streaming, su un canale dedicato

      Elimina
    4. Mah, anche i dipinti nelle chiese avevano una funzione. In epoche dove pochi sapevano leggere e scrivere, quelli che raffiguravano scene bibliche erano chiamati "la Bibbia dei poveri" e non era certo idolatria per quella gente farsi spiegare cosa raffiguravano. Bene o male imparavano qualcosa del racconto biblico e potevano rivolgere la mente al Signore e pregarlo. Poi c'erano quelli fatti apposta per l'adorazione dei santi, li ovviamente il discorso cambia. La Società ha usato fin da tempi remoti mezzi audiovisivi, dal fotodramma della creazione alle stazioni radio. Oggi si spinge su questi mezzi perché catturano meglio l'attenzione rispetto a una predica. Quindi sono di grande aiuto nell'opera, tanto più che vengono veicolati in molte lingue tramite il sito internet, che può raggiungere tutto il mondo, anche paesi dove ci sono pochi proclamatori rispetto alla popolazione e si sa già che non sarà possibile contattarli tutti di persona. Un modo diverso di far conoscere il messaggio. Poi si spinge a usarli anche alle adunanze perché una volta segnalato il sito a una persona, questi può approfondire la nostra conoscenza autonomamente, anche se per vari motivi non sarà possibile rivisitarlo. Certo, fanno leva sulle emozioni, ma una fede basata sulle emozioni che fede è? Diventa credulità. Se uno ragiona come i Bereani e segue il consiglio di Paolo di 'accertarsi di ogni cosa e attenersi e ciò che è eccellente (1 Tessalonicesi 5:21). La Chiesa Cattolica che usa mezzi visivi di tutti i tipi non è riuscita a trattenere coloro che si sono 'accertati' personalmente nella Bibbia di come stavano le cose. L'importante è avere una 'mente nobile', leggere, meditare e approfondire 'se le cose stanno così', chiunque le sostenga.

      Elimina
    5. Pastor silente30/07/17, 18:06

      per #Jeu ore 1,19. Condivido il tuo pensiero sull'uso dei filmati e sulla pedissequia lettura dei manoscritti con controllo del Sorvegliante di circoscrizione che ti impone di limitare a zero una personalizzazione del testo (forse un bene). Che dire di un'eventuale carica di messaggi subliminali nei filmati?
      Ho sentito tanti nominati sottolineare l'importanza della predicazione "di casa in casa", minimizzando le parti che dicevano chiaramente che la "predicazione" non è SOLO quell'opera che ci contraddistingue, ma ANCHE altre attività (visite agli ammalati, ecc.). Voglio vedere le registrazioni fatte e controllare i miei appunti prima di parlarne ancora.
      A presto, Pastor silente

      Elimina
    6. Aquilabianca perché meglio rimanere a casa a vedere il congresso? Cosa intendi?

      Elimina
    7. aquilabianca30/07/17, 21:24

      Per Pegaso
      Certo meglio vedere tutto a casa,è tutto a disposizione
      registrato.

      Elimina
    8. I dipinti nelle chiese sono opere d'arte di grande valore storico e culturale. I video ai congressi sono americanate studiate a tavolino per fare leva sul sentimentalismo. Questa è la differenza.

      I dipinti nelle chiese incoraggiano l'idolatria verso santi, madonne, angeli. I video ai congressi incoraggiano l'idolatria verso l'organizzazione. Questo è l'aspetto in comune.

      Elimina
    9. Per quanto riguardo la predicazione di casa in casa. Nel libro racconti biblici (New ) viene raffigurato pure Gesù, in coppia con qualche discepolo, predicare di casa in casa! Non so se in passato é mai stato raffigurato cosi!

      Elimina
    10. che nausea... i fratelli lavorano mesi per un congresso e poi leggi questi commenti di disprezzo per tutto il cibo spirituale preparato... questi video non solo stimolano il ragionamento, ma fanno vedere i principi biblici all'opera nella vita di un cristiano. chi li critica lo fa perché è troppo impegnato ad arrabbiarsi col mondo e non riesce a cogliere il buono delle cose... anziché concentrarvi sui vaccari, che ammetto esistono..., concentratevi sulla vostra salute spirituale... questi commenti lasciano trasparire problemi seri...

      Elimina
    11. x Anonimo 30/07/17, 23:28
      Si c'è un'altra figura in un pubblicazione recente che raffigurava una sorella alla porta con il proprio ragazzo, se non ricordo male.
      Mah, che Gesù predicasse così... non lo leggo nei Vangeli. Eppure di Vangeli ne abbiamo quattro!. Solo in Atti 5:42 e Atti 20:20 si fa riferimento a un'opera compiuta "di casa in casa" dopo la morte di Gesù da apostoli ed altri discepoli. Ma anche lì, se si consulta la Bibbia con riferimenti c'è un asterisco con una nota che traduce dal greco "secondo le case", il che fa pensare ad una scelta delle case selettiva, probabilmente "visite" dietro invito del padrone di casa che aveva udito la testimonianza dei discepoli nella sinagoga, nei luoghi di mercato o da parenti, amici e conoscenti che erano già cristiani e davano "testimonianza informale", come la chiameremmo oggi. Recentemente ho riletto una vecchia Torre di Guardia (15/11/78, articolo "Cosa comprendono le opere cristiane") che spiega bene i metodi di predicazione usati nel 1° secolo e fa capire che la testimonianza "di casa in casa" è un efficace mezzo utilizzato nei tempi moderni. Utile all'opera, senz'altro, ma forse non utilizzato nel 1° secolo ne da Gesù ne successivamente dai suoi discepoli. Del resto le condizioni di vita in quei tempi erano quelle che erano. Molti fratelli, di umili condizioni, lavoravano dall'alba al tramonto (e non si poteva andare di casa in casa dopo il tramonto, le strade erano scarsamente illuminate e una volta serrata la porta difficilmente il padrone di casa l'avrebbe riaperta). Le casalinghe lavoravano sodo per provvedere alle necessità della famiglia (non c'erano elettrodomestici...) e laddove rimaneva del tempo libero le persone amavano ritrovarsi nei luoghi di mercato o in altri luoghi pubblici. Di giorno sarebbe stato difficile parlare con la gente nelle loro case. Se consideriamo inoltre che, per esempio, a Gerusalemme l'opera fu costantemete "proscritta" dai capi religiosi giudei fino alla distruzione nel 70 E.V., andare così liberamente di casa in casa poteva comportare l'arresto. Anche oggi si preferisce evitare la predicazione classica di casa in casa dove l'opera è al bando. Quindi ho più di un dubbio sulle figure che troviamo nelle pubblicazioni.

      Elimina
    12. Anonimo delle 12:02, non sarebbe male che ti esprimessi in termini un pò più rispettosi ed evitassi questi interventi bigotti. Grazie a Dio la spiritualità di molti di noi quì scriventi non è in pericolo come tu pensi di immaginare. Se fossi un pò meno infervorato capiresti lo spirito del mio come quello di altri su questo argomento, che non è sparare sempre a zero su tutto. E' indiscutibile per molti che questi video trasmettono molta carica emozional-strappalacrime, e che, per dirne un'altra, molti video-cantici usati nell'introduzione musicale sono stati riarrangiati con sonorità molto "cori di voci bianche ecclesiastiche" o evangeliche americane. E sfido a dirmi che non è così. Anni indietro nessuno si sarebbe mai permesso di stravolgere i nostri bei cantici in inni gregoriani. Mi sbaglio? Quà il sentimento non c'entra niente. Sono pienamente d'accordo che, in qualità di esseri umani dobbiamo manifestare i nostri sentimenti, proprio come fece il nostro signore Gesù, ma forzare in ogni modo possibile le nostre corde emozionali fino a riuscire a strapparci delle lacrime a cosa serve? Poi l'uso delle tecniche del mondo cinematografico, chessò..."nella puntata precedente abbiamo visto"...."nella prossima puntata vedremo"...."non perdetevi la prossima avventura"...o giù di lì...la storia in tre puntate sul ricordare la moglie di Lot è stata per molti stucchevole perchè mandata avanti a forza per tre puntate, quando sarebbe potuta bastarne una, al massimo due. Allora le cose sono due: o ti affidi ad un regista in gamba, o lasci perdere queste velleità da cineasta. Perchè noi non siamo una casa cinematografica, ma un popolo che porta il nome di Dio e lo fa conoscere al mondo. Ecco perchè certe esagerazioni suscitano più di qualche reazione, e se ti guardi intorno, in tutto il mondo c'è un certo chiacchiericcio intorno a questo argomento dei video, in quanto all'uso e a volte in quanto ai contenuti. Ma su quest'ultimo aspetto mi guardo dal fare commenti.

      Elimina
    13. Scusate l'ignoranza,ma il regista e gli attori che recitano in questi film sono fratelli?

      Elimina
    14. anonimo italiano31/07/17, 23:27

      Splane ha fatto la battuta che se incontriamo "lo zio" di non trattarlo male perché è un nostro fratello. Immagino che tutto lo staff sia formato da fratelli.

      Elimina
    15. umile servitore31/07/17, 23:43

      Ci sono molte coopartecipazioni esterne questo e sicuro.

      Elimina
    16. @1842 & co.

      Qualche giorno fa avevo chiesto a 1842 di spiegarmi, gentilmente, un chiarimento su un suo commento, nella fattispecie la differenza esistente tra i due termini "evangelizzatore" e "predicatore".

      Molto probabilmente è stato impossibilitato a rispondermi a motivo del raggiungimento di un eventuale limite massimo di commenti.

      Colgo l'occasione per rinnovargli in questo post la stessa domanda e, nel caso ci fosse qualcuno tra tutti gli altri partecipanti che conoscesse la risposta sarebbe senz'altro auspicabile un suo intervento.

      Grazie e buonanotte a tutti.

      Elimina
    17. La figlia di Iefte01/08/17, 01:24

      Anche a me in linea di massima il congresso è piaciuto, il messaggio di PERSEVERARE è passato, anche se spesso a farci desistere non è il mondo esterno, quanto le incoerenze, ipocrisie e ingiustizie all'interno dell'organizzazione, che anche se timidamente accenna al problema, non riesce ad ammetterlo onestamente e a chiedere scusa, insomma come una superpetroliera fa fatica a fare marcia indietro....😆
      Per quanto riguarda i video, sono rimasta un pò perplessa nel notare la sorella che viveva col padre vedovo (ambientata negli anni 70 che dopo aver rifiutato le avance di un ragazzo del mondo) puntualmente dopo due anni si sposa con un fratello...ma non è mica così automatico e poi qual'è il messaggio che si vuol dare??Perchè se fosse rimasta single??Non aveva la benedizione di Geova??boh
      Nel film della moglie di Lot, mi ha colpito la famiglia che studiava la Bibbia (che quasi era più equilibrata dell'altra) l'eccesso di crocifissi...che qualche anno fa sarebbe stato impensabile...ma dimenticavo ora sono altri tempi...
      Per quanto riguarda il far leva sul sentimentalismo, non è il sistema che usava Gesù, lui non commuoveva con le parole, ma con i gesti, con le AZIONI...
      Forse c'è da meditare anche su questo....
      Un caro saluto a tutti e perseveriamo con coraggio e speranza!!

      Elimina
    18. ServeUnaSvolta01/08/17, 08:29

      Per Giacobbe.
      Predicare, in greco kerússo, è l'azione di annunciare pubblicamente che tipicamente veniva svolta da un araldo. Evangelizzare, è predicare il vangelo o la buona notizia quindi l'enfasi non è semplicemente nell'azione, ma nel messaggio che viene predicato. In generale sono comunque termini affini che si possono usare scambievolmente come si può notare in 2 Tim. 4, confrontando i versetti 2 e 5. Lo stesso dicasi per i termini predicatore ed evangelizzatore.

      Elimina
    19. x Giacobbe
      Si, in effetti il posto era chiuso e non si potevano inserire ulteriori commenti.
      La differenza tra "evangelizzatore" e "predicatore"? La stessa che c'era tra Filippo l'Evangelizzatore e altri discepoli che non erano definiti tali.

      Elimina
    20. Vorrei ricollegarmi a ciò che ha scritto @la figlia di iefte : "Per quanto riguarda il far leva sul sentimentalismo, non è il sistema che usava Gesù, lui non commuoveva con le parole, ma con i gesti, con le AZIONI..."
      É verissimo, Gesù commuoveva con le sue azioni, ma riguardo alle sue parole una tdg diceva : " Le illustrazioni dì Gesù raggiungevano altri utili obiettivi. Suscitavano interesse e invogliavano ad ascoltare. Dipingevano IMMAGINI MENTALI facili da afferrare..., le illustrazioni aiutavano gli ascoltatori a ricordare le parole di Gesù. Il Sermone del Monte, riportato in Matteo 5:3–7:27, dimostra ampiamente che Gesù usava un linguaggio figurato. Secondo una stima, in quel discorso ricorrono almeno 50 volte delle figure retoriche. Per farci un’idea, teniamo presente che il discorso si può leggere ad alta voce in una ventina di minuti, e questo significa in media una figura retorica ogni 20 secondi! Chiaramente Gesù capiva l’importanza delle illustrazioni( CHE CREAVANO IMMAGINI MENTALI)
      Sicuramente i video sono stati introdotti dal CD per raggiungere lo stesso scopo : attirare la nostra attenzione e imprimere nella nostra mente il principio biblico sul quale si basano... Forse se li guardassimo( io prima di voi) con un atteggiamento meno critico ,se fossimo meno intenti a coglierne le sfumature a volte assurde a volte contraddittorie, se evitassimo di cercare il loro significato nascosto potremmo apprezzarli maggiormente! Il mio sarà un ragionamento ingenuo ma penso che dovremmo prendere i video per quel che sono : un esempio(su mille possibili) di un frangente di vita reale nel quale puo essere applicato un principio biblico!
      Che poi siano commoventi e strappalacrime ... bhe la vita é triste e i video la rappresentano!
      La domanda che mi pongo é se è davvero necessario che siano così infarciti di sentimentalismo!?! Come molti hanno già scritto la fede non si edifica certo sovrastimolando le nostre emozioni e molti (purtroppo non tutti) sentono il bisogno di cibo solido, di sostanza ,di argomenti profondi ! Sentono il bisogno di continuare ad " amare Geova con tutta la loro mente"... ma come dice il medesimo comando, dobbiamo anche amare Geova con tutto il nostro cuore (sentimenti ,emozioni...) ! Come può lo schiavo asserire di saziarci completamente senza stimolare il nostro "cuore"? Forse, da qui, i video strappalacrime ! Che tocchino il cuore é innegabile!

      Elimina
    21. Dimenticavo...bentornato @serveunasvolta! Cosa ti ha fatto cambiare idea ?

      Elimina
    22. ServeUnaSvolta01/08/17, 21:28

      Nulla, carissima. Ho solo trovato un altro spazio dove poter esprimere liberamente ciò che penso e i sentimenti che provo. Qui su PC spero solo di poter apportare qualcosa ogni tanto senza fare arrabbiare nessuno. ;-)

      Elimina
    23. @1842/ServeUnaSvolta,

      Grazie!

      Confrontando i vs 2 commenti, specie quello di 1842, con Efesini 4:11 mi si è accesa una lampadina...
      A qualcuno dei partecipanti al blog è successo qualcosa di simile?
      Prima di rivelarvi il mio pensiero preferisco aspettare i vs commenti solo per non influenzare i vs ragionamenti. ;)

      Elimina
    24. ServeUnaSvolta02/08/17, 17:47

      Per Giacobbe.
      In Efe. 4:11, Paolo usa la parola evangelizzatori all'interno di un contesto di speciali doni negli uomini (vers. 8) concessi da Cristo, dopo la sua resurrezione, per l'edificazione della ekklesia. Nell'ordine usato da Paolo, gli evangelizzatori, vengono dopo gli apostoli e prima dei pastori e maestri. È possibile che si riferisca a quel gruppo di cristiani come Filippo, Sila, Barnaba, Luca, Tito e Timoteo che assistevano gli apostoli nella loro attività di predicazione itinerante ed erano disposti a rimanere o a trasferirsi dove vi era maggior bisogno. Alcuni di loro, come Sila e Barnaba, appartenevano allo stesso tempo a più categorie avendo ricevuto diversità di doni: si dice di loro, per esempio, che erano profeti, di sicuro evangelizzarono sotto l'influenza dello spirito santo e di sicuro furono anche pastori e maestri.
      Credo comunque che una migliore analisi complessiva andrebbe fatta circa il modo di predicare dei cristiani del primo secolo per capire in quali diversi modi ce ne siamo discostati.

      Elimina
    25. x Giacobbe
      Aggiungo qualcosa al commento si SuS, che condivido.
      Nel mio commento paragonavo gli "evangelizzatori" ai pionieri regolari. Mentre tutti nel primo secolo parlavano ad altri della loro fede, alcuni, come dice giustamente SuS, avevano uno speciale "dono" e desideravano, spinti dallo spirito santo, dedicarsi in maniera piena all'opera di evangelizzazione. Non si sa se Filippo fosse un anziano, in Atti 6:1-6 sembra ricevere più un incarico da diacono. Sicuramente era molto conosciuto come "evangelizzatore". Volendo fare un parallelo moderno, mentre Paolo, Barnaba, Timoteo e altri si possono paragonare ai missionari odierni, disposti quindi a recarsi in altre nazioni, Filippo l'Evangelizzatore non usci mai dalla Palestina, ma fu disposto ad andare dove c'era bisogno. In Samaria, verso Gaza dove incontrò l'Eunuco etiope, e infine si trasferì a Cesarea. Come oggi fanno i Pionieri speciali che si mettono a disposizione per l'opera e anche quelli regolari, parecchi dei quali sono disponibili a trasferirsi dove c'è più bisogno. Tutto qui.

      Elimina
  7. Tema interessante, congresso che ho apprezzato, bene ha fatto il CD a prepararlo così, ce n'era bisogno. I video? Mi piacciono, in linea di massima, che si usino non è un male se sono fatti bene. Un modo diverso rispetto al passato di presentare le informazioni. "Ricordate la moglie di Lot", non mi ha entusiasmato, si ricade nel solito vizio di forzare le scelte di ciascuno, presentava una situazione al limite del surreale per poi applicarne la "lezione" contro tutti quelli che non fanno di più per gli "interessi del regno" e non si accontentano di avere "di che mangiare e di che vestirsi", ovviamente tutti "materialisti". Meglio stendere un pietoso velo su questa "soap opera"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come la rivista di oggi. L'esempio del fratello che è diventato gelataio. Tutti gelatai. Ma perché non fanno loro CD, autocritica e iniziano invece a rendere più biblica la figura del CO o del pioniere speciale. Cioè "tutti a lavorare", anziché criticare chi non ce la fa ad arrivare a fine mese. Anche perché sono proprio chi ha più problemi ecco economici a fare le contribuzioni per loro alla betel. Diciamole come stanno le cose.

      Elimina
    2. Condivido il disappunto,anzi la delusione per il film "Ricordate la moglie di lot" che ha dato adito a generalizzazione e fanatismo, a mio avviso! Dopo il congresso ho sentito fratelli( famosi perche poco propensi a "faticare") fare discorsi allucinanti su Matteo 6.33! Oltre a limitare scelte che ,in coscienza ciascuno dovrebbe fare, il film ha fornito una giustificazione a tutti quei fratelli che preferiscono il servizio di pioniere al lavoro secolare ,costringendo la famiglia a vivere in serie ristrettezze economiche " per amore del Regno" (si ...come no!)
      Spesso i video della società vengono analizzati e scandagliati per trovarvi quanti piu insegnamenti possibili! Ma nel film sulla moglie di Lot sembra che nessuno si sia accorto che la famiglia vivesse già in buone condizioni economiche( giacchino stile Chanel,unghie dall estetista) e che il lavoro di lei servisse solo a raggiungere un livello di benessere maggiore(e non ad arrivare a fine mese)! La sorella del film stava "veramente cercando grandi cose per sé stessa"! Come la si può paragonare ad una sorella che cerca lavoro perché lo stipendio del marito ,pur tirando al massimo la cinghia arriva solo al 20 del mese? Come si puo criticare tale sorella affermando che se facesse la pioniera non avrebbe bisogno di cercare lavoro perché Geova provvederebbe alla sua famiglia?!? Discorsi simili sonò stata costretta a sentire,dopo la visione del film, da spiritualissimi fratelli che non hanno mai avuto la ben che minima difficoltà economica!
      L esperienza del gelataio(o meglio: i commenti di taluni fratelli al riguardo),mi ha fatto davvero rivoltare!
      Sapete chi ha guidato i suoi affari facendo si che guadagnasse più grazie ai gelati che al vecchio lavoro? Niente di meno che Geova Dio! Dopo aver pregato al riguardo, il fratello ha capito,grazie a Dio che lo ha illuminato, quali fossero i gusti più richiesti!
      Non credevo alle mie orecchie!

      Elimina
    3. x AnonimA
      Hai ragione. Ci può stare che quel film racconti in parodia una situazione effettivamente accaduta, ma a quanti fratelli si può presentare una situazione del genere? Pochi. L'"intera associazione dei fratelli", tranne quei pochi, non se la passa così bene. Perchè generalizzare?

      Elimina
    4. In merito allo schemino da fare sulle ore dedicate tra spirito/carne ho sentito addirittura dire da chi gli pendeva ancora il grasso della cotica di mezzogiorno dalla bocca che bisogna valutare quante ore di sport si dedicano alla settimana al posto delle attività del Regno.
      Se il risultato è quello che osservavo, preferisco dedicare le due ore che il tipo passa per darsi all'eccesso nel cibo, all'attività fisica che mi dà la possibilità di vivere di più e di servire Geova anche meglio.
      Poi in merito a Marta/cibo c'è chi addirittura paragona i membri del CD a Cristo superando ogni limite della decenza cristiana: 'cosa fareste se in casa vostra venisse un membro del CD? Vi mettereste a cucinare o a sentire cosa ha da dirvi??
      Io andrei a guardarmi l'ultima serie su Netfllix in attesa che il cameraman seduto sul mio divano registri il briefing e faccia upload sul server per vederlo in streaming in un altro momento - con Bibbia alla mano -
      Gesù era il Figlio di Dio, loro hanno dichiarato di non essere infallibili e nemmeno ispirati ergo sono fratelli come me e voi da rispettare ma non da venerare o metterli alla stregua di Cristo.
      Poi si è calcato molto la mano sulla gioia che si prova nel proprio lavoro considerando quasi un peccato essere felici del proprio lavoro perché la felicità si prova solo con le attività del Regno.
      Ma questi capiscono il significato delle Scritture?
      Purtroppo si va agli eccessi..a volte ti chiedi se fuori alla struttura hanno cambiato l'insegna togliendo quella classica azzurrina e mettendone un'altra con Manicomio srl
      Di questo passo le sale si svuoteranno in pochi anni se non danno una svolta.
      Le riunioni devono essere fatte per incoraggiare e non per creare sensi di colpa. Se avvertite che i fratelli tornano a casa con sensi di colpa su normali attività quotidiane come lavoro, svago e shopping anziché capire il vero senso delle Scritture vuol dire che i vostri pastori non stanno agendo secondo lo spirito cristiano.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    6. @1842:
      Generalizzare può servire a colpire su più frangenti poiché c'è quell'alone del detto/non detto.
      C'è chi aborrirà per sempre il lavoro di agente immobiliare credendo che sia il lavoro di satana, come pure ci sarà chi crederà che non bisogna fare il tirocinio post università con persone del mondo perchè le coppie di fatto e gli omosex potrebbero essere in agguato dietro alla porta.
      Il fanatismo del marito è palese, come le preoccupazioni della moglie e la sua lungimiranza sono comprensibili. Anche il CD ha costruito un'oasi a Warwick. Vuol dire che non credono che stia arrivando Har-Maghedon? Sono forse liberi di parola nel chiedere alla fratellanza di avere una vita semplice?
      Io mi immagino i cristiani del primo secolo quasi in stile francescano, non come degli eremiti ma con una vera e genua vita semplice ma che parta dall'alto.
      L'esempio che danno, quello devono ricevere dal popolo.

      Elimina
    7. umile servitore31/07/17, 23:45

      Piu spingeranno la mano nel generare sensi di colpa peggio sara'

      Elimina
    8. AnonimA ha scritto: "Sapete chi ha guidato i suoi affari facendo si che guadagnasse più grazie ai gelati che al vecchio lavoro? Niente di meno che Geova Dio! Dopo aver pregato al riguardo, il fratello ha capito,grazie a Dio che lo ha illuminato, quali fossero i gusti più richiesti!"...


      che forte che sei sorella! anch'io sono rimasto basito. Sai cosa mi ha detto un fratello della mia congregazione? "speriamo che Geova non gli faccia arrivare l'ispezione di Equitalia".
      Già, certe forzature se la tirano proprio...

      Mandi fradis (in friulano = ciao fratelli)

      Teor

      Elimina
  8. Qui palaflorio di Bari 28-30 luglio30/07/17, 18:19

    Presenti
    Ven 5000 circa
    Sab 5200 circa
    Dom 5400 circa

    Vedi
    Battezzati 27 ( discorso fatto da ex di ora le in congedo Mau** colang*** d avvero il gran forma nonostante i suoi 72 anni)
    Oratore vetro ciucci' ( la sua spiegazione della doppia generazione non tanto l ho capita ;) ;) ;) )
    Scene di delirio puro con gli uscieri che sudavano 7777 camicie per fare alzare i falsi invalidi dal parterre e i posti che erano tutti occupati alle ore 8:15 del mattino
    Uscieri di 25 30 anni con in mano la paletta con la scritta silenzio prego e che erano i primi a parlare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verona 4600 4800 4600 circa Bart 31 oratore in visita bricconi

      Elimina
  9. Rimini organizzazione logistica al top sotto tutti i punti di vista. Una vero capolavoro di congresso 6500 persone in pace e compagnia reciproca insieme all'ottima testimonianza data alla città che non ha avuto il ben che minimo disagio anzi eravamo un piacere da vedere. Per i video scrissi qualcosa in merito in un articolo qui nel blog e credo che non siano ne soap opera ne esagerazioni ma situazioni totalmente realistiche che riguardano ognuno di noi e che comunque tolgono visibilità ai soliti oratori triti d ritriti quindi ben vengano per il futuro. Ovviamente la nostra spiritualità e fede non sarà basata solo su questo aspetto ma sappiamo tutti cosa Dio si aspetta da ognuno di noi individualmente. Non arrendiamoci tante cose ancora non vanno come dovrebbero andare e forse non ci andranno mai perché Geova ha altri propositi per santificarsi ma per il momento se si vuole aderire ad una religione organizzata meglio di questo non c'è in alternativa c'è il fai da te ma non è roba x tutti. Vi saluto e ringrazio il CD che ci piaccia o no per il dono che ci ha fatto in questa torrida estate 2017.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. umile servitore31/07/17, 07:28

      Ma ai vostri congressi hanno annunciato quanto hanno speso per l organizzazzione dello stesso?
      Costi noleggio struttura, permessi, noleggio, attrezzature varie?
      Da noi tutto segreto

      Elimina
    2. No non lo diranno mai. Solo se sei amico di qualche membro del comitato del congresso. Io qui a Firenze so che si spenderà 40 mila euro per le tre assemblee. Quest'anno fra l'altro termina il contratto di 4 anni. Il prossimo anno non si farà al Mandela. Perché ci sarà il mondiale di pattinaggio e un concerto. Quindi vedremo in Toscana dove lo faremo.

      Elimina
    3. umile servitore31/07/17, 23:42

      La mia era una domanda provocatoria...
      Lo so che nn lo diranno mai

      Elimina
    4. Sigismondo01/08/17, 00:38

      La spesa media per l'affitto di una struttura pubblica 3000 posti é 1000 euro al giorno, in media 35 centesimi a presente. Se contate che acqua è spese varie sono a parte presso i bar del posto, altre spese non ve ne sono. Se contate 50 centesimi a persona al giorno state sempre dentro. Quindi 3 giorni di assemblea per 5000 proclamatori costano sempre 7500 euro max. Il resto sono spese per mantenere le sale assemblee di appartenenza, é l occasione per fare cassa. Ma questo ormai lo sanno tutti.

      Elimina
  10. Roma circa 10.000 presenti. 58 battezzati. Programma dcorrevole,leggero grazie anche ai molti video. Il film, come ha già scritto qualcuno, aveva del surreale. Mi è sembrata una famiglia molto frustrata. Certo, si può trarne una morale, ma a tratti troppo pompato e artefatto. La qualità degli oratori è stata buona e si seguivano bene. Organizzazione dell'evento perfetta. Aria condizionata al top, posti per tutti, bar interni, e ordine dei fratelli. Sono rimasto un pò perplesso dallo stile quasi evangelico/pentecostale dei cantici, o video musicali con tanto di battiti di mani a ritmo da parte di buona parte dell'uditorio. Video emozionali fatti proprio per lo scopo, cori di bambini con l' ordine di stare tutti seduti ad osservare in silenzio. Forse si sarebbe potuto usare meglio quel tempo per approfondire passi biblici, piuttosto che per emozionare e basta. Ma mi rendo conto che c'è stato proprio un cambio di rotta. Sono finiti i congressi di un tempo, ora bisogna far emozionare.

    RispondiElimina
  11. Sigismondo31/07/17, 07:51

    Sarà una mia impressione, ma in questi ultimi anni il numero dei battezzati per questi eventi è davvero piccolo... Se considerate che molti sono anche minorenni... Crescite dall'esterno quasi a zero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In media lo 0,5 % alle assemblee di distretto

      Elimina
    2. Gatto di Shroedinger03/08/17, 00:28

      più o meno come il saldo demografico semestrale relativo ai decessi, che dovrebbe essere dello 0,6%

      Elimina
  12. Vedo curiosamente che molti di voi condividono alcune mie impressioni sul congresso in generale, le cui tematiche io stesso ho apprezzato...Ma nello specifico, l'aria "evangelico/pentecostale" delle musichette, alcune davvero imbarazzanti (a detta sottovoce anche di molti nominati) , del cantare e ballare insieme a ritmo, battiti di mani che scandiscono il tempo.. mi hanno fatto riflettere sul dove stiamo andando o dove ci stanno portando...
    Siamo passati dalla rigorosa ed eccessiva solennità di venti anni fa allo spirito da grigliata di ferragosto o festa del primo maggio....battiamo le mani a ritmo, sventoliamo fazzoletti, striscioni... Ma che abbiamo capito di tutto il materiale?
    L'insegnamento ormai, è un dato di fatto, per scelta dall'alto, arriva e penetra quasi esclusivamente attraverso questi telefilm a puntate, che, come ho già detto, sanno spesso di commediuccia americana o di happy days...
    Con personaggi tragicomici, surreali, musiche improbabili per un evento dedito all'adorazione del nostro Padre Celeste. Tutta quest'aria da "massì...che fa.... è più bello così....lassamose annà....." mi lascia un po' perplesso.
    Ci vuole una misura, in tutto. Contiamo i millimetri delle gonne e quanto sono stretti o lunghi i pantaloni, poi d'improvviso per altri versi ci dimentichiamo che stiamo adorando la persona più importante dell'universo e ci va bene ogni cosa....ogni atteggiamento... anzi guai a contestare..
    Pare davvero di assistere ad un festiva del cinema, senza pensare però che le sacre scritture restano scolpite nella mente e c'è gente che è sopravvissuta decenni in carcere grazie alla memoria di esse. I filmini faranno piangere, ridere ed emozionare lì sul posto, ma sono un fuoco di paglia, (a mio modesto parere). Non hanno la stessa forza penetrante della Parola di Dio, di un principio biblico bene esposto in una trattazione fatta con parole chiare e dirette. La prova? Prendiamo un testimone moderno, delle ultimissime generazioni, venuto su a pane, broadcasting, balli ed "happy days" e facciamogli due domande "profonde" su principi scritturali, profezie, storia biblica...
    Domande alle quali un proclamatore di 15 anni di vent'anni fa sapeva rispondere.
    Chiediamogli come si arriva al 1914 e perchè..., chiediamogli di Rivelazione, Isaia, Daniele, chiediamogli delle bestie di rivelazione, di Nabucodonosor.... degli ultimi intendimenti sulla generazione...Vuoto totale!
    Per forza. E' stato abituato a non pensare, tranne che a Lele .....e Fonzie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo loro liquidano tutto con la frase :" il carro di Geova sta andando in questa direzione, tu seguilo...."

      Elimina
    2. x Voice
      Qualche riflessione sul tuo commento, che in linea di massima condivido.
      Canti e balli di per se allietano questi eventi, non c'è nulla di sbagliato, e nell'antica nazione di Israele la danza faceva parte anche di certe feste annuali in relazione all’adorazione di Geova. (Gdc 21:19-21). Veniamo da un passato che ci ha contraddistinto come una organizzazione troppo "seriosa", se cambia qualcosa sotto quest'aspetto non è male. A patto ovviamente di non esagerare. Come forse si sta esagerando con i video. Se l'insegnamento viene impartito in massima parte con questi mezzi non è un bene, anche perchè ho la stessa sensazione tua che stiano "sostituendo" qualcos'altro che nell'insegnamento è venuto a mancare, alle adunanze come nelle famiglie. L'adorazione in famiglia (mi piacerebbe chiamarlo ancora studio familiare, come una volta...) in tante famiglie non si fa. Molte famiglie non ce la fanno, ma spesso non per mancanza di tempo, è come se i capifamiglia si sentano schiacciati tra l'incudine (le pressioni e le difficoltà del vivere quotidiano) e il martello, le "esigenze" che vengono richieste per rimanere leali a Geova e alla sua Organizzazione", senza osservare le quali, niente benedizioni e niente premio finale. Sotto questo aspetto il congresso dello scorso anno non è stato "ristoratore" come aveva promesso Gesù in Matteo 11:29. Il carico non si è alleggerito, anzi, in qualche aspetto si è aggravato.
      Mettici pure i "cavalieri della fede" e la frittata è servita.
      Questa situazione deve farci riflettere su un aspetto. Gli insegnamenti, per come vengono concepiti, sviluppati e presentati (spesso mal presentati dal podio...), producono nei più una fede debole, un pò come nella parabola del seminatore quando il seme cade in luoghi rocciosi o tra le spine. Cosa fare affinche il cuore diventi un "terreno eccellente" dove la Parola porta frutto? Dipende principalmente da ciascuno, ma anche dall'organizzazione, se provvede a sostituire i "Cavalieri della Fede" con Pastori veri e a rivedere anche le adunanze per come sono concepite oggi, in modo che tornino ad essere quel luogo di ristoro "per incitarci all'amore e alle opere eccellenti", come lo erano nel 1° secolo. E lì non c'erano video.
      Tornare quindi a uno studio di libro, meglio se in case private e gruppi non troppo numerosi, forse servirebbe. Ma non lo "studio di libro" cioè di un libro qualsiasi edito dalla Watch Tower ("Rivelazione! Il suo grandioso culmine è vicino" studiato ben quattro volte... direi che può bastare). Semmai lo studio DEL LIBRO, la Bibbia, fatto in modo che il racconto, da Genesi a Rivelazione sia edificante, ricco di lezioni pratiche e ci aiuti a conoscere veramente il Creatore e suo Figlio, in modo da "amare Dio e il nostro prossimo come noi stessi".
      Che un giovane sappia poco di Profezie, Rivelazione, Daniele, bestie varie, dei sogni di Nabucodonosor, intendimenti sulla "generazione", di come si arriva al 1914, non mi preoccupa più di tanto. Quello è il contorno della nostra fede, pure importante conoscere questi libri ma con molta attenzione alle spiegazioni finora date, sempre suscettibili di variazioni, come ci insegna la nostra storia fin dai tempi di Russel. Alla fine chi ha dedicato tempo a studiare nei dettagli spiegazioni di aspetti profetici e simbolici che poi sono state accantonate perchè inconsistenti e fantasiose, credo abbia perso solo tempo.
      Mi preoccupa di più se il giovane non conosce il racconto del buon samaritano, che se lo leggi insieme ai giovani scalda il cuore a noi e anche e soprattutto a loro. Qualcosa bisogna fare, se si vogliono edificare e far crescere i Pastori di domani...

      Elimina
    3. Caro Voice,

      Perché, tu saresti in grado di spiegare con le SOLE SCRITTURE il nuovo intendimento sulla (doppia) generazione?

      Elimina
    4. Caro 1842, parole d'oro le tue, si certi libri li abbiamo studiati 4 volte e poi si accorgono che era tutto sbagliato.
      Leggendo quel che dice un anonimo, che è vergognoso quel che diciamo, dopo che i fratelli si sono spesi per prepararci tutto quel cibo spirituale, ecco dico, se ti vuoi presentare come un cuoco provetto e poi dai una brodaglia sciocca, mi pare sia proprio il caso di lamentarsi.
      Anche io vengo dal 75 , quelle profezie ti davano la carica, oggi che a detta della stessa WT lo schiavo non è ne ispirato ne guidato dallo spirito di Dio, anche le nuove rivelazioni che potrebbero fare, sarebbero da prendersi con le molle, comunque anche in questo caso c'è gente che lo sa come stanno le cose, ma continuano a dire che lo schiavo è ispirato, ed allora non ci sono speranze.
      E torniamo al tuo scritto, come giustamente dici servono passi biblici su cui ragionare, argomenti che ti scaldino il cuore e l'animo, ma non si possono fare discussioni restando solo nel "volere" della Wt, andrebbero fatte ricerche a tutto campo, con la possibilità di fare belle considerazioni libere, senza logicamente arrivare ad una babele di argomentazioni.
      Ci arriveremo? fino a che ci sono fratelli che non vedono più in la del loro naso,fratelli che non vogliono neanche accettare quelle poche ammissioni della Wt di errori, allora credo sarà ben difficile.

      Elimina
    5. @topo
      SE vai a rileggerti i miei post precedenti ho già detto la mia più volte su questo ennesimo "intendimento" ...e le sue presunte basi scritturali
      che nessuno ha assimilato, tantomeno compreso.
      Tuttavia non è questo il punto che volevo sollevare.
      Si parla di metodi di insegnamento.

      Elimina
    6. aquilabianca03/08/17, 08:34

      Sta diventando tutta un'americanata ?
      Staremo a vedere.

      Elimina
  13. Sfiduciato01/08/17, 08:15

    Anch'io credo che con i video si stia esagerando e anche questo sulla moglie di Lot non mi ha entusiasmato. Una domanda: ma la Bibbia riveduta come mai tarda così tanto? Ormai sono quasi 4 anni. In altre lingue, dopo la presentazione di quella in inglese, sono già state presentate. Perché in italiano tarda così tanto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Betelita in incognito aspirante01/08/17, 14:11

      Questione di soldi,dovrebbero prestampate 300 k o
      300 mila copie con un esborso anticipato a carico della burocrazia di oltre 10 milioni di euro e i soldi non ci sono si preferisce stampare dove il bisogno è maggiore o si ha un riscontro di dare-ricevere più in linea con gli interessi burocratici

      Elimina
    2. Commodoro consapevole01/08/17, 14:53

      Qualcuno della Betel può dirci qualcosa in più?
      Che abbia a che fare con i cambiamenti ai vertici "della bufalotta"?

      Elimina
    3. Sfiduciato02/08/17, 12:16

      Cioè....vorreste dire che la Bibbia è pronta ma non la stampano per via dei soldi? Ma basterebbe che la presentano e poi la rendano disponibile anche in formato elettronico e pian piano si stampa come entrano le contribuzioni.

      Elimina
    4. betelita in incognito aspirante02/08/17, 14:54

      Sul sito betelitaconsapevole il fratello Louvre riporta :
      La nuova bibbia uscirà tra ottobre e novembre 2017

      Elimina
  14. Anonimo marchigiano01/08/17, 09:30

    Ma per quale motivo non è stato fatto un resoconto dettagliato dele spese per la location?sempre all'oscuro di tutto....tanto chi paga siamo noi....ma quanto ci è costato a famiglianquesto congresso spese di viaggio e alloggio compreae? Siete pronti a farlo sempre

    RispondiElimina
  15. @1842
    Ti ringrazio.
    Tuttavia penso che ogni atteggiamento vada inquadrato nel contesto storico, sociale, ecc.. Canti e balli facevano parte dell'adorazione di Israele, alla stregua dei sacrifici animali, della lapidazione (...faccio per esagerare) e tanti altri aspetti che secoli dopo, ed estrapolati dal contesto, non è detto siano sempre decorosi ed opportuni... almeno questo è il mio modesto pensiero.
    Naturalmente non ci trovo nulla di male nello "svecchiare" ed avvicinare di più ai sentimenti dei fratelli tanti aspetti dell'adorazione. Tuttavia... ci siamo intesi .. no?
    Più mi guardo intorno e più mi sento pentecostale e/o spettatore di un multisala.....
    Forse nel tentativo di rendere tutto meno serioso...stiamo passando da un eccesso all'altro... Tutto fumo e niente arrosto, insomma....
    Condivido tutto ciò che dici sullo studio di libro, una colonna portante Sacra ed essenziale dell'adorazione. Importantissima. Improvvisamenta sparita (senza spiegazioni chiare, come ogni cosa)...e nessuno sa bene perchè. E francamente, passatemela, ma la storiella dei fratelli che erano troppo distanti o spendevano troppo x raggiungere i luoghi di raduno..... mah...Da quando si sopprimono le adunanze a causa delle spese o della maggiore lontananza...? Chi se la beve?
    Non concordo su quanto esprimi in merito alla formazione delle nuove leve (giovani non solo di età ma intendo di giovane "generazione jw"...). Gli intendimenti sono cambiati, è vero. Abbiamo studiato e ristudiato profezie il cui intendimento poi abbiamo dovuto rivedere alla luce dei tempi.. e di qualche supposizione troppo azzardata. Tuttavia questi restano i cardini della nostra fede. E resteranno tali, ci guideranno attraverso la grande tribolazione... Ci sostengono, hanno sostenuto tanti di noi e ci sosterranno, chissà quante volte. E le profezie e gli avventimenti biblici, messi per iscritto migliaia di anni fa non sono affatto modificati. Servono per nostra istruzione.
    C'è un detto che dice che "...chi non conosce il suo passato non sa dove si trova ... e dove sta andando...."
    Battere le mani a ritmo della chitarra è bello , così come i cartoons e i telefilm...
    Ma io ho bisogno di sostanza....E la sostanza non è saper fare un click su un tablet.. è ben altro. Almeno questo è il mio pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. x Voice
      Stando alle spiegazioni ufficiali per la soppressione dello studio di libro, quella delle spese o della lontananza non l'ho capita nemmeno io, è stata soppressa proprio l'adunanza che si teneva vicino casa, spesso in case private. L'altra spiegazione, che ci sarebbe stato più tempo per lo studio familiare (da quel momento chiamato "adorazione in famiglia") mi sembra più plausibile. In effetti tre adunanze più lo studio familiare impegnavano quattro giorni e a farne le spese era lo studio familare. Se il motivo era quello c'era da essere d'accordo, anche se poi non ha avuto gli effeti sperati, perchè l'adorazione in famiglia in parecchi non la fanno.
      Per il resto, capisco cosa vuoi dire. Lo studio delle profezie ha sostenuto la fede e ci ha dato speranza. Vero. Di profezie ce ne sono due tipi. Quelle adempiute nel Cristo e altre di cui c'è una chiara spiegazione nelle scritture greche, e a quello probabilmente fa riferimento Paolo in Romani 15:4, e quelle che spiegate non sono, insieme ad aspetti simbolici e visioni. Quelle c'è da capire cosa significano e dove trovare la spiegazione, e sono quelle che chiamo "il contorno della nostra fede" ma non il piatto forte e nemmeno il cardine. Questo perchè si cerca di capire queste cose da cinquecento anni, le chiese protestanti dalla riforma in poi ci hanno provato in tutti i modi (lasciando perdere la Chiesa Cattolica, completamente fuori strada). Da Russel sono passati 140 anni e non si è ancora arrivati alla "quadratura del cerchio". La Torre di Guardia del 15/3/2015, particolarmente la Domanda dai Lettori, esprime un concetto interessante: "gli esseri umani non sono capaci di capire quali brani biblici rappresentano qualcosa di più importante e quali no. Allora qual è la cosa migliore da fare? Quella di seguire le Scritture. Quando le Scritture indicano che una persona, un avvenimento o un oggetto rappresenta qualcosa di più importante in un momento futuro, noi accettiamo questa spiegazione. Ma se le Scritture non danno un significato simbolico a un determinato brano biblico non dovremmo essere noi a farlo."
      Li si parla di tipi e antitipi, ma la frenata del Corpo Direttivo è generale. Leggevo alcuni post e commenti sul re del nord e il re del sud. Ma sono anni ormai che che le pubblicazioni non si esprimono più al riguardo. Così anche per tanti altri aspetti profetici e simbolici. Questo potrebbe significare che è in corso da parte del CD una rivisitazione complessiva, come abbiamo già visto nella reinterpretazione di alcune parabole di Gesù. Cosa verrà rivisto in futuro? Non lo sappiamo. Se cambia qualche intendimento su qualcosa che era un "pilastro" della nostra speranza, si rischia la delusione. Nella Bibbia ci sono tanti brani e insegnamente chiari ed espliciti che non hanno bisogno di spiegazione e giri di parole. In questi tempi difficili formare Pastori è importante e tra una trattazione approfondita del significato di Babilonia La Grande e una trattazione approfondita di Colossesi capitolo 3, preferisco senz'altro quest'ultima. Chiara, da cui trarre lezioni pratiche e approfondimenti utili. Quello è un cardine vero, perchè quando applichi quello che c'è scritto lì ti cambia la vita e dai lode a Dio perchè vedi la potenza della sua Parola. E finisci per avere fede anche in tutto il resto. E se non è sostanza questa...
      Un fraterno abbraccio.

      Elimina
    2. Ma in quanti congressi é successo ciò di cui parla Voice? Intendo "battiamo le mani a ritmo, sventoliamo fazzoletti, striscioni...del cantare e ballare insieme a ritmo, battiti di mani che scandiscono il tempo..." ? Solo al suo congresso o un Po in tutta italia? Io ho assistito ad un congresso in una sala delle assemblee e l atteggiamento dei fratelli é rimasto decoroso e solenne come sempre anche durante i cantici a ritmo di samba! È possibile che il luogo( nel caso specifico lo stadio) abbia contribuito notevolmente ad abbassare il livello di solennità proprio del congresso? Cmq ritengo che anche se un fatto sia accaduto non vuol dire che sia ufficialmente approvato ... é possibile che a breve sulle nostre pubblicazione troveremo un richiamo ad un maggiore contegno ...
      Se così non fosse...beh ..."lassamose anna"... saranno felicissime le nuove generazioni che non avendo una fede edificata sulla profonda conoscenza almeno avranno un motivo in più per continuare ad assistere alle assemblee!

      Elimina
    3. Milano e verona

      Elimina
    4. anche a Firenze al Mandela Forum

      Elimina
    5. Roma idem. Senza contare gli applausi a profusione e senza motivo. Applausi per i cantici, dopo i cantici, per tutti i video, per gli annunci, applausi a ripetizione anche durante l'attesa per il collegamento in streaming. Avevo paura di alzarmi per andare al bagno, per timore che partisse l'applauso :):):)
      Evidentemente, lo scopo è stato raggiunto.....emozionare....emozionare. Una sorella seduta affianco a me, proveniente con tutta la famiglia da Pescara ( viaggio in pullman, e albergo per 5 persone ) mi ha detto " l'assemblea più bella di sempre". L'anno prossimo, con cosa ci stupiremo ? Coro dell'Antoniano dal vivo sul podio ?

      Elimina
    6. @1842
      non posso che concordare con te. D'accordissimo su Colossesi.
      Volevo solo precisare che, sebbene con gli errori propri degli uomini imperfetti, e con la deformazione umana a voler sapere tutto in anticipo, conoscere i principi cardini della Parola di Dio (inclusa la storia biblica e le profezie) ci aiuta ad essere cristiani migliori e ad edificare la nostra fede. Anche nei giovani proclamatori.
      Non vedo troppa gente ferrata nel sano insegnamento nelle ultimissime generazioni da ...broadcasting e logo jw whatsapp..
      Sullo studio di libro: l'intenzione di lasciare libero maggiore spazio per l'adorazione in famiglia è lodevole. Come non pensare però che tantissimi avrebbero sgattaiolato e sarebbero finiti al calcetto o al centro commerciale? Che in pochissimi avrebbero adorato in casa..come in realtà è accaduto?

      @AnonimA
      Non ho nulla, sia chiaro, sui fazzoletti, battere la mani a tempo e la gente che si muove a ritmo di samba...E' che, come dicevo, (a parte un discorso sul giusto decoro mentre si adora), la sensazione netta facendo il bilancio finale è che la sostanza è divenuta veramente poca e si faccia colpo sulla quasi sola emotività del momento.
      Incluso un certo tipo di metodi di insegnamento...

      Elimina
    7. Caleb figlio di Iefunne02/08/17, 14:59

      Caro amico probabilmente sarà successo e congressi speciali internazionali dove si faceva questo per salutare le delegazioni internazionali. è successo una cosa simile all'assemblea internazionale di Roma di qualche anno fa. Ti garantisco che molti sono stati modificati e si sono sentiti loro fratelli di altre parti del mondo se non ricordo male c'era anche una delegazione lingua dei segni dove per salutarli sì sventolavano di fazzoletti perché ovviamente gli applausi non erano udibili da loro. Saluti

      Elimina
    8. x Voice
      Appunto, tanto vale tornare allo studio di libro in case private. Studio DEL LIBRO, la Bibbia, da dove trarre lezioni e ammaestramenti, per tutti e insieme. Conduttore: un Pastore, che non deve pensare solo alla predicazione, come fa oggi il Responsabile del Gruppo di Servizio, ma si prenda cura veramente delle pecore. Primi cinque minuti dello Studio del Libro? Una parte speciale: Come stanno i nostri fratelli. Cioè se si hanno notizie di chi manca, di chi sta male e si stabilisce chi si offrirà di dare aiuto e conforto o semplicemente di farsi sentire. Poi si passa alla lezione della settimana. Non essendoci podio, si spera che così l'anziano "da podio" lo dimentichi e si sbracci anche lui. Se poi tre sere impegnate sono troppe, si potrebbe rendere non obbligatoria per tutti quella del giovedì, magari solo per chi vuole diventare un "evangelizzatore" preparato e capace (pioniere).

      Elimina
    9. Novità prossimo gongresso ! Il coro jw americano sarà ospite ai congressi ....

      Elimina
    10. Pastor silente03/08/17, 21:30

      Sono grato al gruppo perché mi dà l'opportunità di sentire iperbole su ciò che accade alla base dell'Ecclesia. Cose che io per primo condivido e spesso ho vissuto e vivo sulla mia pelle, riscontro diretto che non sono una mosca bianca, ma altri condividono i miei problemi e notano le defaiance che io vedo in giro. Tuttavia a volte non mi ci ritrovo. Non riesco a capire (forse a motivo della mia tarda età)quando uno sta facendo ironia e quando parla seriamente. Forse anche perché la Congregazione si sta imborghesendo, la globalizzazione silenziosa sta minando i sani principi biblici che non sono più percepiti dai più, neppure tra tanti cosidetti "fratelli" nominali e nominati.
      Sì, quella stessa globalizzazione che ci sta rendendo sempre più simili alle altre istituzioni religiose (cattolica, pentecostale, ecc.) a ciò che nel lontano 1965 mi disse un professore di filosofia: "Ora siete pochi di numero ed è tutto rose e fiori, affetto fraterno ed amore reciproco, se crescerete di numero ... non vi riconoscerete più!".
      Non sono punto d'accordo con chi vorrebbe diminuire le adunanze, al contrario ... ci sono già troppe scuole che creano divisione tra proclamatori e ... altri. Anche le scuole per gli anziani sono tanta teoria che crea paletti individuali che poi i singoli pastori(?) vogliono imporre al gregge ...
      Per me i veri pastori si addestrano sul campo, nelle congregazioni, aiutando i nuovi giovani a capire l'amore di Geova, l'amore per i fratelli e come prendersene cura.
      Un appunto che voglio fare al gruppo, da prendere come "ferro che affila altro ferro", quando parliamo contro qualcosa che ci fa star male, non limitiamoci ad esporre la situazione ma proponiamo una soluzione ... Prendiamo delle iniziative e rendiamo partecipe il gruppo della cosa.
      Personalmente, attualmente, ho avvicinato alcuni giovani e sto loro insegnando amore per i principi bilici evitando le circolari ed insegnando loro ad essere attenti al prossimo intorno a noi: il "prossimo" ovvero il più vicino a noi. So perfettamente che rischio che qualcuno di loro possa riferire ai vaccari ciò che insegno loro ... ma è rischio calcolato già predetto da Gesù.
      D'altronde se si lascia correre, le cose andranno di male in peggio, così invece almeno alcuni capiranno e resteranno nel giusto insegnamento.
      A presto, Pastor silente

      Elimina
    11. Caro Pastor, anche io ero partito e sono tuttora di quell'avviso , cioè di avvertire i fratelli, ho cercato e cerco con acutela di parlare ai "meritevoli"ma ho già ho avuto due visite di anziani con l'ordine perentorio di non parlare più delle mie perplessità, delle mie idee ai fratelli.
      Possono essere giuste quanto vogliamo,ma dobbiamo tenercele per noi.questa è quella verità che abbiamo conosciuto e che ci ha resi liberi di ... tenerci tutto dentro, meno male ci sfoghiamo qui.
      Sono daccordo che dovremmo prendere decisioni, non solo brontolare, ma ti pare fattibile?
      è anche vero che seminando poi qualche cosa si raccoglie (forse) ma è molto pericoloso.
      Quando decido di uscire da questa org. voglio farlo di mia iniziativa.per ora ho l'out out.o detto alla romana come te movi te furmino.
      Quindi cauti come serpenti, innocenti come colombe e
      che Geova venga presto.

      Elimina
    12. Pastor silente ha ragione e quello che fa è un'opera meritoria che può portare a ottimi frutti. Sarebbe il colmo che un "cavaliere della fede" lo andasse a rimproverare per ciò che fa nel silenzio, cercando di insegnare ai giovani la "sostanza" del cristianesimo: fatti, non parole. Da imitare. Mi pare di capire che Pastor Silente non parla con loro delle sue perplessità, si limita a insegnare come applicare i princìpi e l'insegnamento di Gesù in modo pratico e a beneficio del "prossimo". Fa bene e non capirei se qualcuno avesse da ridire.

      Elimina
  16. Anonimo marchigiano01/08/17, 09:45

    Avete notato la gaffe di Andreotti quando ha spiegato le due generazio che si accavallano? Ha detto la 1^ generazione si sovrappone alla 2^generazione.....ma come non era una sola generazione? Aiutateci.....help me....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ServeUnaSvolta01/08/17, 14:17

      Sì, Andreotti si è confuso, povero, ma poi si è corretto subito e.....Sim Salà Bim, la generazione è tornata una.
      Solo mi sarebbe piaciuto vedere la sua faccia quando ha saputo che sarebbe toccato a lui spiegare "l'intendimento" sulla doppia generazione sovrapponibile davanti a migliaia di persone.......

      Elimina
    2. il casellante01/08/17, 14:32

      Non sanno più cosa dire,facciamoci coraggio per affrontare il futuro con l'aiuto di Geova Dio e del suo figlio Cristo Gesù.

      Elimina
    3. Commodoro consapevole01/08/17, 14:48

      Anche Cicciu' a Bari non si è ben spiegato. Evidentemente non la hanno fatta propria la spiegazione. Che non la condividano? Che si stiano "consapevolizzando" ?

      Elimina
    4. ...in quale parte della bibbia si parla di generazioni sovrapposte? qual è la base scritturale? Gesù cristo parlò di una generazione,ed entro una generazione di 40 anni gerusalemme fu distrutta. Geova disse agli israeliti che non sarebbero entrati nella terra promessa finchè quella generazione non sarebbe morta. vagarono per il deserto per 40 anni.
      Giobbe:42:16 " Edopo ciò Giobbe continuò a vivere per centoquarant'anni e vide i suoi figli e i suoi nipoti, quattro generazioni."

      Chiedo di nuovo... qual è la base biblica della dottrina delle "generazioni sovrapposte"?

      Elimina
    5. Sigismondo01/08/17, 16:10

      E' corretto, due generazioni intese come pre-Franz e post-Franz. Insieme le due generazioni fanno una sola generazione. C'è da dire che comunque è proprio errato come "pezza". La scrittura di riferimento citata sul susseguirsi dalla prima fino alla quarta generazione intendeva che la benedizione e il peccato del servitore [o peccatore] sarebbero stati considerati fino alla nascita dei pronipoti come durata temporale. Questo intendimento del pre/post franz col tempo sarà abbandonata.

      Elimina
    6. Andreotti se non sbaglio era a Firenze giusto? E lo sarà anche questa settimana a Firenze con Simxxe Gxxli.

      Elimina
    7. Mi aggiungo al commento di R.
      Genesi 15:13,16 quattrocento anni ,quattro generazioni...

      Elimina
    8. anonimo italiano01/08/17, 19:36

      Circa le generazioni confronta Giobbe 42:16.

      Elimina
    9. Sigismondo02/08/17, 07:47

      Per @Anonima.... Genesi si riferisce a una cosa differente,
      E' corretto ciò che riporta @Anonimo Italiano

      Il problema è un'altro. Se hanno ritirato il libro di Rivelazione che parla proprio dei nostri tempi è evidente che c'è un problema di fondo.

      Elimina
    10. Will Turner02/08/17, 08:23

      Ma è possibile che fra tutti gli scienziati che circondano il CD nei vari comitati non c'è ne uno che gli dice:" cari fratelli i genitori sono UNA generazione, i figli sono UN'ALTRA generezione, i nipoti sono UN'ULTERIORE generazione è semplice. ..non è che ci siamo sbagliati sulla data di partenza della generazione? Non è che il 1914 non corrisponde a quello che abbiamo creduto? ...

      Elimina
    11. Premesso che la spiegazione attuale sulla "generazione" non regge, effettivamente i passi di Matteo Marco e Luca sono problematici. Per come sono scritti, sembra che Gesù predica il verificarsi di tutti gli avvenimenti, fino alla sua seconda presenza, entro quella generazione. Secondo il nostro intendimento attuale, alcuni in effetti si verificarono entro quella generazione, altri no. Da qui la ricerca di un significato diverso del termine "generazione", che ancora continua. Ovviamente non è ammissibile che Gesù si sia sbagliato, vero è che non sapeva "il giorno e l'ora" (Marco 13:32-37), ma non poteva dare come imminenti avvenimenti che si sarebbero verificati dopo duemila anni. Quindi molti studiosi (non solo nostri) pensano che il termine "generazione" ha un significato che va al di là del 1° secolo. La Diodati, ad esempio, rende quei passi "L'età presente" e non "generazione". Se si parla di età presente, si puo arrivare anche ai nostri giorni. Ma questa sembra essere una forzatura nella traduzione del testo.
      C'è una spiegazione alternativa, di cui ho trovato traccia in un commentario, la quale sostiene che Gesù in Matteo 24:29-31 non stava predicendo avvenimenti relativi alla fine del sistema di cose, ma in forma simbolica avvenimenti relativi alla fine del sistema giudaico che si verificarono entro quella generazione, intesa come un arco di 100 anni fino alla terza guerra giudaica (132-135 E.V.). La "simbologia" che usa Gesù sembra in effetti collegarsi alle scritture ebraiche, passi profetici in Isaia, Ezechiele, Daniele e Gioele di cui Gesù stava annunciando l'imminente adempimento, secondo questa tesi. Gesù però lascia inalterata nel testo la simbologia, in modo che il lettore giudeo che conosceva le profezie poteva immediatamente collegarle a quanto diceva. Del resto, a supporto di questa tesi, c'è la "preoccupante" affermazione di Pietro in Atti 2:14-21, dove sostiene che la profezia di Gioele 2:28-32 (simbologia simile a quella usata da Gesù) si stava adempiendo proprio in quel tempo, che Pietro chiama addirittura "ultimi giorni".
      I punti critici di questa spiegazione sono in Matteo 24:30 e 31. Sostiene infatti che le "tribù della terra" che si percuotono sarebbero le tribù di Israele. Il radunamento degli "eletti" di cui al versetto 31, a quel punto, sarebbe già avvenuto prima della fine definitiva del sistema giudaico (135 E.V.).
      La spiegazione non la posto qui, ovviamente deve essere il CD a valutare se può essere plausibile, ma se lo fosse significherebbe un vero e proprio terremoto rispetto a quanto abbiamo creduto finora, saltano molti tasselli del "mosaico" faticosamente composto fin dai tempi di Russel. Attendiamo "nuova luce"...

      Elimina
    12. Nel 1914 è iniziato il segno lo dicono gli storici moderni. Prima Guerra mondiale e inizio della modernità o fine della storia politica.
      Casomai l'errore sta nel non riuscire a capire la generazione, ma è solo un versetto e non possiamo sapere con certezza se Gesù si riferisse a partire dalla prima guerra mondiale oppure dalla seconda parte della profezia sulla fine del sistema di cose.
      Poteva anche riferirsi all'inizio della grande tribolazione o alla comparsa della pace mondiale dopo la fine della seconda guerra mondiale. La cosa sicura è che il tempo rimasto è ridotto e questo collima con la scienza e la storia moderna poi capiremo con il passare del tempo.

      Elimina
    13. 1842 la prova più importante è Rivelazione che riferisce gli stessi avvenimenti menzionati da Cristo e descrive le sorti della politica mondiale a partire dalla galoppata dei cavalieri in primid il bianco e poi subito a seguire il rosso ( Grande Guerra 1914)
      Rivelazione inviata da Gesù fa da rafforzativo ispirato alla profezia di Gesù a indicare un adempimento oltre Israele antico su tutta la terra abitata

      Elimina
    14. ServeUnaSvolta02/08/17, 15:30

      Concordo con 1842. Il calcolo che porta al 1914 e qualsiasi spiegazione si voglia dare sulla generazione di Matteo 24:34 sono incompatibili. Il problema è che non vi sono altre interpretazioni possibili senza scendere ulteriormente nel paradossale o nel ridicolo e quindi sono assolutamente convinto che prossimamente salterà il calcolo del 1914 o la generazione sovrapposta o più probabilmente entrambe le cose. Il vero guaio è che, per non avere capito correttamente il contesto in cui si inquadrano le varie sezioni di Matteo capitolo 24, si è praticamente fatto passare Gesù come un qualsiasi azzeccagarbugli nel migliore dei casi o come un falso profeta nel peggiore dei casi, quando in realtà le sue parole sulla generazione si adempirono perfettamente nel 70 E.V.

      Elimina
    15. X 007
      Non c'è dubbio che le parole di Gesù in Matteo 24:4-28 ebbero un primo adempimento entro "quella" generazione. In alcuni passi, come in Matteo 24:14, Gesù predice anche avvenimenti che si sono adempiuti dopo. Ma se per un attimo ci mettiamo dalla parte di chi ascoltava le parole di Gesù e riflettiamo, nessuno dei suoi discepoli ha pensato a chissà quale generazione futura, anche alla luce della conclusione del "segno" riportata in Matteo 24:42-44. Il consiglio di essere vigilianti intanto era per loro, probabilmente perchè non conoscendo "il giorno e l'ora" Gesù non poteva escludere nessuna ipotesi, nemmeno quella di un suo "ritorno" a breve. Poi, succesivamente, tramite l'operato dello spirito santo, ulteriori dettagli furono aggiunti, come vediamo nelle lettere di Paolo e di Pietro. Fino alla Rivelazione data da Dio e presentata in segni a Giovanni sessant'anni dopo, dove i tempi per l'adempimento definitivo si allungano e di molto. Sta di fatto che Giovanni nel suo vangelo, scritto nel 98 E.V., non menziona il segno di Matteo 24 (unico vangelo a non farlo e unico vangelo scritto dopo la distruzione di Gerusalemme), come nelle sue tre lettere non fa alcun accenno alla visione dell'apocalisse vista appena due anni prima. Preferisce concentrarsi sugli insegnamenti di Gesù che rinnova come un rammemmoratore (1 Giov. 2:7,8), piuttosto che su aspetti simbolici di quelle visioni. Perfettamente il linea con quanto aveva scritto Paolo, predicendo che doni di lingue, profezia e "conoscenza" sarebbero stati elimininati e invitando i fratelli a concentrarsi sulle cose che rimangono, le più importanti: fede, speranza e amore. La più grande di queste è l'amore e Giovanni spiega bene cosa comporta amare.
      Per quanto sopra, personalmente non ho dubbi che la "generazione" di Matteo 24:34 è quella contemporanea agli apostoli. Così capirono gli apostoli, e lo si vede da quello che scrissero. Così capì anche Paolo che non escludeva adempimenti delle parole di Gesù entro quella generazione, come vediamo nelle sue lettere. Conclusioni diverse porterebbero a dubitare sulla sincerità di Gesù, il quale sapeva che dovevano passare millenni, sapeva che la "generazione" era molto al di la da venire, eppure dice "questa generazione" sapendo benissimo cosa avrebbero inteso i discepoli. Poteva evitare di dirlo e passare all'esortazione sull'essere vigilanti, senza dire "bugie" a fin di bene....
      Ma siccome Gesù non diceva "bugie", nemmeno a fin di bene, la spiegazione deve essere un'altra rispetto a quella delle generazioni sovrapposte pre o dopo Franz, e non è stata ancora trovata.
      Aspettiamo "nuova luce"....

      Elimina
    16. Continuate ancora con questa propaganda ma gli storici contemporanei additano il 1914 come tappa fondamentale a livello politico e sociale . Sono gli increduli che devono provare che le profezie non si sono adempiute nel 1914 dato che i fatti politici e sociali dimostrano la fondatezza della conclusione che il 1914 sia un anno importante a livello profetico. Finora gli scettici non hanno dato nessuna versione convincente

      Elimina
    17. Per #R
      Che le generazione dei figli si sovrapponga a quella dei padri, e questa si sovrappone a quella dei nonni é del tutto naturale ...non serve base scritturale. Casomai la base scritturale dobbiamo cercarla per giustificare e avvalorare la coopresenza di due gruppi (indefiniti e piuttosto longevi,oserei dire) all interno di un unica generazione!
      Per #Sigismondo
      La scrittura di genesi 15:13,16 non l ho citata per rispondere alla domanda ""Chiedo di nuovo... qual è la base biblica della dottrina delle "generazioni sovrapposte"?"", in quanto io non credo vi siano basi scritturali per sostenere l intendimento attuale , penso piuttosto che l' intendimento attuale sia un tentativo mal riuscito di accorciare i tempi che ci separano dalla grande tribolazione, tempi che con l interpretazione del 1996 si era troppo allungati!
      Come far tornare il senso di urgenza che si era un Po affievolito dopo la spiegazione della generazione del 1996? Restringendo la generazione a due soli gruppi piuttosto che ad un numero di gruppi indefiniti (che vivono le stesse esperienze bla bla bla in una determinata epoca bla bla bla)... Anche se il CD ci ricorda di non speculare farsi due conti é alquanto normale e chi lo ha fatto ha scoperto che ci restano poco decine di anni prima della fine... ed ecco che il senso di urgenza si riaccende !

      Per concludere ho citato la scrittura per ricordare che è quasi impossibile attraverso le scritture determinare quanto possa essere lunga una generazione perché da alcuni racconti sembra essere di soli quarant'anni ,in altri come in Giobbe ,centoquaranta anni viene accostato a quattro generazioni ma in genesi quattro generazioni corrispondono a quattrocento anni! In ogni caso comunque il bisnonno é di una generazione ,il padre di un altra ,il figlio di una altra ancora e il nipote é l ultima: un gruppo = una generazione!

      Elimina
    18. Will Turner03/08/17, 08:31

      @neemia non sono i saggi di questo mondo che devono dirci qualcosa sul 1914....per loro anche 11 settembre ha identificato un cambiamento mondiale....le profezie dicono altro e sono molto accurate basta riconoscere che i propri limiti e i propri errori...è vero che il 1914 è una data storica per noi tdg ma forse non lo è per Geova.....e la fine è molto più vicina di quanto crediamo...a presto

      Elimina
    19. Donald J.Trump03/08/17, 11:34

      Mah...a me fa riflettere il fatto che gli avvenimenti più importanti, quelli che che hanno determinato un cambiamento epocale si sono verificati ogni 2000 anii, vedi il diuvio, 2000 anni circa dalla creazione di Adamo e altri 2000 anni più o meno prima che arrivasse il Messia, ora...dalla venuta di Gesù sono già passati 2000 e qualche anno...chissà...
      Donald J.Trump

      Elimina
  17. @anonimo
    ..perchè credi davvero che Andreotti ci abbia capito qualcosa sulla storia della prima, seconda, terza e quarta...., come tutti del resto...?

    RispondiElimina
  18. Ma l'intendimento sulle generazioni che si saltano in groppa non era ormai un fatto assodato nella testa della fratellanza? stiamo ancora quà?

    Mandi (= ciao in friulano)

    Teor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teor il nik va inserito su commenta come e poi Nome/Url compilando lo spazio in alto

      Elimina
    2. Caro anonimo delle 12.00 , vedrai come fra qualche anno ci saranno difficoltà e correggere e spiegare di nuovo la generazione perché anche il secondo gruppo sovrapposto finirà. Così dovranno dare un'altra spiegazione. Allora si che ne vedremo delle belle.

      Elimina
  19. L'intendimento sulla "doppia generazione" rappresenta la terza toppa, maldestra, messa sul primo "intendimento", rivelatosi (a ragion veduta), fallace, alla luce dei tempi ormai trascorsi, ovvero:
    - generazione che he visto il 1914;
    - generazione generica di "malvagi";
    - generazione degli unti (????!!! uguale:... unti o malvagi....?!!!);
    - seconda generazione, che si sovrappone e interseca la prima che ha visto l'inizio del segno...
    Ditemi voi se questa è : luce "progressiva" ...
    Ora, come ben si sa, l'ultimissimo intendimento delle "due", ops... della generazione doppia... nessuno l'ha capito, nessuno ne ha palesato tantomeno assimilato le (presunte) basi scritturali, nessuno (a mio modesto parere)
    ci crede sino in fondo o su basi scritturali ferrate ed inequivolcabili....
    Dirò di più: per curiosità ho fatto un "sondaggio" personale, mentre ero in servizio, con diversi fratelli, anche nominati...
    Buttandola lì: ma .. l'ultimo intendimento.... cosa ne pensi..?
    Risultato 7/10 non sanno manco qual è ...
    "ah.. ma è così...?" "ma è quello..?" "ma boh.....?" "ma che rivista poi..?"
    Allora o mi trovo in una congregazione di ignoranti teocratici, inclusi diversi nominati...oppure tutto ciò ha una ragione...
    Figuriamoci a livello di massa in che cosa crediamo al momento, e che cosa predichiamo.... dove ci stiamo dirigendo e su quali basi..
    Ovvio che al posto nostro, meglio far parlare Lele e Sofia dal tablet...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore, amore e amore
      1914? E vabbè i fratelli si vogliono bene!
      Doppia generazione? Dai suu, basta lo zelo in predicazione!
      Triplo salto mortale? Ah no! Questo non è uscito ancora..

      Purtroppo, miei cari fratelli le nuove leve si muniscono di volantini e dicono: Posso lasciarle questo?
      Già è tanto ti dirà il papà pastore prima di benedirlo a giovane diacono. Pensa che lì fuori, in quel mondo tanto cattivo che se cacci la testa fuori casa rischi che ti venga decapitata, non sanno nemmeno che esiste Dio. I nostro giovani sì!! -__-

      Elimina
    2. Cari amici, Posso farvi una domanda? Ma perchè siete ossedati dalla spigazione sulla generazione? Se il CD fra un p'ò publicasse: "A motivo del desiderio di vedere la fine di questo sistema ci siamo sbagliati sulla spiegazione che abbiamo dato sulla generazione". Questo distrugerebbe la nostra fede in Geova? Tra tanti apetti che compongono il segno si trova anche Matteo 24:10, pensate che abbiamo un adempimento meno importante? Che sia proprio questo la causa di inciampo?
      E poi cosa ci ha attirato a Geova? Io credo che per la maggioranza di noi non certo la spiegazione sulla Genarazione. Per ultimo volevo partare alla vostra attenzione it-2 pag. 1155 "Ultimi giorni" il primo par. dice: Secondo la natura della profezia, questo può essere un periodo di pochi anni o di molti secoli ..."
      Se si trattasse di molti secoli, allora pensate che non varebbe più la pena di servire Geova?
      È il nostro amore per Geova e la fede nelle sue promesse che dovrebbe essere oggetto di discussione . . .

      Elimina
    3. Marco del 201403/08/17, 11:23

      Questo , caro Tommaso, mi sembra il classico 'piano B'. Io personalmente non sono mai stato ossessionato dalle spiegazioni delle profezie, ma il clima generato in quegli anni, per chi l'ha vissuto, non era così serafico. Si sosteneva tutto il senso di urgenza su quella spiegazione. Ora, a parte il fatto che il CD non ha ancora fatto ammenda e, visti i precedenti, se lo facesse darebbe la colpa ai fratelli poco lungimiranti, che hanno voluto vedere a tutti i costi la fine vicina, rimane un elemento sostanziale: non si può, per onestà intellettuale, spostare il problema in un altro ambito per non dare spiegazioni. E' il sistema che usa la Chiesa Cattolica quando giustifica i suoi peccati dicendo che comunque è guidata da Dio e fa un sacco di cose buone.

      Elimina
    4. Tommaso,
      se fossero molti secoli ed io avrei il dono dell'immortalità potrei anche vedere nuovi intendimenti/modifiche/miglioramenti in altre religioni.
      Magari nel 2050 gli evangelici saranno come i TdG, la Chiesa come gli evangelici.
      Nel 2100 la Chiesa non avrà più statue e croci e predicherà nei mercati e nelle piazze visitando gli interessati 'secondo le case' e gli evangelici si saranno uniti ai TdG.
      Nel 2200 saranno tutti atei tranne poche unità sparse qua e là e allora Dio interverrà chiamando a sè coloro che passeranno la GT.
      Peccato che non sono immortale e questa che ho indicato è fantascienza teocratica.

      Elimina
    5. Concordo con Tommaso. In effetti la bibbia dice...." nessuno sa, ne gli angeli ne il figlio"....." solo Geova conosce i tempi e le stagioni". Stop ! Dovrebbe essere chiaro. Gesu incoraggiò solo a essere vigilanti e stare svegli....stop.
      Però è pur vero che anche il CD dovrebbe essere il primo a non divulgare questa ansia verso i calcoli. Continuare a cambiare intendimento sulla generazione, continuare a dire " è prossimo....è imminente ", quando invece solo Geova ha un chiaro concetto del tempo e di quando sia il Suo momento, destabilizza e distrae dal vero motivo per il quale si serve Geova. La gratitudine....stop. Non è la promessa della vita eterna, una data, o l'attesa delle benedizioni a spingere a servire Geova. Ma la gratitudine per averci dato la vita, averci riscattato e insegnarci per il nostro beneficio. Ed è su questo che dovrebbe basarsi la predicazione. Il messaggio non è solo " studia, diventa testimone di Geova cosi avrai la promessa della vita eterna. Piuttosto.....studia, conosci Geova e se ti senti di contraccambiare per gratitudine, dedicagli la tua vita ".
      Però il 90% del programma del congresso....video....immagini....film...discorsi....era sul farci sentire prossimi alla scadenza. Quindi....chi è che sbaglia ?

      Elimina
    6. La Figlia di Iefte03/08/17, 15:23

      Concordo con Marco del 2014 sul fatto che nessuno è ossessionato dalla generazione. Il fatto è che se io studiando il libro "potete vivere" vedevo illustrazioni che mostravano bambini nati nel 1914 che piano invecchiavano e poi entravano nel nuovo mondo e ringiovanivano...non sono io che mi sono autoillusa di qualcosa, ma quello era l'insegnamento di quel periodo per cui era normale pensare che non ci saremmo sposati in questo sistema di cose, avremmo avuto figli nel nuovo mondo ecc..
      Noto con rammarico che si tende a far passare da stupidi chi ci ha creduto, questo non mi sembra corretto.
      Per anni abbiamo criticato la Chiesa per i suoi cambiamenti( vedi il credo cattolico, la comunione senza digiuno)dicendo o era giusto prima o adesso...poi la Wt fa uguale...Ai vertici nessuno si assume le proprie responsabilità...
      E il brutto è che tutt'ora fa lo stesso errore, infatti anche all'ultimo congresso forza e spinge a non proseguire studi , universitari, diminuire lavoro ed entrate, poi però se facendo queste scelte ci troviamo in difficoltà???....
      Il fatto è che su certe cose non si può essere dogmatici, non si può forzare la mano se non si ha certezza di quello che si afferma!
      Meglio esporre i principi e lasciare ai fratelli dotati del proprio cervello la libertá di scelta e decisione...tanto alla fine TUTTI saremo giudicati da Geova.

      Elimina
    7. Già... nessuno é ossessionato! Casomai desideriamo “penetrare con lo sguardo” le profezie riguardanti gli eventi futuri sulla terra... mi sa che non siamo gli unici a voler far ciò...

      Elimina
    8. x Tommaso e gli altri
      Il problema, se possiamo definirlo tale, nasce dal desiderio di “penetrare con lo sguardo” le profezie riguardanti gli eventi futuri sulla terra... come dice Anonima. Desiderio che se abbiamo già noi, figurarsi Russel, Rutherford e gli altri che si sono succeduti nel Corpo Direttivo. Non c'è da condannarli secondo me, hanno agito nella convinzione (come tante altre confessioni protestanti) che prima o poi avrebbero avuto luce e conoscenza su questi aspetti simbolici e profetici. Comune denominatore, le condizioni del mondo sempre peggiori, specie a partire dal 1914 e la convinzione che "i segni dei tempi" indicassero l'avvicinarsi della seconda venuta di Cristo e la fine del presente sistema di cose. La lettura e l'interpretazione di profezie e aspetti simbolici, attraverso un incrocio con altri passi blblici, portava a concludere di volta in volta che da li a poco ciò che si aspettava sarebbe arrivato, tranne poi ricredersi quando il tempo passava e non succedeva nulla. Da lì veniva fuori il senso di urgenza, perchè di volta in volta il tempo rimasto sembrava ridotto ed era urgente predicare il messaggio della salvezza a quanti più possibile. Di per sè questo ha contribuito a tenere vigili e desti i fratelli e a indurli a fare di più per salvare più vite possibili. C'è chi ha avuto comunque una vita piena di soddisfazioni essendosi impegnato nell'opera, con pochi mezzi materiali ma felice. L'errore, come dice Tommaso... è essere ossessionati da tutto ciò, il che ha portato a fare continue pressioni e a cercare di stabilire troppe regole e divieti senza lasciare al credente quella libertà di scelta o di decisione sulla propria vita che al cristiano dovrebbe essere concessa, tenendo conto che Cristo 'ci ha chiamati a libertà', non ci ha detto di sottoporci a un minuzioso codice di regole e divieti nè ha autorizzato alcuno a fare pressioni. (Galati 5:1,13). "Divenite miei imitatori", disse Paolo, ma non impose mai a nessuno di imitarlo.
      L'errore è stato anche pensare che essendo guidati dallo spirito di Dio, ogni nuova possibile interpretazione che passava per la mente poteve essere "nuova luce" che viene da Dio, e più ci si fissava con quella spiegazione più ci si convinceva di avere ragione. Fino a che il CD approvava la nuova veduta e la pubblicava. Cambiare intendimento, quando e così, è difficile, perchè si è ecceduto nel dogmatismo e si è abbandonata la saggia prudenza che avrebbe dovuto far dire "potrebbe essere così, ma non ne siamo certi, aspettiamo gli eventi", piuttosto che dare certezze, dirette o indirette, alla fratellanza, che ovviamente ci ha creduto.
      Quanto alle date, teniamo conto, magari rileggendo i primi capitoli del libro Proclamatori, di quale era lo scenario ai tempi di Russel. Il "risveglio religioso" americano, dovuto alla libertà finalmente conquistata dai coloni di poter leggere la Bibbia liberamente e poter esprimere la loro fede senza timore di essere perseguitati dai cattolici o dagli anglicani, comportò il fiorire di una serie di nuove sette e confessioni che si distaccavano dalle classiche denonimazioni protestanti del vecchio continente, non essendo d'accordo ciascuno con gli insegnamenti dell'altro.
      Russel da giovane decise di frequentare la chiesa Congregazionalista, di origine inglese, ma successivamente, deluso, si avvicino agli avventisti.

      Elimina
    9. 2a parte
      Come nasce l'avventismo? Nel 1842 si predicava in lungo e in largo, da parte dei seguaci di Miller, l'imminente secondo avvento del Signore che doveva avvenire nel 1844, secondo la sua interpretazione di una profezia di Daniele. Delusi da quella aspettativa mancata, i Milleriti si divisero in due gruppi: gli avventisti, i quali credevano che c'erano stati degli errori nel calcolo della data e pensavano di doverne stabilire una nuova, e i secondi avventisti, oggi noti come Avventisti del Settimo giorno, i quali pensavano che la profezia di Daniele si era adempiuta in cielo e quindi, non corrispondendo esattamante con il termine del sistema di cose, non se ne era osservato alcun effetto sulla terra. Quindi non c'era bisogno di stabilire altre date, anzi chiunque cercava di farlo veniva espulso dalla chiesa. Come venne espulso un certo Barbour, che poi ritroviamo per un periodo a fianco di Russel. Per gli avventisti del settimo giorno il ritorno di Cristo comunque era ed è ancora imminente, quindi mantennero un senso di urgenza senza stabilire alcuna data. Quando Russel racconta di essere entrato una sera in una chiesa perchè aveva udito un canto e quella fu una esperienza che gli riaccese la fede, era entrato in una chiesa avventista, ma purtroppo era .... la chiesa sbagliata. Di quelli convinti che si dovessero stabilire nuove date. E così fece anche lui. Se fosse entrato in contatto con gli altri avventisti, probabilmente poi se ne sarebbe distaccato ugualmente (anche quelli del settimo giorno erano.... fuori strada sotto certi aspetti), ma forse avrebbe rinunciato a fare date. Il che avrebbe evitato figuracce e delusioni. Per me, vale più Matteo 24:14 come profezia che tutti gli altri "segni dei tempi" messi insieme. E vale più un segno tangibile che da Paolo in Colossesi 3:5-8, il degrado morale e la corruzione a causa dei quali "viene l'ira di Dio", (si stando "sdoganando" perfino i pedofili, che fra un pò saranno accettati), che tante altre interpretazioni di aspetti simbolici, visioni e profezie varie.
      Teniamo conto di quanto dice Paolo in 1 Corinti 13:8-12. A quel tempo disse di vedere a contorni vaghi e conoscere parzialmente, ma solo quando "sarà arrivato cio che è compiuto, ciò che è parziale sarà eliminato". Oltre alle lingue e ai doni profezia, anche la "conoscenza" sarebbe stata eliminata dopo il 1° secolo, il che può significare che oltre a cio di cui si trova un chiaro riscontro nella Bibbia, a nessuno sarebbe stato concesso di capire tutto ciò che lì non è spiegato chiaramente, fino a quando "arriva ciò che è compiuto". Studiare si, fare ipotesi va bene, ma nessuno può illudersi di capire tutto e dare certezze su tutto. Non è prevista tale "sapienza dall'alto", essendo stati aboliti doni di profezia e "conoscenza".
      Quanto ai tempi e alle stagioni, Paolo è chiaro: "quando diranno "pace e sicurezza" significa solo una cosa: quando si sentiranno al sicuro e quindi quando meno se lo aspettano. Esattamente come un "ladro di notte" (1 Tessalonicesi 5:2,3. Del resto Paolo sapeva benissimo, come del resto i Tessalonicesi, cose c'era scritto in Matteo 24:43,44. Ecco perchè scrive "non avete bisogno che vi si scriva nulla" (1 Tessalonicesi 5:1,2)

      Elimina
    10. 3a parte e saluti
      Diamo atto e merito all'attuale CD di aver messo mano in maniera decisa a quanto è stato erronamente insegnato in passato, mettendo da parte "tipi e antipi" che non trovano riscontro nelle scritture e rivedendo l'interpretazione di certi passi. Riesame che secondo me non si è ancora concluso e quindi non possiamo che pregare affinchè se c'è altro che deve essere detto o modificato, lo si faccia una volta per tutte e credo che la stragrande maggioranza dei fratelli ne apprezzerà la sincerità.
      Con questo ultimo intervento, (sperando che Neemia lo pubblichi... e non pensi che faccio "propaganda"), saluto tutti i partecipanti al blog, essendo questo il mio ultimo commento. Non ho la possibilità di seguire tante cose che vorrei e qualche rinuncia la devo pur fare. Spero di esservi stato utile e... buona perserveranza! (Matteo 24:13)

      Elimina
  20. Noè diluvio,piove 40 giorni.Mosè 40giorni,40 notti..,Gesù'40 giorni nel deserto.Riflessione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco del 201403/08/17, 11:24

      Ok. Il numero 40 ricorre. E quindi?

      Elimina
  21. la Figlia di Iefte03/08/17, 11:35

    Anche a me in linea di massima il congresso è piaciuto, il messaggio di PERSEVERARE è passato, anche se spesso a farci desistere non è il mondo esterno, quanto le incoerenze, ipocrisie e ingiustizie all'interno dell'organizzazione, che anche se timidamente accenna al problema, non riesce ad ammetterlo onestamente e a chiedere scusa, insomma come una superpetroliera fa fatica a fare marcia indietro....😆
    Per quanto riguarda i video, sono rimasta un pò perplessa nel notare la sorella che viveva col padre vedovo (ambientata negli anni 70 che dopo aver rifiutato le avance di un ragazzo del mondo) puntualmente dopo due anni si sposa con un fratello...ma non è mica così automatico e poi qual'è il messaggio che si vuol dare??Perchè se fosse rimasta single??Non aveva la benedizione di Geova??boh
    Nel film della moglie di Lot, mi ha colpito la famiglia che studiava la Bibbia (che quasi era più equilibrata dell'altra) l'eccesso di crocifissi...che qualche anno fa sarebbe stato impensabile...ma dimenticavo ora sono altri tempi...
    Per quanto riguarda il far leva sul sentimentalismo, non è il sistema che usava Gesù, lui non commuoveva con le parole, ma con i gesti, con le AZIONI...
    Forse c'è da meditare anche su questo....
    Un caro saluto a tutti e perseveriamo con coraggio e speranza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non essere d'accordo con te Figlia di Iefte?
      Abbiamo molti oppositori tra cui la stessa iper burocrazia stritafratelli onesti a metterci i bastoni tra le ruote per farci deviare dalla fede.
      Ma chi confida nella burocrazia rimarrà deluso quando Geova porterà il regno e la Sua giustizia (non-burocratizzata e pura)

      Elimina
    2. Cari amici, forse non l'ho detto ma io ero tra quelli che credeva non serei invecchiato, e ho smesso gli studi benche andassi benino per iniziare il servizio di pioniere. Perchè fraintendete sempre quello che si scrive!!!
      Che vogliamo fare della nostra fede in Geova? Buttarla via con tutti i sacrifici che forse abbiamo fatto? Nessuno ha commentato Matteo 24:10, che dice  "E allora molti inciamperanno e si tradiranno e si odieranno gli uni gli altri" Voi volete essere tra qulli descritti qui che inciampano? È un problema vostro! Io dico solo che il nostro amore per Geova e la nostra fiducia nell'adempimento delle sue premesse dovrebbe proiettare il nostro sguardo oltre gli errori umani. In ultima analisi come qualcuno ha commentato TUTTI saremo giudicati da Geova.

      Elimina
    3. Tommaso non è il tuo commento che è stato frainteso... ciò che hai scritto il 03/08/17, 09:50 é totalmente condivisibile (almeno a parer mio) ! Ciò che forse ha infastidito i più é l utilizzo della parola " ossessionati"!
      Da quando mi collego io (da tanto!) forse questa è la prima volta che si affronta l argomento 1914-generazione!

      Elimina
    4. Si ma solo per rafforzare la giustezza del 1914 come anno d inizio del giorno del Signore

      Elimina
    5. Su questo punto non mi schiodo gli scettici non hanno uno straccio di prova e fanno solo melina evitando il nocciolo della questione

      Elimina
    6. La figlia di Iefte04/08/17, 00:33

      Aspettarsi che chi vuole influenzarti e condizionarti la vita si assuma le sue responsabilità ammettendo di essere andato oltre ciò che è scritto è più che logico legittimo e giusto!
      Dal tronde Tutti noi siamo responsabili di ciò che diciamo e facciamo e prima o poi ne dovremo rendere conto.
      Quando si parla di non inciampare, comunque spesso ci si dimentica cosa disse Gesù a proposito di chi faceva inciampare altri, quindi per amore dell'argomento la cito:
      Matteo 18:6 "chiunque fa inciampare uno di questi piccoli che ripongono fede in me, sarebbe più utile per lui che gli si appendesse al collo una macina da mulino..e che fosse affondato nell'ampio e aperto mare".
      Non voglio aggiungere altro, le parole di Gesù sono molto chiare ed esaustive.
      Volevo solo dire che Pur non rimpiangendo gli anni di pionierato e sacrifici, anzi li ricordo con piacere e nostalgia, mi sento come raggirata, non so come spiegarvi, e ora che ho trovato un mio equilibrio nel servire Geova con gioia,non voglio farmi manovrare o manipolare a gusto e piacimento altrui e soprattutto nessuno ha il diritto di farmi venire i sensi di colpa se ora magari x ragioni di forza maggiore( che non sto qui a spiegare) adesso non posso riprendere a fare la pioniera, ecc...

      Elimina
    7. Cara Figlia di Iefte,
      Cialdini, professore di Marketing all'Arizona State University, insegna che ci sono sei pilastri della persuasione, anzi sette con l'ultima sua pubblicazione.
      Io tali princìpi li vedo applicabili anche nella nostra associazione.
      Sono gli stessi che ci vengono indicati in vari articoli della Guida o del libro della Scuola ma in una luce cristiana.
      1) Principio di scarsità: quando un bene, un prodotto o qualsiasi cosa sta terminando, per te quella cosa diventa più preziosa e la vuoi ottenere a tutti i costi.
      Example: pochi quelli che entreranno, pochi anni ancora, privilegi che pochi possono avere ecc

      2) Principio di impegno/coerenza: questo è interessante poiché per essere coerente con te stesso e assumendoti un impegno pubblico, step dopo step dallo studio, discorsetto, proclamatore, battesimo, pa, ecc le donne si ritroveranno nel servizio continuo pur di essere considerate spirituali (cosa che va al di là dei privilegi) e gli uomini a scalare i gradi fino a pastore e oltre e credendo di non essere felice se non raggiunge quel gradino dato che vengono imboccati con 'bisogna aspirare' direi per poi 'spirare'? Ma anche no se non ci sono le giuste motivazioni.
      Impegni pubblici annunciati dal podio e tolti dal podio non avrebbero lo stesso effetto se il fratello/sorella avvicinerebbe il pastore per chiedere di fare il pioniere lasciando quando desidera. Sapere che verrai annunciato/a anche per indicare che non sei più pioniere/a ti farà durare qualche anno in più.

      ecc ecc.

      Il libro è L'arte della persuasione ed è scientificamente provato che tali princìpi siano molto potenti in ogni ambito.
      Nel libro sono indicati esperimenti e tantissime fonti.

      Piccolo video riassuntivo su youtube ma le parti interessanti sono nel libro:
      https://www.youtube.com/watch?v=CdZrgnf12v0

      Elimina
    8. Wow...Jack ottimo video. Mi ricorda le nostre lavagne animate. Stesso metodo di comunicazione/persuasione ? Comunque, in effetti ci si possono rispecchiare gli stessi metodi dell'organizzazione. Mi sono sempre chiesto per es, a cosa serve annunciare i nomi dei PA. Si innesca inevitabilmente un senso di paragone o senso di colpa o di proclamazione. Grazie per il video

      Elimina
    9. La figlia di Iefte04/08/17, 15:00

      Voice mi trovo daccordo col tuo pensiero, lo condivido.
      Inoltre penso che molto malcontento si eviterebbe se il CD quando si espone più del dovuto lo ammettesse chiaramente che sta solo esponendo una propria veduta...
      Un pò come si legge sugli articoli circa le cure mediche dove viene specificato che non stanno incoraggiando una cura anzichè un'altra...
      Insomma visto che non amano ammettere di aver sbagliato dopo, potrebbero giocare d'anticipo e dire umilmente prima che quello è solo un suggerimento o veduta personale...
      In questa maniera ci sentiremmo tutti più liberi di decidere come impostare la nostra vita senza sensi di colpa e forzature varie.
      Dal tronde Gesù disse: "conoscerete la verità ed essa vi renderà liberi"...giov.8:32😉

      Elimina
  22. Cari amici, mi dispiace aver usato il termine ossedati (ossessionati), forse perche erò anche io così un tempo, e vi chiedo scusa per questo. Ora cerco di concentrarmi più sulla mia relazione con Geova che sui tempi. Mi piace la frase che compare nel libro Cosa insegna a p.183 siamo dedicati a Geova Dio stesso e non a un'opera, a una causa, ad altri esseri umani o a un'organizzazione. Per quanto riguarda i sentimenti di colpa sono d'accordo, anche a me da fastidio quando si usa questo metodo per far leva sui fratelli.

    RispondiElimina
  23. Congresso 2017-07-30 Mie impressioni

    Per partecipare a questo congresso ho dovuto fare molti chilometri ogni giorno;
    mi sono seduto sui seggiolini rossi del palazzetto dello sport… che visuale mozzafiato e da ‘capogiro’! Occorreva restare fermo il più possibile per non perdere l’equilibrio; restare immobile infatti non era affatto un problema, anzi non potevi fare altrimenti, …i piedi rannicchiati davanti a te, stenderli un po’ impossibile, accavallare una gamba neanche per idea, se non volevi appoggiare i piedi sulle spalle di chi ti stava davanti; se sporgevi un po’ il busto in avanti dovevi pensarci bene prima di riappoggiarti al piccolo schienale, se non volevi prenderti una ginocchiata di chi ti stava dietro.
    Magari potevi allargare un po’ le gambe lateralmente per cambiare posizione ogni tanto… no, non potevi farlo perché di lato avevi sistemato la borsetta termica con il tuo panino e la bottiglia dell’acqua; se avevi prurito alla schiena dovevi con il braccio fare manovre da contorsionista da sopra la testa se non volevi dare una gomitata a chi ti stava di fianco!...
    La sorella che sedeva di fianco a me a un certo punto mi ha detto di scusarle le spalle, nel girarsi leggermente dal lato opposto, forse perché non sopportava più il mio alito avanti negli anni!
    Ma che bello che i fratelli dimorino insieme in unità, stretti stretti!
    Poi, durante la prima sessione, un po’ da egoista, ho passato ai raggi X con uno sguardo panoramico, tutti gli spalti del palazzetto in cerca di una gradinata libera, senza seggiolini da occupare in seguito e, trovatolo, mi sono spostato, lasciando il seggiolino centrale al prossimo malcapitato.
    Tutto questo disagio non ha importanza perché quando vai al congresso si sopporta tutto per ascoltare le news, perché ogni anno ci sono le novità e non te le puoi perdere e gli altri non te le raccontano perché non le hanno o non se le ricordano.
    E di novità quest’anno c’è stato solo il tema: “Non ti arrendere!”. Infatti c’è proprio da non arrendersi di fronte a tanto ‘deserto d’insegnamento’!
    Che bella la musica pop di questo congresso!
    Molto simile ai canti sotto il tendone dei Pentecostali nella piazzetta a due isolati da casa.

    Molto interessanti i contenuti:
    predicare, fare discepoli, perseverare, leggere la Bibbia, approfondire lo studio, correre, correre per vincere, correre sempre, allenarsi, bere tanta acqua, mangiare cibo nutriente anziché il latte, non sedersi alla tavola del Diavolo, ma alla tavola di Dio, rispettare le regole.

    Tutti temi che i Testimoni di Geova in genere non conoscono e di cui non hanno mai sentito parlare, per cui è necessario farli radunare in stadi e palazzetti dello sport per comunicare loro queste novità essenziali per la loro salvezza.
    Già, perché nelle Sale del Regno dove ci si raduna due volte a settimana, dove ci si iscrive alla ‘Scuola Teocratica’ non si impara a fare discepoli o a predicare o a leggere la Bibbia o non si incoraggia a studiare e approfondire, perché per farlo occorre riunirsi in migliaia negli stadi e nei palazzetti dove in tre giorni vengono sviscerati questi temi e approfonditi nei dettagli…

    Ma che dico? nessun approfondimento, nessuno svisceramento,tutto rimane sull’esortazione generica e superficiale, supportata anche dai video altrettanto superficiali che non scendono nel dettaglio.
    Cibo nutriente? …per esempio?
    Tavola di Dio? …per esempio? Cosa c’è nei piatti?
    Approfondire lo studio? …per esempio? Quale scrittura è stata approfondita, studiata e spiegata nei tre giorni?

    RispondiElimina
  24. ancora sul Congresso 2017-07-30

    Bel consiglio nella rivista, quello di chiudere il negozio di computers e aprire una gelateria!
    All’inizio pare che andrà male, ma poi, pare, si guadagnerà abbastanza.

    Ooooh! …la moglie di Lot!
    Che bella storia, assolutamente non rispondente alla realtà!
    Qual è quell’imprenditore che ti dice: “Stai facendo un ottimo lavoro con noi!” e poi ti dice: “…Ma se vuoi continuare a lavorare con noi devi lasciare la tua religione”? …assurda irrealtà!
    In genere i datori di lavoro che apprezzano il buon lavoro svolto nell’azienda dai fratelli concedono ampia libertà e collaborazione e il più delle volte vengono incontro agli impegni spirituali.
    Interessante l’atteggiamento riprovevole interpretato dalla donna che rappresenta la moglie di Lot, che aspira a una vita più agiata, a una carriera lavorativa ben remunerata, all’acquisto di una casa agiata nel centro città…
    Tutte aspirazioni in contrasto con il vivere modesto tanto raccomandato dalle Scritture… giusto!

    Ma da che pulpito viene la predica!? …c’è qualcuno che ha svenduto le vecchie dimore ‘modeste’ per costruirne di nuove con tutti i confort… (leggi Warwick), dove ti invitano ad andare per ostentare le loro comodità, con la speranza che ci lasci anche qualche soldino.
    Poi si scoraggia a nutrire il desiderio della finta moglie di Lot nel voler aprire un’agenzia immobiliare… ma da quale pulpito! Visto che LORO per prima hanno aperto agenzie immobiliari per compra/vendite di immobili (leggi Wacht Tower-Real Estate)
    L’insegnamento è per le pecore, non per i pastori.

    In quanto all’insegnamento, trovo molto discutibile l’attribuire a Geova la perseveranza.
    Persevera colui che resiste di fronte alle difficoltà, anche quando non riesce a superarle.
    Quale difficoltà può affrontare Geova? Nulla per Lui è impossibile!
    Semmai è lecito dire che Geova è paziente nei nostri confronti, per le nostre debolezze, come un Padre amorevole che attende e apprezza i nostri sforzi per vincerle.


    Intanto, poiché non c’è nulla di nuovo, il fratello Andreotti (da non confondere con l’ex Giulio ministro, ma anch’esso un ministro di alto rango) ha riproposto vecchi argomenti, riportando ai vertici della classifica dell’hit-parade, l’anno 1914, nel caso qualcuno l’avesse dimenticato e la seconda generazione che si accavalla alla prima ( e che nessuno sa ancora spiegare)
    …che Dio ci aiuti!
    Questi sono i due temi cui ci si continua ad aggrappare per non buttare tutto ai pesci, pur di non riconoscere le madornali cantonate che sono state prese nel corso degli anni. Ma aggrapparsi sugli specchi, si sa, si scivola!
    Da decenni invece l’ONU è caduto nell’oblio totale e non se ne parla più!
    Meglio non parlarne più anziché riconoscere di essersi magari sbagliati… chi se ne può accorgere?

    RispondiElimina
  25. ...e ancora sul Congresso 2017-07-30


    Negli annunci mi aspettavo un minimo cenno ai motivi per cui non si debbano usare più le Sale Assemblee, motivi per cui si debba magari avere pazienza di ritornare agli ‘agi’ dei palazzetti e degli stadi… nulla, neanche un cenno!
    Ho chiesto a un fratello avanti negli anni che mi sedeva di fianco se sapesse qualcosa, e mi ha risposto: “Avranno i loro motivi”. Già, i fratelli giustificano tutto e LORO lo sanno e ci sguazzano!
    Per non parlare poi del fatto di essersi assicurato il voto di ‘Obbedienza e Povertà’ da parte di beteliti e missionari, legandoli mani e piedi alle loro coscienze …che Dio ci aiuti!

    Però non dimenticano mai negli annunci, per tutti e tre i giorni, di menzionare che se qualcuno desidera contribuire con carte di credito o con carte di debito o con assegni, di farlo intestando a…
    Io non so neanche cosa sia una carta di debito; una carta di credito poi non l’ho mai avuta!

    Qualcuno dirà che sono solo polemico e che le assemblee… ooops! …i congressi sono fatti per quelli di fuori, ok, ben vengano quelli di fuori, ma bisognerebbe farne una conta. Quanti sono quelli di fuori che vengono al congresso per dedicare loro ben tre giorni di sofferenza per il caldo, per il mal di schiena e per i crampi alle gambe?
    Mettano i fratelli un biglietto nelle cassette per dire, io ne ho portati uno, io due, io 10 così vediamo realmente quanti ne vengono, dato che siamo così attaccati ai numeri e alle statistiche.
    50, 100, 200…bene, per loro sono tutte cose nuove, e per gli altri 4000, 6000,12000? Solo tutte nozioni trite e ritrite ogni settimana, ogni mese, ogni anno, da sorbirsi in un ambiente così scomodo, precario e non adatto? Ah già, ci sono i nuovi video e filmati che ti fanno fare chino chino con la testa in segno di approvazione, per strapparti una lacrima e un applauso!

    E si ha anche il coraggio di dire: “Non ti arrendere!”

    Veramente, che Dio ci aiuti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sul 1914 Andreotti ha fatto bene a ribadire quella data segnata dalla profezia. La generazione purtroppo non si può capire dato che è solo un versetto un alternativa potrebbe essere la ""società moderna contemporanea del dopo guerra""

      Elimina