Nota informativa

Informativa sulla privacy. Questo blog utilizza i cookies per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per negare il consenso e maggiori informazioni sull'uso dei cookies di terze parti come Youtube , Google, Facebook , Google+, Twitter, Pinterest , Shinystat, Google friend connect leggi con attenzione questo post : https://proclamatoreconsapevole.blogspot.it/2015/05/politica-dei-cookie-di-questo-sito-in.html

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»



Pensiero dell'anno

Mamma!
Nella vita a volte è necessario saper lottare, non solo senza paura, ma anche senza speranza.
Sandro Pertini

Translate

25/02/17

Cosa succederà a Marzo 2017 ?


Molti che non amano le Scritture pensano che con il caso australiano si dia la mazzata finale alla congregazione cristiana. Il problema è che avendo perso la fede non capiscono e non conoscono chi guida e dirige la congregazione, ovvero Cristo. Il popolo di Dio rimarrà fedele fino alla fine e una grande folla attraverserà la grande tribolazione. Non servono ne strutture ne soldi per entrare, i primi cristiani servivano radunandosi in case private,  gli unici requisiti sono aver lavato i mantelli nel sacrificio di Cristo e predicare la buona notizia fino alla fine.

Alcuni hanno perso la fede, ma chi ha studiato e ama le Scritture non mollerà la presa sulla Verità e rimarrà attivo e zelante seppur nelle difficoltà. Dio può usare anche elementi esterni per eliminare la burocrazia che sta afflosciando l'ekklesia obbligandoci a fare le riforme bibliche. Questo è il tempo di ritornare anzi vi propongo a tutti gli inattivi(attivi) e disassociati di fare domanda di rientro entro la primavera 2017 così da ingolfare le pratiche burocratiche e dare un segnale spirituale forte ai cavalieri e ai loro alleati esterni.

Siate allegri nel Signore e non date retta alla propaganda valutate sempre da bereani con le Scritture. Abbiamo la Verità continuiamo a farne tesoro e condividere con altri attraverso l'opera più amorevole di tutte : predicare la buona notizia.






___________________________________


22/02/17

Pastor Silente sulle statistiche dell'annuario 2017




Buona attività teocratica a tutti. Vorrei fare un appunto al post del 20 u.s. circa il rapporto dell'anno 2016. una delle cose che mi salta agli occhi nel modo di fare i calcoli da parte dell'autore del post (di Enoc) è il numero, davvero enorme, della differenza tra espulsi ed aumento dichiarato. commento sul rapporto 2016

Non è il modo giusto di fare calcolo. Nel rapporto ci sono le cifre di ciò che è lo specchio della situazione durante l'anno 2016 rispetto all'anno precedente. Inoltre lo scrivente del post dà per scontato che quelli che mancano secondo il suo calcolo siano tutti dissociati o inattivi, senza tener conto che ci sono anche i morti ... e sono tanti se solo nella mia città dove vi sono tre congregazioni per un totale di circa 500 fratelli attivi, vi sono stati 18 morti. Senza contare che gli inattivi spesso lo sono per motivi di salute (solo nella mia congregazione ve ne sono 5 che solo saltuariamente presentano il rapporto con i fatidici 15 minuti).Rapportatelo alla popolazione mondiale dei Testimoni di Geova e vedrete scendere di molto il numero dei presunti "espulsi".


Certo, vi sarebbe molto da dire su come certi fratelli fanno servizio o del perché lo fanno, ma questa è un'altra storia.
Se mi permetto di scrivere è per dire che non si può giudicare senza conoscere i parametri con i quali è stato redatto il rapporto.

-Ro 14:4;Pr 17:9,10 -

Sono concorde con lui sulla necessità di "vere visite pastorali" che tuttavia mancano nella grande maggioranza dei casi quando, per contro, si fanno visite in cui si citano, spesso anche a sproposito, scritture trite e ritrite che spesso ottengono l'effetto contrario (non serve dire che la Bibbia dice questo o quello, ma come metterla in pratica e farlo con discrezione, non come chi pontifica dall'alto della sua nomina) o dove l'unica preoccupazione è quella di far aumentare il servizio e il numero dei pionieri per fare bella figura col viaggiante.


Sì, è vero, l'opera descritta in Matteo 24:14 è l'opera che ci distingue come 'Testimoni', ma essere cristiano significa adempiere a tanti altri requisiti necessari(Giac. 1:4)senza i quali non serve a nulla l'aver speso tempo per girare da una casa all'altra, spesso senza risultato. Ma di questo,se Geova vorrà, parleremo in altra occasione.


A presto, Pastor silente 



___________________________________________

19/02/17

Vademecum della divulgazione critica

Di recente ho ricevuto un tweet da parte di una nuova comunity  chiamata "Parole O_Stili". Incuriosito ho così approfondito un po' la cosa è ho scoperto che è formata da un numero consistente di Giornalisti, scrittori bloggatori di vario genere riuniti per parlare di un problema che stanno affrontando, utilizzando proprio il web come mezzo di divulgazione. Questo progetto infatti nasce come risposta alla crescente ondata di odio indiscriminato che le persone hanno riversato sul web attraverso post, commenti su questo o quel argomento politico, religioso che sia. Questa presa di coscienza è risultata necessaria per arginare l'uso del web nel divulgare tonnellate di messaggi sempre e in eccesso negativi.  Il web è diventato una sorta di calderone emozionale dove riversare un po' troppo semplicemente tutte le frustrazioni vissute dagli internauti. Ovviamente in molti casi ci sono aspetti addirittura malvagi dove le persone divulgano false notizie, odio indiscriminato, provocazioni o accuse infondate queste essendo addirittura reati hanno altre sedi per risolvere la questione.

Per ovviare a questa marea negativa hanno redatto un manifesto di buon costume che ho letto e trovato interessante.  Il blog che contiene questo post è spesso stato oggetto di attacchi di vario genere. In alcuni casi con ondate di post fatte da commentatori che avevano come argomento indiscriminata polemica, quando andava bene, sin'anche il gratuito insulto a questo o quel componente della congregazione. Il blog è stato attaccato anche da detrattori esterni che non di meno si sono distinti anche loro per l'insulto gratuito o per considerazioni insensate sui commentatori o gli amministratori stessi del blog. Come amministratori abbiamo cercato di trovare un difficoltoso equilibrio per arginare questi commenti sforzandosi anche a non rispondere a tutte le fesserie che hanno detto sul nostro conto e dei nostri postatori.


Così ho ripreso questo manifesto che hanno pubblicato contro la divulgazione dell'odio, modificandolo in alcuni punti a mia discrezione, per regolamentare tutte le nostre espressioni critiche in eccesso in modo da rendere post e commenti sempre più consapevoli. Ci sono alcuni punti che meritano una considerazione particolare spero che eventualmente li possiate considerare nei eventuali commenti che farete. Questo può aiutare anche noi come amministratori ad avere un riferimento più concreto sulle cose che possiamo dire e o fare nel blog.

Manifesto contro la divulgazione della critica malsana e dell'odio indiscriminato in rete.


1 Virtuale e reale - Dico o scrivo in rete solo cose che ho il coraggio di dire di persona.
2 Si è ciò che si comunica - Le parole che scelgo raccontano la persona che sono. Mi rappresentano.
3 Le parole danno forma al pensiero - Mi prendo tutto il tempo necessario a esprimere al meglio quello che penso.
4 Prima di parlare bisogna ascoltare - Nessuno ha sempre ragione, neanche io. Ascolto con onestà e apertura perché non ho ragione se non capisco la ragione altrui.
5 Le parole sono un ponte - Scelgo le parole per comprendere, farmi capire e avvicinarmi agli altri.
6 Le parole hanno conseguenze - So che ogni parola può avere conseguenze, piccole o grandi.
7 Condividere è una responsabilità - Condivido testi e immagini solo dopo averli letti valutati e compresi.
8 Le idee si possono discutere le persone si devono rispettare - Non trasformo chi sostiene opinioni che non condivido come un nemico da annientare.
9 Gli insulti non sono argomenti - Non accetto insulti e aggressività gratuita, nemmeno se questi sono a favore della mia tesi.
10 Anche il silenzio comunica - Quando la scelta migliore è tacere, taccio.


18/02/17

Rapporto Mondiale 2016 vs 2015 FACCIAMO UN PO DI CONTEGGI


8.132.358 PROCLAMATORI 2016
1,8 % AUMENTO
7.987.279 PROCLAMATORI 2015


264.535 BATTEZZATI 2016

Significativo un semplice conto matematico: 8.132.358 - 7.987.279 (2015) quindi un aumento di 145.079 e qui il dato è falsato perchè l'aumento si misura al netto delle espulsioni/inattivi

Per avere un conteggio netto 264.535 nuovi battezzati su un aumento di 145.079 sono un totale di 119.456 espulsi/inattivi. 

7.987.279 (2015) - 7.698.377 (2014) differenza +288.902
275.581 BATTEZZATI 2014
+13.321 differenza espulsi/riattivati/riassociati 2015

Quindi dal 2014 al 2016 ci sono stati oltre 100.000 espulsi/inattivi in più. 

 (A questo calcolo devono essere poi considerati
- i decessi avvenuti nel corso dell'anno che si aggirano intorno all' 0,7-1% del numero totale proclamatori)


Questi dati rilevano un malessere, che aggiunti agli oltre 7000 nuovi unti (o presunti), e considerando che una buona fetta dei battezzati sono figli di tdg , confermano un andamento dell'opera che fa riflettere. I 10 milioni di studi biblici in corso, non si dimostrano una garanzia di aumento. La nota interessante è che attraverso la campagna dell'opuscolo "Torna e Geova" migliaia di persone sono rientrate, dimostrazione che sollecitati i pastori hanno fatto un buon lavoro di cura e incoraggiamento.

Credo che il CD si sia reso conto della situazione esprimendo preoccupazione nella parte finale della lettera annuario 2016, indicando che "fino a quando non scadrà il “breve periodo di tempo” concesso al Diavolo, questo malvagio ribelle continuerà a usare ogni mezzo a sua disposizione per farci perdere la determinazione di rimanere leali a Geova (Riv. 12:12)".

Ho recentemente parlato con un anziano, spiegando come l'opera pastorale è essenziale, si nei casi di difficoltà, di cadute, ma lo è ancora di più per rafforzare, incoraggiare e stimolare, una base di famiglie virtuose e mature, che possono trascinare e aiutare il Corpo Anziani a limitare i danni, e ad essere un traino positivo per altre famiglie e singoli.

Nel racconto di Esodo 17 Mosè fu aiutato da Aaronne e Hur a mantenere alte le mani per vincere la battaglia contro gli amalechiti. Quindi il canale rimane quello scelto da Dio, ma tutti gli altri possono dare aiuto pratico, permettendo allo spirito di Geova di operare sulla congregazione. Mosè si fece aiutare perchè capì che da solo non sarebbe resistito molto in quella posizione.

Allo stesso modo, vedendo che i tempi sono improvvisamente cambiati, possiamo sostenere e aiutare gli altri in vari modi. Alcuni fratelli soffrono per vari motivi: vecchiaia, problemi di salute, persecuzione da parte di familiari, solitudine o morte di una persona cara. Possiamo rafforzare anche i ragazzi, visto che spesso subiscono pressioni. Interessiamoci con sincerità degli altri pensando a come aiutarli quando siamo in Sala del Regno, nel ministero, quando mangiamo qualcosa insieme o quando parliamo con loro al telefono.

Anche non essendo pastori nominati, possiamo fare molto per i nostri cari fratelli. I nostri sforzi non passeranno inosservati, sopratutto da Dio.

Un caro saluto 
___________________________

16/02/17

La riforma delle riforme bibliche per il progresso della congregazione: Le nomine nell'ekklesia

Atti  6:1-7
...Ora, in quei giorni, mentre i discepoli aumentavano, sorse un mormorio da parte dei giudei di lingua greca contro i giudei di lingua ebraica, perché le loro vedove erano trascurate nella distribuzione di ogni giorno.  E i dodici, chiamata a sé la moltitudine dei discepoli, dissero: Non è piacevole che noi lasciamo la parola di Dio per distribuire cibo alle tavole.  
 Quindi, fratelli, cercate fra voi sette uomini che abbiano buona testimonianza, pieni di spirito e sapienza, affinché  li costituiamo su questa faccenda ....
E la cosa detta piacque  all’intera moltitudine , e  scelsero Stefano, uomo pieno di fede e spirito santo, e Filippo e Procoro e Nicanore e Timone e Parmena e Nicolao, proselito di Antiochia; e li posero davanti  agli  apostoli,  e,  dopo aver pregato,  questi posero su di loro le mani.  Quindi la parola di Dio cresceva, e il numero dei discepoli si moltiplicava moltissimo a Gerusalemme; e una gran folla di sacerdoti ubbidiva alla fede.

 

 
  Secondo le Scritture qual è la giusta e corretta procedura per fare le nomine
nell'ekklesia ? 




Non c'è bisogni di indovinare perché il testo biblico è molto chiaro e trasparente. Notate che questa direttiva proveniva direttamente dal corpo direttivo del primo secolo chiamato a decidere su di una questione urgente che minava la pace della congregazione.


- Cosa disposero gli apostoli ? Se notate non nominarono 7 uomini di loro fiducia e li costituirono per risolvere la faccenda. Al contrario essi chiesero all'intera moltitudine che comprendeva anziani, proclamatori e donne consacrati a Dio, di cercare 7 uomini con determinati requisiti.


- Una volta che la moltitudine dei fratelli trovò un accordo per i candidati ideali al compito di sorveglianza nella distribuzione del cibo alle vedove, li presentarono agli apostoli che fecero l'investitura  o nomina ufficiale.


- La bibbia indica come conseguenza di questo modo di operare e gestire le nomine una crescita esponenziale nel numero dei discepoli a dimostrazione che quando si fanno le cose a modo e come indicato nelle Scritture (trasparente e a gestione condivisa) vi sia una benedizione copiosa da parte di Dio.

- In vista di questo precedente scritturale possiamo rivedere la gestione delle nomine teocratiche rendendole nel metodo più simili al modello lasciatoci dal corpo direttivo del primo secolo. Un modello trasparente e coinvolgeva l'intera associazione.



 

* L'intera moltitudine si riferisce evidentemente sia a fratelli che sorelle della zona di Gerusalemme.
- Vedi anche DEUTERONOMIO 1:13


__________________

REGOLE DEL BLOG

1 Non è profittevole usare il nome reale, meglio un nik di fantasia .

2 Dopo 90 giorni gli account dei postatori si potranno disattivare ( saranno riattivati appena si ristabiliranno i contatti)

3 Non va bene trattare male gli altri commentatori o fare battibecchi continui . Chiedere scusa è buona norma . Fate del vostro meglio per evitare incomprensioni inserendo anche delle emoticon .

4 Non è consentito trattare dottrine primarie della fede . Il sito ufficiale è jw.org ( anima, Regno, inferno, sangue, ecc. )
_________
5 Non si devono postare riferimenti troppo identificativi a persone e fatti.

6 Siate propositivi, non condannate gratuitamente, evitare generalizzazioni.

7 Non inserire link di siti che palesemente incitano all'odio contro i testimoni di Geova e altri gruppi religiosi e di siti che incoraggiano all'inattività o alla disassociazione.

8 Rispettate la privacy degli altri resistenti e la vostra

9 Confidate in Geova
_____________________
10 Ogni riferimento negativo all'organizzazione è diretto solamente ed unicamente alla parte malata minoritaria e che risulta inadempiente allo spirito delle scritture. Chi pensa diversamente non ha capito lo spirito del blog o non
siamo stati bravi nell'informare .